Category Archives: Cinema e Fotografia

Napoli: storie di quartiere al Photolux Festival di Lucca

NAPOLI, STORIE DI QUARTIERE AL PHOTOLUX DI LUCCA

 ATTRAVERSO GLI SCATTI DEGLI STUDENTI DI SAN GIOVANNI A TEDUCCIO

Ultima tappa della mostra collettiva ‘Scatta la Notizia’

fino al 10 dicembre presso la Chiesa di San Cristoforo (via Fillungo, 6- Lucca)

Foto di Emanuele Borriello

Nel programma espositivo di Photolux Festival edizione 2017 si inserisce la mostra di un importante progetto didattico che ha visto il sostegno di Canon Italia nell’anno scolastico 2016-2017. A Lucca fino al 10 dicembre può essere visitata la mostra collettiva “Scatta la Notizia” dei ragazzi dell’I.S.I.S. Rosario Livatino di San Giovanni a Teduccio, istituto superiore nella zona di Napoli Est. L’esposizione avrà luogo nella Chiesa di San Cristoforo, via Fillungo, 6 – tutti i giorni dalle ore10:00 alle 19:30.

‘Scatta la Notizia’ è l’iniziativa di responsabilità sociale realizzata in collaborazione con le organizzazioni non-profit Photolux e Neapolis. Art cui Canon Italia ha aderito con entusiasmo. Con questo progetto, 17 studenti del quartiere della periferia orientale di Napoli, hanno potuto scoprire il mondo della comunicazione visiva al fianco di un insegnante d’eccezione come Pietro Masturzo, vincitore del prestigioso premio World Press Photo of the Year nel 2010. Un’occasione che ha dato spazio alla voglia di raccontare attraverso la macchina fotografica. Un’occasione per i giovani di scoprire il linguaggio universale delle immagini e di scoprire il mondo dell’informazione sia come forma di espressione della propria realtà, che come possibile sbocco professionale per il futuro.

Il progetto che ha unito il programma educativo e formativo di avviamento alla fotografia assieme alla possibilità di scorgere il bello anche nelle periferie meno felici della città di Napoli è diventato realtà ed è uscito fuori dal suo contesto locale. I ragazzi della scuola superiore Rosario Livatino, quasi increduli hanno partecipato ad un percorso didattico a cui si sono appassionati, hanno maneggiato le macchine fotografiche messe  a disposizione da Canon, girato nel proprio quartiere alla ricerca di immagini, di sguardi e di scorci fino ad allora trascurati. Le foto sono diventate immagini che parlano del loro mondo, scatti di storie di vita vissuta con i suoi pregi, e i suoi tanto difetti, ma soprattutto l’occasione di scoprire una solidarietà nella gente, per le strade, nei negozi a loro sconosciuta fino a quel momento. “Scatta la notizia” è stato  il risultato di una sinergia positiva tra l’istituzione della scuola e la passione per l’arte.   Continue reading Napoli: storie di quartiere al Photolux Festival di Lucca

Photoluxfestival 2017 a Lucca dal 18 novembre al 10 dicembre

PHOTOLUXFESTIVAL 2017

Lucca, sedi varie

18 novembre – 10 dicembre 2017

L’edizione 2017 del Photolux Festival. Biennale Internazionale di Fotografia, a Lucca dal 18 novembre al 10 dicembre 2017, sarà dedicata ad un tema e ad un luogo simbolico: il “Mediterraneo”.

“Il Mediterraneo è un immenso archivio e un profondo sepolcro.” Ad affermarlo è stato Predag Matvejevic, autore nel 1987 di Breviario mediterraneo, lavoro fondativo della storia culturale della regione del Mediterraneo, tradotto in oltre venti lingue.

Le parole di Matvejevic risuonano, nella loro assoluta attualità, espresse da molte delle mostre e riecheggiate dagli appuntamenti di Photolux 2017.

“Il Mediterraneo è lo scenario nel quale negli ultimi anni si sta consumando l’emergenza umanitaria legata ai flussi migratori verso le coste europee, una delle più gravi per le sue proporzioni in termini di persone coinvolte e per le ripercussioni sul sistema di valori e sull’identità dell’Europa”, annota Enrico Stefanelli che di Photolux Festival è il fondatore e direttore.

“E oggi più che mai si avverte l’urgenza di tornare a interrogare il Mediterraneo e la sua storia, di trovare un nuovo dialogo tra le culture”.

Per questo l’edizione 2017 di Photolux Festival vuole essere un focus sui fotografi del Mediterraneo e su quelli che del “mare nostrum” hanno fatto l’oggetto del proprio sguardo, che dia luogo a inedite contaminazioni e che provi a raccontare un mare dove da millenni si incontrano e scontrano civiltà che ne arricchiscono e complicano la storia”.

Continue reading Photoluxfestival 2017 a Lucca dal 18 novembre al 10 dicembre

Italy for movies: nasce il portale nazionale delle location

ITALY FOR MOVIES: NASCE IL PORTALE NAZIONALE DELLE LOCATION

Venezia, 31 agosto 2017 – Inaugura in occasione della 74a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, presso l’Italian Pavilion, Italy for Movies, il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione, realizzato da Istituto Luce-Cinecittà, in collaborazione con l’associazione Italian Film Commissions e sotto il coordinamento delle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Mibact. Il progetto, nato a seguito di un protocollo di intesa sottoscritto nel dicembre 2016 da DG Cinema e Dg Turismo, mira ad accrescere l’attrattività e la visibilità dei nostri territori in chiave turistica attraverso la produzione cinematografica e audiovisiva, e ad intercettare un flusso crescente di investimenti dall’estero. Italy for Movies vuole essere una prima tappa per i produttori italiani e stranieri interessati a girare le proprie opere cinematografiche e audiovisive nel nostro Paese, fornendo loro strumenti informativi agilmente consultabili attraverso motore di ricerca e rimandando, per ulteriori approfondimenti, ai siti delle singole Film Commission e delle istituzioni che erogano fondi.
“Grazie ai potenziati incentivi fiscali in favore dell’industria cinematografica – ha dichiarato il Ministro Dario Franceschini – da tre anni assistiamo ad un ritorno delle grandi produzioni internazionali sul nostro territorio. Le bellezze d’Italia, anche quelle meno note, tornano a girare il mondo attraverso il cinema e le serie tv. È il segno di una stagione di maggiore attenzione delle istituzioni nei confronti di un settore cruciale dell’industria creativa nazionale, coronata dall’approvazione della nuova legge sul cinema e l’audiovisivo. Da oggi produttori e registi hanno a disposizione un ulteriore strumento che consentirà di fare incontrare le esigenze creative e di produzione con la bellezza del patrimonio culturale italiano, un ampio database geo-localizzato di luoghi completo di ogni informazione al riguardo e di eventuali incentivi associati”.
“Il lavoro è appena iniziato, il nostro obiettivo è mettere in rete quanto più possibile del nostro patrimonio unico e variegato di strade, piazze, palazzi, chiese, monumenti e bellezze paesaggistiche – ha dichiarato il Direttore Generale Cinema, Nicola Borrelli – che ha sottolineato come tra le funzioni che la nuova legge assegna allo Stato rientri lo svolgimento delle attività di promozione dell’immagine dell’Italia, anche a fini turistici, attraverso il cinema e l’audiovisivo. “Finalmente in un unico portale in continuo aggiornamento sarà possibile consultare un elenco di location navigabile attraverso un motore di ricerca; conoscere tutte le agevolazioni previste e le possibilità di finanziamento a livello regionale, nazionale e internazionale; sapere quali film, fiction o documentari sono stati girati sui vari territori, con l’indicazione più dettagliata possibile dei luoghi scelti per le riprese, e scorrerne le foto di scena o i video di backstage; restare sempre aggiornati sulle ultime novità in tema di cinema e nuovi incentivi”.
“Oggi, a pochi mesi di distanza dal protocollo di intesa, questo progetto è realtà e mette a frutto le forti sinergie tra turismo e audiovisivo – ha dichiarato il Direttore Generale del Turismo Francesco Palumbo – Il cinema è uno straordinario strumento di marketing territoriale, in grado di interagire con  la fase della inspiration del viaggio. Le immagini di un film sono in grado di suscitare interesse nello spettatore rispetto ai luoghi dove si è girato il film, ed alimentare la dimensione del dreaming, primo momento nella pianificazione della travel experience. In perfetta coerenza con il Piano Strategico del Turismo la forza di comunicazione di un film è ancora maggiore quando consente di “scoprire” un’Italia poco conosciuta, ricca di un bellissimo patrimonio culturale e paesaggistico che caratterizza l’offerta del nostro paese. Inoltre dobbiamo  considerare che il cineturismo genera sui territori dove avvengono le riprese un notevole beneficio economico e che , secondo alcune stime, sono oltre 40 milioni movie-tourist internazionali potenzialmente interessati all’Italia. Italy for Movies è quindi dedicato anche agli appassionati, a coloro che – sempre più numerosi – amano viaggiare tra i luoghi dei film, o a quelli che restano seduti in sala fino allo scorrere dell’ultima riga dei titoli di coda nella speranza che, tra i ringraziamenti, si possano scorgere riferimenti ai luoghi visti in qualche fotogramma, o semplicemente a coloro che, incuriositi, vogliono sapere dove è stata girata la fiction guardata in tv o il film visto al cinema”.

Da oggi il sito, bilingue, è consultabile all’indirizzo www.italyformovies.it.
Per maggiori info e contatti: info@italyformovies.it

Roma, 31 agosto 2017
Ufficio Stampa MiBACT

Come da MiBACT, redattore Claudio Maurizi

Venezia: Ca’ Foscari Short Film Festival 7

CA’ FOSCARI SHORT FILM FESTIVAL 7

15-18 MARZO 2017

AUDITORIUM SANTA MARGHERITA, VENEZIA

La settima edizione del Ca’ Foscari Short Film Festival si svolgerà dal 15 al 18 marzo 2017, all’Auditorium Santa Margherita, nel cuore di Venezia. I 30 cortometraggi del Concorso Internazionale dedicato agli studenti delle scuole di cinema e delle università di tutto il mondo saranno affiancati da una serie di programmi speciali, workshop e masterclass di altrettanto interesse. Il Festival, realizzato con la collaborazione della Fondazione di Venezia, è il primo in Europa interamente concepito, organizzato e gestito da un’università e mantiene fede alla sua mission di essere una manifestazione pensata dai giovani per i giovani: sono loro i protagonisti di questa grande festa, dall’una e dall’altra parte dello schermo. Lo “Short” è infatti concepito come momento professionalmente formativo per gli studenti volontari di Ca’ Foscari i quali forniscono linfa vitale sempre nuova alla collaudata macchina organizzativa del festival, guidata da figure professionali d’esperienza, con il coordinamento del direttore artistico e organizzativo Roberta Novielli.

Il Festival, il cui manifesto è stato firmato per la prima volta dall’artista Giorgio Carpinteri – presente a Venezia con un programma speciale -, assegnerà per il Concorso Internazionale: il Grand Prix al miglior corto, il Premio Levi per la miglior colonna sonora, la Menzione specialeVolumina per il miglior contributo al cinema come arte e, per la prima volta quest’anno, il Premio “Pateh Sabally”, intitolato al ragazzo del Gambia scomparso tragicamente nelle acque del Canal Grande lo scorso gennaio. Il premio, istituito e assegnato dalla Municipalità di Venezia, andrà all’opera che meglio ha saputo sottolineare i temi della multietnicità e dell’accoglienza. I vincitori saranno annunciati alla presenza della giuria del Concorso Internazionale composta da Catherine Breillat, Małgorzata Zajączkowska e Barry Purves. Il Premio Levi sarà assegnato da una giuria composta da Luisa Zanoncelli (Presidente del comitato scientifico della Fondazione Levi), Roberto Calabretto (Università degli studi di Udine) e Gabriele Roberto (compositore di levatura internazionale).

Per il Concorso scuole del Veneto sono previsti il primo premio al miglior corto e una menzione speciale da parte del VideoConcorso Pasinetti. Verrà inoltre proclamato il vincitore della quarta edizione del Concorso “Olga Brunner Levi”, in collaborazione con la Fondazione Levi, e quello del primo Music Video Competition, nuovo concorso dedicato a video musicali realizzati da studenti di cinema e università di tutto il mondo. La cerimonia di chiusura sarà impreziosita da unaperformance dal vivo di sand animation da parte di Iimen Masako, artista giapponese, tra le più grandi interpreti mondiali di questa tecnica, alla quale lo Short dedica anche un programma speciale.

Ufficio Stampa

Servizio Comunicazione e Relazioni con il Pubblico Ca’ Foscari:

 

David di Donatello al corto “A casa mia”

DAVID DI DONATELLO AL CORTO A CASA MIA, PRESENTATO IN ANTEPRIMA A CORTO DORICO 2016

SUCCESSO ANCHE PER UN’ALTRA ANTEPRIMA DEL FESTIVAL ANCONETANO: A TORINO IL FILM FRANCESE MERCI PATRON!
Dal corto al lungo, il film festival Corto Dorico porta fortuna agli autori del cinema italiano e internazionale. Mario Piredda vince il David di Donatello con il corto A casa mia, presentato in anteprima e pluripremiato a Corto Dorico 2016. E continua il suo tour in giro per l’Italia il film-documentario Merci Patron! di François Ruffin, proiettato per la prima volta in Italia a Corto Dorico.
A casa mia di Mario Piredda, presentato il 3 dicembre alla 13ma edizione di Corto Dorico e nella finale insignito di cinque premi, ha vinto il premio David di Donatello al miglior cortometraggio. Per il secondo anno consecutivo un corto proiettato al film festival di Ancona vince il prestigioso riconoscimento dell’Accademia del Cinema italiano: nel 2016 ottenne il David di Donatello Bellissima di Alessandro Capitani, presentato per la prima vollta a Corto Dorico 2015 dove ha vinto il premio della Giuria.
Per quanto riguarda Merci Patron!, prosegue venerdì 17 marzo, ore 19, alla Libreria Bodoni di Torino il tour nazionale del film-documentario che nel 2016 ha infiammato la Francia, denunciando il fenomeno delle imprese che delocalizzano e alimentando il movimento Nuit debout. Tradotto dal francese e sottotitolato da Corto Dorico, Merci Patron! è stato proiettato in anteprima nazionale ad Ancona l’8 dicembre, raccogliendo l’attenzione del pubblico, della stampa e di altre realtà nazionali. Il suo tour è partito dall’Università di Ferrara, dove l’economista Paolo Pini lo ha presentato nella sua Facoltà il 20 dicembre.
A Torino la proiezione di Merci Patron! accompagnerà la presentazione del libro La ricchezza delle nazioni di Gabriel Zucman. Un’indagine sui paradisi fiscali di cui l’economista francese dell’Università di Berkeley ricostruisce la storia: come sono nati nel periodo tra le due guerre, assumendo nel tempo il ruolo centrale che svolgono oggi, con loro l’opacità finanziaria, fino a divenire la base delle crescenti ineguaglianze economiche nel mondo e una minaccia per le democrazie moderne.
Sono previste altre proiezioni e sorprese per la distribuzione del film in Italia.
Info: www.cortodorico.it | cortodorico@cortodorico.it

Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone