Roma: Appuntamenti di mercoledì 25 novembre al Museo Carlo Bilotti e alla Galleria Arte Moderna (via Crispi)

MUSEI DA TOCCARE
Visite tattili e comunicazione sensoriale
al MACRO, al Museo di Roma, alla Galleria d’Arte Moderna e al Museo Napoleonico
image005 (2)

Dal prossimo 25 novembre in quattro Musei d’Arte Moderna e Contemporanea della Sovrintendenza Capitolina ai Beni CulturaliMACRO, Museo di Roma a Palazzo Braschi, Galleria d’Arte Moderna e Museo Napoleonico – sarà attivo un servizio di visite guidate gratuite su prenotazione in cui è proposta l’esplorazione tattile di sei opere selezionate dalle collezioni permanenti di ciascun Museo. Per ogni opera sono state elaborate schede storico-descrittive che potranno essere consultate e scaricate online.

Tra le opere che si potranno esplorare, si spazierà dalla portantina Braschi in legno, seta damascata e cuoio impresso a piccoli ferri, conservata al Museo di Roma alla scultura in bronzo che rappresenta una Bambina sulla sedia di Giacomo Manzù, alla Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi. Anche l’olio su tela di Joseph Chabord Napoleone durante la battaglia di Wagram sarà una delle opere selezionate e il bronzo di Joseph-Charles Marin in cui è rappresentato Luciano Bonaparte, entrambi al Museo Napoleonico. Al MACRO, infine, tra le altre opere si potrà esplorare il mosaico di Nicola De Maria Universo senza bombe, regno dei fiori, sette angeli rossi del 2002.

Anche il mondo della scuola è coinvolto in questo processo di sensibilizzazione verso le disabilità con la programmazione di laboratori integrati e inclusivi per le classi di ogni ordine e grado e progetti condivisi con Istituti specializzati, come l’Istituto Statale per Sordi.

PROGRAMMA

Le visite guidate:
Novembre 2015
mercoledì 25 alla Galleria d’Arte Moderna, via Francesco Crispi, 24
Dicembre 2015
mercoledì 9 al Museo di Roma, Piazza di S. Pantaleo, 10
mercoledì 16 al Museo Napoleonico, Piazza di Ponte Umberto I, 1
Gennaio 2016
mercoledì 20 alla Galleria d’Arte Moderna, via Francesco Crispi, 24
mercoledì 27 al Museo di Roma, Piazza di S. Pantaleo, 10
Febbraio 2016
mercoledì 3 al MACRO, Via Nizza, 138
mercoledì 10 alla Galleria d’Arte Moderna, via Francesco Crispi, 24
mercoledì 17 al Museo Napoleonico, Piazza di Ponte Umberto I, 1
mercoledì 24 al Museo di Roma, Piazza di S. Pantaleo, 10
Le visite tattili si svolgeranno dalle ore 11.00 alle 13.00
Da marzo a dicembre 2016 in ognuno dei Musei saranno attivate visite tattili a cadenza settimanale.
Questa programmazione sarà in vigore fino alla fine dell’anno 2016.
Per le visite tattili è obbligatoria la prenotazione allo 060608
SCULTURA ITALIANA DEL NOVECENTO
LINGUAGGI, TECNICHE, MATERIALI
Cinque incontri per leggere e comprendere la scultura italiana del Novecento
attraverso lo studio delle opere della Galleria
Roma Galleria d’Arte Moderna Via Francesco Crispi, 24 – Roma
19 novembre 2015 – 21 gennaio 2016

I cinque incontri, principalmente rivolti agli studenti dell’Accademia, ma spunto di approfondimento per il pubblico del museo, avranno per oggetto alcune opere della collezione attentamente selezionate ed uniranno all’analisi storico-artistica quella più propriamente tecnico-scientifica per consentire la lettura e la comprensione di un’opera scultorea diversamente intesa rispetto ad un’opera pittorica.

CALENDARIO DEGLI INCONTRI
Giovedì 19 Novembre, ore 16.30
Il tempo e il corpo della scultura
Tiziana MusiNicoletta AgostiniMeglena Gospodinoff
Giovedì 26 Novembre ore 16.30
Con la creta si pensa. Modellare in grandi dimensioni
Laura D’AgostinoMaria Elisabetta PrunasSusanna Bassotti
Giovedì 17 Dicembre ore 16.30
L’arte del togliere e la verità della materia: il marmo
Francesca ValentiniAlessandra Porfidia
Giovedì 14 gennaio ore 16.30
Le mani e il fuoco: il bronzo
Gabriella BernardiniManuela Traini
Giovedì 21 gennaio ore 16.30
I luoghi della scultura
Massimo Carboni

INFO

Galleria d’Arte Moderna – Via Francesco Crispi, 24 – Roma

Biglietto unico comprensivo di ingresso alla Galleria d’Arte Moderna di Roma, visita alla Mostra e partecipazione all’incontro.

Riduzioni e gratuità per le categorie previste dalla tariffazione vigente.

060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00), www.museiincomune.it; www.galleriaartemodernaroma.it; www.zetema.it

————————————————————————————-

In occasione della mostra URBS PICTA. La Street Art a Roma. Fotografie di Mimmo Frassineti

al Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese fino al 17 gennaio 2016

Presentazione del volume

Street Art a Roma. Come cambia la città

De Luca Editori d’Arte

e

del ciclo di dialoghi sull’Urban Art

Urban Talks

ideati da Simona Capodimonti

Museo Carlo Bilotti, Aranciera di Villa Borghese

mercoledì 25 novembre ore 17.30

image001 (19)

Il volume Street Art a Roma. Come cambia la città, pubblicato in occasione della mostra Urbs Pictala Street Art a Roma, progetto e fotografie di Mimmo Frassineti, a cura di Alberta Campitelli con Carla Scagliosi e allestimento di Enrica Scalfari, edito da De Luca Editori d’Arte, è presentato mercoledì 25 Novembre presso il Museo Carlo Bilotti dalle ore 17.30.

La mostra è promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzata dall’agenzia AGF e supportata da Acea.

Le foto in mostra e la pubblicazione del volume sono lo spunto per percorrere le strade di Roma e intraprendere un viaggio a ritroso nella storia dell’arte urbana dalle origini ai giorni nostri, instaurando un dialogo tra l’autore delle foto Mimmo Frassineti, gli street artists, le curatrici della mostra Alberta Campitelli e Carla Scagliosi e altri ospiti invitati per l’occasione, per raccontare al pubblico particolari inediti e retroscena delle opere con la voce degli stessi protagonisti.

Al via dal mese di novembre, in concomitanza con la mostra e nella giornata di presentazione del volume, anche il primo degli Urban Talks, ideati e condotti dalla storica dell’arte Simona Capodimonti: si tratta di un ciclo di incontri sotto forma di dialogo-intervista con artisti, fotografi, curatori, addetti ai lavori, per fare il punto sullo stato dell’arte urbana e entrare nel vivo del dibattito critico in corso, partendo dalle immagini in mostra ed esaminando di volta in volta vari temi di grande interesse e attualità.

Il programma, da novembre 2015 a gennaio 2016, è costituito da 6 Urban Talks che si svolgeranno presso il Museo Carlo Bilotti nell’ambito della mostra Urbs Picta e nei quali saranno invitati a dialogare con il fotografo Mimmo Frassineti, le curatrici della mostra Alberta Campitelli e Carla Scagliosi, artisti e street artists, storici dell’arte, curatori, responsabili di progetti di Urban Art, architetti e urbanisti, fotografi, poeti di strada, cultori della materia, appassionati e altri ospiti.

I dialoghi-interviste nascono dal desiderio di raccontare a tutti cosa sta accadendo nell’arte urbana, dal momento che negli ultimi quindici anni si è assistito ad una crescita esponenziale di testimonianze artistiche, non solo di Street Art ma anche di installazioni, performances, arte concettuale, Land Art e Visual Art, espressioni d’arte urbana che continuano a suscitare grande interesse in un pubblico sempre più vasto, desideroso di sapere cosa accade non solo a Roma ma a livello mondiale, visto che si tratta ormai di un fenomeno globale che si sviluppa ed evolve molto rapidamente.

Poiché l’arte di strada è un’arte effimera che non è destinata a durare, si intende offrire al pubblico una fotografia del qui e ora dell’arte urbana, che per sua natura si trasforma continuamente nel tempo e nello spazio e di cui non rimarrebbe traccia se non ci fossero le testimonianze fotografiche a fissare in un istante eterno la sua esistenza. Fotografare un’arte temporanea significa documentarla, conservarne traccia oltre lo sguardo del presente e consegnarla per sempre alla memoria del futuro.

Calendario Urban Talks

Novembre 2015

Mercoledì 25/11 h 17.30-20.30

Fotografia di strada ed arte “urban”

Presentazione del volume Street Art a Roma. Come cambia la città, edito da De Luca Editori d’Arte in occasione della mostra Urbs Picta, ed excursus sulla fotografia di strada e sulla storia dell’arte urbana dalle origini ad oggi, dal writing, al lettering, passando per la Street Art fino all’Urban Art, in un racconto tra artisti e fotografi, professionisti e appassionati, cominciando dal murale dell’Asino che vola, a Tor di Nona (1976) e da uno dei suoi autori Giuseppe Roma, per proseguire fino alle più recenti testimonianze artistiche e agli street artists più noti nel panorama urbano.

Dicembre 2015

Stato dell’arte urbana nei quartieri di Roma

Un viaggio nei quartieri di Roma attraverso le foto di Mimmo Frassineti e le opere di strada realizzate tra San Basilio, Pigneto, Primavalle, Prenestino, Quadraro, Trullo, Torpignattara, Tormarancia e molti altri luoghi, come spunto per capire lo stato dell’arte urbana dalle testimonianze dirette degli autori delle opere e dei curatori dei progetti, in uno scambio aperto che ci farà conoscere meglio alcuni aspetti dell’arte urbana a Roma dal centro alla periferia.

Gennaio 2016

Dibattito critico sull’Urban Art

Si entra nel vivo del dibattito critico in corso sull’arte urbana, esaminandone i principali temi, come arte pubblica e spontanea, ruolo sociale e ambientale dell’arte urbana, curatela di mostre, progetti (tra cui SamBa, M.U.R.O) e musei coinvolti nella promozione e diffusione della arte urbana (AUDITORIUM, BILOTTI, MACRO, MAXXI), musei diversi (MAAM, FIM), e molto altro ancora, in un confronto con i diretti interessati per capire dove siamo arrivati e, soprattutto, dove stiamo andando.

Il sistema dell’Urban Art

Cosa succede quando la Street Art entra in galleria, nel museo e nelle case d’asta? Il collezionismo e il mercato, le connessioni con la comunicazione e il marketing, le implicazioni con l’editoria, i nuovi media e le tecnologie applicate all’Urban Art, il restauro dell’arte contemporanea e tutto quanto contribuisce a formare la rete di connessioni nel sistema dell’arte urbana.

Spazi alternativi

Analisi dei luoghi prediletti dagli artisti dell’Urban Art, inclusi quelli meno noti o accessibili ai più come centri sociali, fabbriche dismesse, luoghi riconvertiti, spazi aperti o abbandonati e ripopolati dall’arte, musei a cielo aperto, per capire dove è il cuore pulsante dell’Urban Art attraverso le testimonianze vibranti degli artisti che la fanno, dei fotografi che la documentano e di molti appassionati che la seguono.

Globalizzazione dell’Urban Art

L’arte di strada non è un intervento espressivo limitato ad un muro, ad un quartiere o ad una città, ma è un fenomeno globale che riguarda tutti: la realtà italiana, infatti, si inserisce in un contesto più ampio, quello del resto dell’Europa e del mondo. Sebbene un po’ in ritardo rispetto ad altre realtà estere, in Italia il fenomeno dell’arte urbana ha rapidamente preso piede, consentendo di colmare la distanza che separava il nostro paese dal contesto internazionale, da sempre sensibile a queste espressioni creative. Saranno invitati artisti che hanno dipinto nel mondo e curatori e organizzatori di progetti internazionali; si parlerà con loro delle principali novità sul territorio nazionale e delle più significative espressioni di arte urbana a livello internazionale.

N.B. Le date e orari degli incontri in programma per Dicembre 2015 e Gennaio 2016 saranno comunicati in seguito, direttamente sul sito del Museo Carlo Bilotti.

INFO PUBBLICO

Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese

Viale Fiorello La Guardia, 00197 Roma

Ingresso gratuito

Orari: martedì – venerdì ore 10.00 – 16.00; sabato e domenica 10.00-19.00; lunedì chiuso

INFO

tel. +39 060608

www.museocarlobilotti.it

Testi e immagini da Ufficio Stampa Zètema – Progetto Cultura