15 Settembre – 19 Ottobre 2015
Districts_of_Abaco_Bahamas
I moderni umani ebbero sulla fauna dei Caraibi un impatto persino maggiore di quello del cambiamento climatico. Queste le conclusioni di un recente studio che ha preso in esame gli oltre cinquemila fossili di 95 specie, ritrovati presso Sawmill Sink sull’isola Grande Abaco delle Bahamas.
Il clima più caldo e umido, con crescenti livelli del mare, produsse la scomparsa di diciassette specie di volatili, tra 15 mila e 9 mila anni fa. Un effetto persino più devastante è stato prodotto però negli ultimi mille anni di attività umane, che hanno portato all’estinzione di 22 tra rettili, uccelli e mammiferi. E si ritiene che per il futuro questi costituiscano un pericolo maggiore che il cambiamento climatico.

Lo studio “Vertebrate community on an ice-age Caribbean island”, di David W. SteadmanNancy A. AlburyBrian KakukJim I. MeadJ. Angel Soto-CentenoHayley M. Singleton, e Janet Franklin, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America.
Link: PNAS; University of Florida
Le isole Abaco delle Bahamas e distretti, da WikipediaPubblico Dominio, caricata da e di T L Miles (T L Milesself-made, derived from Image:Districts_of_the_Bahamas.png).