Tutti al MArRC, sabato 24 novembre, con l’ingresso gratuito per la Giornata Regionale dei Musei della Calabria, che celebra quest’anno la sua prima edizione.

 “Sai cosa ti perdi?” è lo slogan ideato dall’Assessorato Regionale all’Istruzione e alle Attività Culturali, che ne ha promosso l’istituzione allo scopo di incentivare un sistema museale integrato, per fare conoscere e valorizzare la straordinaria ricchezza del patrimonio culturale calabrese, diffuso nel territorio come in un unico e affascinante mosaico che racconta una grande storia di contaminazioni e di fertilizzazioni di popoli e tradizioni.

Il tema della luce è il filo rosso della programmazione al MArRC nel mese di novembre, che guiderà il viaggio nel tempo fino alle radici della comune identità attraverso le attività gratuite riservate ai visitatori nella Giornata di sabato 24, con il titolo “Luci della Magna Grecia”.

«Ringrazio l’assessore regionale Maria Francesca Corigliano per l’idea di istituire una Giornata dei Musei della Calabria, che incentiva il “fare rete” tra gli istituti della cultura del territorio, e in particolare i musei. È la strategia vincente per promuovere il turismo nella nostra magnifica regione, tutta da scoprire», dichiara il direttore Malacrino. «Questa prima edizione nasce nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, e quindi ha un valore simbolico e propositivo ancora più forte – aggiunge – nel promuovere la conoscenza della nostra storia, per comprendere meglio e più a fondo la nostra realtà e il nostro modo di abitare oggi al centro del Mediterraneo».

Il programma della Giornata prevede una ricca offerta di appuntamenti.

La mattina – alle ore 10.00, 10.40 e 11.20 – gli studenti del Liceo Scientifico Sportivo “Alessandro Volta” accompagneranno gli ospiti alla scoperta del magico mondo dei Giochi Olimpici, attraverso l’esposizione “La Fiamma che Unisce. Le Fiaccole Olimpiche, da Berlino 1936 a Rio de Janeiro 2016” a cura del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, nello spazio di Piazza Paolo Orsi. La torcia olimpica “accendeva” un tempo di pace nell’antica Grecia ed è anche oggi un simbolo di valori universali, di impegno per un obiettivo comune, di amicizia, di bellezza, di armonia.

Nel pomeriggio – alle ore 16.00 e 18.00 – guide specializzate rese disponibili dalla società Kore, concessionaria dei servizi aggiuntivi, condurranno i visitatori in uno straordinario percorso di conoscenza delle abitudini, le credenze e le emozioni nel vissuto dei Greci d’Occidente. Le tappe imperdibili di questo eccezionale viaggio nella storia, trasportati dalla meravigliosa collezione del MArRC, saranno le testimonianze del mito di Persefone, con i tanti temi collegati in forma dialettica (giorno e notte, primavera e autunno, vita e morte, amore e dolore), i maestosi Bronzi di Riace e gli affascinanti bronzi di Porticello. La visita si concluderà in Piazza Paolo Orsi, con l’esposizione “Fiat Lux. L’illuminazione tra antichità e medioevo”, curata dal direttore Carmelo Malacrino. Oltre settanta reperti, per lo più lucerne, con la loro bellezza “accenderanno” la luce della conoscenza su case, strade, santuari e lupanari dei popoli che ci hanno preceduto e sull’eredità culturale che ci hanno trasmesso.

 

Per prenotare telefonare al n. 3207176148. Per ogni informazione, visitare il sito web istituzionale, all’indirizzo: www.museoarcheologicoreggiocalabria.it.