Disegni preistorici dalle montagne Pae Dwe in Birmania

29 Maggio 2015

640px-Location_Burma_(Myanmar)_ASEAN.svg

Disegni preistorici son stati ritrovati presso un altare animista nelle foreste sulle montagne Pae Dwe, in Birmania. Si tratta di impronte di mani di un colore tra il rosso e il marrone, e figure animali come cervi, tartarughe, oltre a un grande elefante ocra. Ritrovate anche punte di freccia.

Link: The Irrawaddy; Archaeology News Network

La Birmania, da WikipediaPubblico Dominio, caricata da e di ASDFGHJ.

 

Una placca in oro e una tavoletta d’argilla dal Bahrain Fort

29 Maggio 2015

Manufatti ritrovati dagli archeologi presso il Bahrain Fort: una placca in oro datata tra l’1 a. C. e l’1 d. C. e ritrovata in un contenitore; e una tavoletta d’argilla in accadico, datata al diciannovesimo anno di regno di Dario I, tra il 503 e il 504 a. C. e utilizzata per un contratto.

Link: Gulf Daily News; TradeArabia

India: pitture dal villaggio Kombakaidu nel Tamil Nadu

29 Maggio 2015

640px-India_Tamil_Nadu_locator_map.svg

Scoperte pitture presso il villaggio Kombaikadu, a mille metri sul livello del mare, sulla strada Palani-Kodaikanal, nello stato indiano di Tamil Nadu. I due dipinti sopravvissuti sono danneggiati, tra le immagini: mani, la lancia sacra di origina shivaita, due persone sedute su di un animale e una persona seduta sulle spalle di un’altra.

Link: The Hindu; Archaeology News Network

Lo stato di Tamil Nadu in India, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0 Planemad/Wikimedia, caricata e di Planemad.

 

Ritrovati i resti di un antico arco di Tito a Roma

28 – 29 Maggio 2015

Ritrovati, durante le operazioni di scavo e di restauro presso il Circo Massimo, i resti di un altro grande arco dedicato all’Imperatore Tito nell’anno della sua morte, l’81 d. C. Non poche le difficoltà incontrate dalla Soprintendenza Romana.

L’arco era alto 10 metri e profondo 15, con un’ampiezza di 17 metri. Celebrava la vittoria nella Prima Guerra Giudaica (66 – 73 d. C.) che si concluse con la distruzione di Gerusalemme. Si collocava nel Circo Massimo ed era sovrastato da una quadriga in bronzo. L’opera è precedente l’altro arco ancora visibile sul Palatino, e sempre dedicato all’Imperatore, che fu completato nel 90 d. C.

Link: ANSA 1, 2; RAI NewsRepubblica Roma; Arte.it; ilGiornale; Il Messaggero

Galles: scavi presso il paese di Flint portano alla luce le difese di ottocento anni fa

29 Maggio 2015

1024px-Flint_Castle_01

Il Castello di Flint e il suo paese fortificato furono costruiti da Edoardo I d’Inghilterra nel 1277, e parte di una serie di costruzioni da questo iniziate per la conquista del Galles.

Gli scavi, che occuperanno ancora per mesi un team di archeologi gallesi, hanno portato alla luce le difese paesane dell’epoca, oltre a ceramica del diciassettesimo secolo e a una pipa del diciannovesimo. Il fosso risulta molto scosceso, come ci si aspetterebbe da una difesa dell’epoca.

Link: Daily Post

Ingresso del Castello di Flint, in Galles, da WikipediaPubblico Dominio, caricata e di Immanuel Giel.