Conclusa la stagione di scavi presso la necropoli di Lisht, dove operano congiuntamente il Ministero delle Antichità Egizie e la UAB (Università dell’Alabama a Birmingham).


Ultimata la documentazione, la mappatura e il rilievo topografico 3D nell’area meridionale, relativamente a 802 tombe risalenti al Medio Regno, e precedentemente oggetto di scavi. Le tombe appaiono differenziate: vi sono quelle scavate nella roccia, quelle di pietra calcarea e quelle sulla cui sommità vi è una struttura di mattoni di fango.


Questo secondo Adel Okasha, direttore delle antichità al Cairo e Giza, per il quale il rilievo sarà di grande importanza per comprendere le gerarchie sociali e la vita quotidiana all’epoca del Medio Regno.


Sono anche proseguiti i lavori di scavo e pulizia presso la tomba di Antef, supervisore dell’esercito durante il regno di Sesostri I (Senusret I, XX Dinastia).


Link: Ministry of Antiquities; Luxor Times.