Museo di Roma: lavori in corso

MUSEO DI ROMA: LAVORI IN CORSO

In occasione dei lavori di adeguamento tecnico del museo sarà eccezionalmente possibile visitare le mostre in corso al prezzo speciale di 4 euro (intero) e 3 euro (ridotto)

Museo di Roma Palazzo Braschi

Dal 30 agosto 2016 le sale del Museo di Roma saranno temporaneamente interessate da lavori di adeguamento tecnico, ma rimarranno accessibili le mostre già in corso, con l’opportunità di visitarle ad un prezzo davvero speciale: 4 euro per il biglietto intero e 3 euro per quello ridotto.

Un’occasione imperdibile per intraprendere un viaggio nell’arte della caricatura a Roma dal Seicento al 1849 con la mostra L’ARTE DEL SORRISO e per immaginare come appariva la vita della città di inizio Ottocento agli occhi di un francese con la mostra ANTOINE JEAN-BAPTISTE THOMAS E IL POPOLO DI ROMA (1817-1818).

Il Museo di Roma Palazzo Braschi fa parte del Sistema Musei Civici di Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. I servizi museali sono affidati a Zètema Progetto Cultura.

Leggere di più


Milano, prorogata mostra "Disegnare le parole. Mimmo Paladino tra arte e letteratura"

Museo del Novecento

Prorogata fino all'11 settembre la mostra "Disegnare le parole. Mimmo Paladino tra arte e letteratura"

L’artista dona al museo "Flores Seraphici", gruppo di 15 acqueforti esposte in mostra. 700 le opere finora acquisite tramite donazione, di cui 15 nell’ultimo anno

mostra_mimmo_paladino_450.jpg

Milano, 30 agosto 2016 – Apprezzata da 60mila visitatori dal giorno della sua inaugurazione, avvenuta lo scorso 20 maggio, la mostra “Disegnare le parole. Mimmo Paladino tra arte e letteratura” rimarrà allestita negli spazi del Museo del Novecento fino all’11 settembre, dando così la possibilità ai visitatori di ammirare le “immagini sorprendenti” dell’artista anche il 4 settembre, in occasione della “Domenica al museo”, con ingresso libero tutto il giorno.

La mostra, a cura di Giorgio Bacci, offre un percorso speciale nell’immaginario visivo dell’artista, ispirato ai grandi classici della letteratura: dall’Ulisse di Joyce al Don Chisciotte, dalla Divina Commedia ai Flores Seraphici.

Quest’ultima, Flores Seraphici, entrerà a far parte delle collezioni del museo del Novecento grazie alla donazione da parte del Maestro. Si tratta di un’opera composta da 15 acqueforti che illustrano il manoscritto del frate Charles d’Arenberg, pubblicato nel 1640/42.

“Il Museo del Novecento - dichiara l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno - continua a conquistare non solo visitatori ma anche artisti e collezionisti, che donano generosamente le loro opere per arricchire le già considerevoli raccolte civiche d’arte, consapevoli che saranno conservate e valorizzate al meglio. Un sentito ringraziamento a Mimmo Paladino per aver voluto lasciare una traccia indelebile della sua presenza al Novecento con una mostra colta e immaginifica, che è stata molto apprezzata sia dal pubblico che dalla critica. Per questo abbiamo voluto offrire ai visitatori l’opportunità di ammirarla una settimana in più, e gratuitamente, durante la Domenica al museo”.

Sono 700 le opere finora acquisite dal Museo del Novecento tramite donazione, di cui 16 nell’ultimo anno. Le ultime, ricevute nel mese di luglio, sono due Composizioni su cartone e tempera di Carla Badiali e un acquerello di Aldo Galli. Queste tre opere verranno esposte permanentemente nella Sala Astrattismo del Museo e ad esse verrà dedicato un evento speciale durante le Giornate del Patrimonio.

mostra_mimmo_paladino_630.jpg

Testo e immagine dal Comune di Milano.


Cereali domestici nei Balcani già nel 6.600 a. C.

29 Agosto 2016

Scavi a Vlasac. Credit: Dušan Borić
Scavi a Vlasac. Credit: Dušan Borić

Un nuovo studio, pubblicato su PNAS, ha preso in esame il tartaro dai denti degli antichi foraggieri balcanici che vissero presso il sito di Vlasac in Serbia. Il sito fu oggetto di scavi dal 2006 al 2009.

L'amido ritrovato permette di fornire prove dirette del consumo di cereali domestici attorno al 6.600 a. C. circa, e cioè mezzo millennio prima di quanto ritenuto finora. Il punto di vista ad oggi accettato era quello di un'introduzione dei cereali domestici nei Balcani attorno al 6.200 a. C. I microfossili studiati sono dunque quelli intrappolati nel tartaro, e relativi a 9 individui del Tardo Mesolitico (6.600-6.450 a. C.) e della transizione tra Mesolitico e Neolitico (circa 6.200-5.900 a. C.). Sono stati presi in esame anche tre sepolture femminili dalla vicina Lepenski Vir e relative agli esordi del Neolitico (circa 5.900-5.700 a. C.).

Resti umani da Vlasac. Credit: Dušan Borić
Resti umani da Vlasac. Credit: Dušan Borić

La scoperta è importante non solo perché evidenzia l'importanza dei vegetali nella dieta di questi abitanti dei Balcani, ma pure perché rivela l'introduzione degli stessi vegetali qui in maniera indipendente rispetto alle altre novità del Neolitico. L'idea di un "pacchetto neolitico", nozione che indica gli elementi che appaiono nei primi insediamenti dell'epoca (ceramiche, asce levigate, domesticazioni, case in legno, ecc.), deve perciò essere riconsiderata.

Resti umani da Vlasac. Credit: Dušan Borić
Resti umani da Vlasac. Credit: Dušan Borić

Le specie ritrovate dagli studiosi sono quelle del frumento (Triticum monococcum, Triticum dicoccum) e dell'orzo (Hordeum distichon) presenti negli altri insediamenti delle prime comunità neolitiche dell'Europa sud orientale. Le specie domestiche erano consumate insieme ad altre selvatiche e relative alle tribù Aveneae, Paniceae, Fabaeae (fave, piselli). Gli studiosi concludono che la familiarità di questi antichi abitanti dei Balcani per i cereali domestici almeno a partire dal 6.500 a. C. può aver semplificato l'adozione delle altre pratiche agricole.

Leggere di più


Consumo di pesce nella dieta dei primi abitanti dell'Alaska

29 Agosto 2016
Braided_Stream_FairbanksTananaRiver

Un nuovo studio, pubblicato su PNAS, ha evidenziato come il consumo di pesci d'acqua dolce fosse importante per i primi abitanti dell'Alaska, nella Beringia dell'Era Glaciale.

Lo studio ha preso in considerazione 17 focolari presso il fiume Tanana, in Alaska. Lo studio ha quindi ritrovato le prime prove di utilizzo di salmone anadromo nelle Americhe, almeno 11.800 anni fa, e che il pesce fosse parte delle diete indigene 11.500 anni fa.

Leggere di più


Milano, teatro: Premio Enriques a Dettori e Lazzarini

Cultura

Del Corno: "Milano orgogliosa per premio Enriques a Dettori e Lazzarini”

dettori_lazzarini_350.jpg

Milano, 29 agosto 2016 – “Milano è orgogliosa e felice che il prestigioso Premio Enriquez, intitolato alla memoria del grande regista, premi quest’anno Giulia Lazzarini e Giancarlo Dettori, due attori milanesi cresciuti alla scuola strehleriana a cui vanno le nostre più vive congratulazioni. Protagonisti di molti spettacoli andati in scena al Piccolo Teatro, Lazzarini e Dettori sono un pezzo importante della storia del teatro italiano e non solo, e rappresentano al meglio la grande professionalità e quell’amore per l’arte antica e sempre viva dell’interpretazione che ha portato la nostra città ad essere il cuore di tante produzioni di successo internazionale”.

Lo dichiara l’assessore alla Cultura Filippo del Corno.

Testo e immagine dal Comune di Milano.


Sonetti d'Amore di Shakespeare al Silvano Toti Globe Theatre di Roma

SILVANO TOTI GLOBE THEATRE

Direzione artistica Gigi Proietti

lunedì 29 agosto, 5, 19 e 26 settembre ore 21

dall’1 al 4 settembre e dall’8 all’11 settembre ore 18

SONETTI D’AMORE

Viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare

Ideazione e regia Melania Giglio

Traduzione Alfonso Veneroso, Melania Giglio

Prodotto da Politeama srl

unnamed (9)

Dopo il successo della scorsa stagione tornano al Silvano Toti Globe Theatre i SONETTI D'AMORE con l’ideazione e la regia di Melania Giglio (traduzione di Alfonso Veneroso e Melania Giglio).

Quattro personaggi daranno voce e corpo ai più bei sonetti shakespeariani: Alfonso Veneroso (William Shakespeare), Melania Giglio (la sua Musa), Sebastian Gimelli (il Conte di Southampton), Francesca Mària (la dark lady). E’ prevista una ricca contaminazione musicale: da Marvin Gaye a Amy Winehouse, da Leonard Cohen ad Alanis Morissette.

I Sonetti d’amore andranno in scena lunedì 29 agosto, lunedì 5, 19 e 26 settembre ore 21 e dall’1 al 4 settembre e dall’8 all’11 settembre ore 18

Leggere di più


Milano, Cimitero Monumentale: domenica torna il “Museo a cielo aperto”

Monumentale

Domenica torna il “Museo a cielo aperto”

La rassegna del 28 agosto prevede visite guidate, spettacoli teatrali e musicali

Cimitero_monumentale_(famedio).JPG

Milano, 26 agosto 2016 – Domenica torna “Monumentale: museo a cielo aperto”, la rassegna ideata dal Comune di Milano e dalla Fondazione Milano - Scuole civiche per far scoprire uno dei luoghi storici più suggestivi della città.

museo_cielo_aperto_630.jpg

Leggere di più


Incassi dei musei statali di domenica 28 ai territori terremotati

MUSEUMS4ITALY - TERREMOTO CENTRO ITALIA
Franceschini: Tutti gli incassi dei musei statali della prossima domenica 28 agosto saranno destinati ai territori terremotati

1472147637149_Domenica_28_agosto_Violetto_con_fondo_totale_-_ITA

Tutti gli incassi dei musei statali della prossima domenica 28 agosto saranno destinati ai territori terremotati". Lo dichiara il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini invitando tutti gli italiani ad “andare nei musei in segno di solidarietà con le popolazione coinvolte dal sisma della scorsa notte”.
Grazie a questa prima misura straordinaria - che si aggiunge a quelle già ordinariamente previste e alle ulteriori misure che il governo adotterà - il MIBACT destinerà gli incassi dei musei e delle aree archeologiche statali di domenica 28 agosto a interventi sul patrimonio culturale danneggiato dal sisma.

Leggere di più


Estate Romana dal 26 Agosto al 1 Settembre

#estateromana2016

39° EDIZIONE

Musica, teatro, danza, cinema, cultura, appuntamenti per bambini per riscoprire luoghi della vita quotidiana e monumenti, parchi, ville storiche, siti archeologici e storico artistici

www.estateromana.comune.roma.it

Appuntamenti dal 26 agosto al 1 settembre

Roma, 25 agosto 2016

Estate Romana

Agosto cede il passo a settembre, la capitale saluta il ritorno dei suoi cittadini e l’Estate Romana li accoglie con la sua offerta di arte, attività per bambini, cinema, musica, iniziative multidisciplinari e teatro. In questa nuova settimana manifestazioni si svolgono come sempre non solo nelle zone centrali ma in  tutto il territorio della città di Roma.
Al Teatro del Lido di Ostia Teatri d’Arrembaggio - Piraterie, Incanti e Castelli di Sabbia offre a cittadini, turisti e bagnanti gli ultimi eventi dedicati a grandi e piccini, tutti ad ingresso gratuito. E per una manifestazione che saluta c’è ne sono due che cominciano. In questo scorcio di fine estate al Parco degli Scipioni torna La Città in Tasca, il festival organizzato da Arciragazzi di Roma e dedicato ai bambini dai 3 ai 12 anni, mentre a Centrale Preneste Teatro giovani e adulti possono godere dei laboratori e degli spettacoli proposti nell’ambito del Festival Nazionale del Circo Sociale.

La Casa del Cinema a Villa Borghese, l’Arena del Trasporto in zona Ostiense, l’Isola del Cinema nella cornice dell’Isola Tiberina offrono il grande cinema sotto le stelle, mentre la programmazione proposta dal Silvano Toti Globe Theatre, da I Solisti del Teatro e dalla manifestazione La Quercia del Tasso…ques’anno è a villa Lais va incontro ai gusti culturali degli appassionati di teatro.

L’Estate Romana  è promossa da Roma Capitale, l’edizione 2016 è realizzata grazie ad ATAC Spa che fornisce un sostegno alla campagna di comunicazione e grazie alla SIAE (Società Italiana degli Autori e degli Editori) che riconosce particolari agevolazioni sul diritto d’autore. Le attività di comunicazione sono realizzate grazie al supporto di Zètema Progetto Cultura.

Online il sito www.estateromana.comune.roma.it e attivi i canali di comunicazione sui social network, facebook.com/EstateRomanaRomaCapitale e twitter.com/estateromana, instagram.com/estateromana, mentre #EstateRomana2016 è l’hashtag ufficiale della rassegna. Inoltre, è possibile contattare il numero 060608 attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21 per informazioni e acquisto dei biglietti.

Disponibile anche l’App gratuita Estate Romana per Iphone e Android con aggiornamenti in tempo reale, calendario giornaliero, ricerca avanzata, percorsi su mappa per raggiungere le manifestazioni ed indicazione degli eventi vicini al luogo in cui ci si trova.

L’Estate Romana 2016 presenta in cartellone le manifestazioni selezionate con Avvisi Pubblici curati dall’Amministrazione Capitolina, insieme alla migliore offerta realizzata dalle istituzioni culturali cittadine: sono in corso E Lucevan le stelle in varie location della città, la Stagione 2016 del Silvano Toti - Globe Theatre, Effetto Notte alla Casa del Cinema, I Viaggi nell’Antica Roma ai Fori di Augusto e di Cesare. E poi le manifestazioni I Solisti del Teatro nei Giardini della Filarmonica romana, la Quercia del Tasso…quest’anno è a Villa Lais, Notti Romane al Teatro di Marcello, Europei all’Isola Tiberina, l’Arena del Trasporto e Gasometro 2016 in zona Ostiense, il Gay Village al Parco Ninfeo dell’Eur, la manifestazione Ex Dogana Quartiere a San Lorenzo, Teatri d’Arrembaggio - Piraterie, Incanti e Castelli di Sabbia al Teatro Lido di Ostia, Sessantotto Village al Parco Talenti, La Città in Tasca al Parco degli Scipioni, Cinema a Garbatella nello storico quartiere romano, il Festival nazionale del Circo Sociale a Centrale Preneste Teatro in zona Prenestina.

Numerose anche le  attività organizzate negli Spazi per la cultura, nelle diverse Case e nei Musei: Technoestate alla Technotown di Villa Torlonia, Astrosummer al Planetario, i laboratori per i più giovani al Museo Civico di Zoologia, le mostre ospitate nel Sistema Musei Civici, nel Palazzo delle Esposizioni, nelle Scuderie del Quirinale, nella Casa della Memoria e della Storia e nella Sala Santa Rita. Ad arricchire il cartellone poi le storiche manifestazioni estive della città: l’Isola del Cinema sull’Isola Tiberina e il RomaEuropaFestival 2016 in corso con la sua anteprima sul Colle Palatino.

Leggere di più


27 agosto 2017. Velathri: dal tramonto all’alba, una notte etrusca

27 agosto 2017. VELATHRI: dal tramonto all’alba, una notte etrusca.
00_Layout_Evento

In concomitanza con le Celebrazioni Etrusche in tutta la Toscana, una notte intera per rivivere - tra l’Acropoli e il Museo Etrusco Guarnacci - attraverso degustazioni, presentazioni, scene teatralizzate e didattiche, la storia trimillenaria di Volterra.

La notte di sabato 27 agosto verrà raccontata una nuova storia, la storia della città di Volterra al tempo in cui era chiamata Velathri: il palcoscenico sarà quello dell’Acropoli, dove verranno rappresentate alcun scene e riti etruschi e, soprattutto, il Museo Etrusco Guarnacci che, per l’occasione, si trasformerà in un enorme libro di storia da sfogliare, ascoltare e gustare.

01_Principe_Etrusco

Leggere di più