10 Settembre 2015
Schimpanse_Zoo_Leipzig
 
Il volto di uno scimpanzé è decisamente diverso da quello di un essere umano. Un nuovo studio ha cominciato a localizzare come queste differenze possano emergere tra due specie aventi un genoma quasi identico.
Questo avverrebbe attraverso la regolazione dell’espressione dei geni nelle due specie, con diversi livelli di proteine note per il controllo dello sviluppo facciale. Gli studiosi si sarebbero concentrati in particolare su quelle aree del DNA note come Enhancer.

Lo studio “Enhancer Divergence and cis-Regulatory Evolution in the Human and Chimp Neural Crest”, di Sara L. Prescott, Rajini Srinivasan, Maria Carolina Marchetto, Irina Grishina, Iñigo Narvaiza, Licia Selleri, Fred H. Gage, Tomek Swigut, Joanna Wysocka, è stato pubblicato su Cell.
Link: Cell; Stanford Medicine News Center.
Scimpanzé comune dallo Zoo di Lipsia, foto di Thomas Lersch, da WikipediaCC BY 2.5, caricata da Tole de.