San Valentino e altri eventi di febbraio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Scopri i prossimi eventi a Villa Giulia - Febbraio 2019 


Piazzale di Villa Giulia 9, Roma
Orari di apertura: 09.00 - 20.00 dal martedì alla domenica
[email protected]beniculturali.it
Telefono: 063226571

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
SAN VALENTINO AL MUSEO - VISITE GUIDATE
Giovedì 14 febbraio
Villa Poniatowski (orario di apertura 10-13)
Villa Giulia (orario di apertura 9-20)

San Valentino a Villa GiuliaIn occasione della festa degli Innamorati, Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia offre ai suoi visitatori visite guidate dedicate alla scoperta del tema dell'Amore: nella romantica Villa Poniatowski, ai giardini di Villa Giulia e ai capolavori del Museo. Un  viaggio affascinante alla scoperta di luoghi e meraviglie che, raccontati nel giorno di San Valentino, regalano un punto di vista assolutamente inedito.

Scopri il programma delle visite sul nostro sito.
Prenotazione consigliata all'indirizzo: [email protected]beniculturali.it o direttamente in accoglienza almeno mezz'ora prima della visita.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
LABORATORIO DIDATTICO
Sulle Orme di Schifano.  Rappresentiamo la Scultura anticaSabato 9 febbraio  Ore 16
Sale espositive del Museo

Pronti per il prossimo laboratorio didattico? In occasione della mostra in corso al Museo su Mario Schifano, i bambini saranno guidati alla scoperta della pittura dell'artista ispirata al mondo etrusco. E poi tutti in laboratorio, fra colori, cartoncini, matite e pennarelli, per realizzare su carta una scultura a scelta fra le opere esposte al Museo. Per maggiori informazioni clicca qui

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
LABORATORIO DIDATTICO
La Scultura degli Etruschi Sabato 16  febbraio  Ore 16
Sale espositive del Museo

Lo sai che una scultura può essere fatta di pietra, legno, bronzo, ceramica o terracotta?
Vieni ad osservare le Opere del Museo per scoprirne forme, materia e tecniche e realizzare poi con l'argilla una scultura tutta tua ispirata ai modelli antichi. 

Per maggiori informazioni clicca qui

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CORSO DI FORMAZIONE 

Diversamente Arte. Corso sull'Accessibilità museale

Prossimo appuntamento 15 febbraio
Sala della Fortuna

Prosegue al seconda edizione del corso di formazione Diversamente Arte, il quale intende offrire una panoramica sulle tematiche della disabilità e dell’accessibilità del patrimonio culturale.
Si rivolge alle guide, agli operatori museali, agli insegnanti e ai laureati nel settore dei beni culturali, ed è finalizzato alla formazione di mediatori in grado di elaborare percorsi di visita idonei per persone diversamente abili.
Tutti i dettagli sul sito del museo.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CONFERENZA ASSOCIAZIONE AMUSE 

La Fabbrica del Gas e gli Aerostati

Mercoledì 13 febbraio
Ore 17.45   Sala della Fortuna

Prendendo spunto da un prezioso filmato di inizio secolo su un’avventura in aerostato che decolla vicino al fiume, il dott. Giannetto Valli ci racconterà come, a inizio Novecento, l’industrializzazione sconvolge la zona fuori Porta del Popolo fino allora caratterizzata da ville nobiliari e campi coltivati.

Ingresso in Sala della Fortuna consentito fino ad esaurimento posti.
Per info e prenotazioni: [email protected]

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Diventa protagonista del nostro Patrimonio.

Regalati e regala un abbonamento speciale al

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia!

Scopri come fare qui
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEGUICI IL CANALE YOUTUBE DEL MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA, "ETRUSCHANNEL"

QUESTA SETTIMANA L'OPERA DI #ETRUScopri"L'Aratore di Arezzo"

Il gruppo bronzeo noto come l'Aratore di Arezzo, datato al 430-400 a.C. e rinvenuto in epoca imprecisata nei pressi dello scomparso mulino delle Gagliarde (Arezzo). L'opera ci offre la visione dell'importanza del lavoro agricolo - di cui gli Etruschi erano maestri affermati - a cui conferisce una grande valenza rituale. Oggi fa bella mostra di sé nella collezione kircheriana del nostro Museo, e vi aspetta per essere ammirata dal vivo.

Locri: "Un giorno all’anno tutto l’anno"

Un giorno all’anno tutto l’anno

Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu Del Rio

Locri (Reggio Calabria)

29 dicembre 2018 – Ore 17.30

Un giorno all'anno tutto l'anno Museo Archeologico Nazionale di Locri Palazzo Nieddu Del Rio Lingua italiana dei segni LISSabato 29 dicembre 2018, alle ore 17.30, a Locri (Reggio Calabria), presso il Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu Del Rio, si terrà l’iniziativa Un giorno all’anno tutto l’anno che si prefigge di assicurare il più ampio accesso ai luoghi e ai contenuti culturali; l’abbattimento delle barriere sensoriali per i sordi e il percorso accessibile al Museo.

Per concretizzare tale finalità Palazzo Nieddu Del Rio è stato dotato della VideoguidaLIS sviluppata per l’abbattimento delle barriere sensoriali dell’udito tramite la traduzione dall’Italiano alla Lingua dei Segni Italiana (LIS) ed è disponibile gratuitamente come Web-app all’indirizzo www.videoguidalis.it tramite i dispositivi mobile e personal computer. Le video traduzioni in LIS sono accompagnate da immagini didascaliche dell’argomento. I video in LIS si possono scegliere dal menu dell’applicazione, ma anche inquadrando i codici QR posizionati lungo il percorso espositivo del Museo.

Il Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu Del Rio ospita al piano terra e al primo piano manufatti dal territorio locrese frutto di recenti campagne di scavo dai risultati scientificamente interessanti e manufatti dal sito prostorico di Canale - Janchina. E’ stata così completata la narrazione della storia e della archeologia locrese.

I tre musei locresi, quindi, - due al Parco archeologico dedicati l’uno al periodo greco e l’altro alle testimonianze di età  romana – e il Palazzo Nieddu, dedicato al periodo anteriore alla fondazione della colonia e alle scoperte dal territorio, offriranno al pubblico una visione completa della Locride tra IX a.C. fino ad età tardo antica. 

Interverranno all’iniziativa: Rossella Agostino, direttore del Museo; Giovanni Calabrese, sindaco di Locri e Rosanna Pesce, fondatrice della Digi Art.

Il Museo Archeologico Nazionale di Palazzo Nieddu Del Rio afferisce al Polo Museale della Calabria guidato da Angela Acordon.

Leggere di più


Cosenza: convegno "Non lasciare nessuno indietro"

Un giorno all’anno tutto l’anno

Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Convegno

Non lasciare nessuno indietro

Potenziamento delle persone con disabilità e garanzia dell’inclusione e dell’uguaglianza

Biblioteca Nazionale di Cosenza – Sala “Giacomantonio”

Cosenza

13 dicembre 2018 – Ore 10.00

Giovedì 13 dicembre 2018, alle ore 10.00, a Cosenza, presso la Biblioteca Nazionale di Cosenza, Sala Giacomantonio, si terrà un convegno sul tema Non lasciare nessuno indietro - Potenziamento delle persone con disabilità e garanzia dell’inclusione e dell’uguaglianza.

All’iniziativa, moderata dallo scrivente, parteciperanno: Rita Fiordalisi, direttore Biblioteca Nazionale di Cosenza; Giancarlo Florio, dirigente scolastico I.T.I. “A. Monaco”; Pietro Testa, presidente regionale UICI Calabria; Franco Motta, presidente provinciale U.I.C.I. Cosenza; Vito Lorusso, presidente provinciale Anmil; Vito Romagno, presidente onorario U.I.C.I. Cosenza; Annamaria Palummo, consigliere nazionale U.I.C.I.; Maria Antonietta Fasanella, psicologa – psicoterapeuta; Carmen Monteleone, psicologa - psicoterapeuta e Massimo Leta, docente I.T.I. “A. Monaco”.

L’evento richiama la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità (che si celebra il 3 dicembre) con lo slogan Un giorno all’anno tutto l’anno proprio per sancire il principio che la tutela dei diritti dei disabili non debba valere per un solo giorno all’anno, ma per un tempo illimitato.

L’iniziativa è indetta dalla Biblioteca Nazionale di Cosenza in collaborazione con l’Istituto Tecnico Industriale “ A. Monaco” di Cosenza e il consiglio regionale della Calabria dell’Unione Italiana Ciechi e si avvale del patrocinio dell’ordine regionale Calabria degli psicologi.

Il convegno è supportato da una mostra bibliografica che documenta l’evoluzione, nel corso degli anni, dell’attenzione nei confronti delle persone con disabilità, specialmente in chiave psico-socio-pedagogica. A completare l’evento gli studenti dell’I.T.I. “A. Monaco”, guidati da Loredana Naccarato docente dell’Istituto, effettueranno una dimostrazione pratica dell’utilizzo delle tecnologia come strumento per abbattere le barriere.

Leggere di più


giornata internazionale della disabilità Parco Archeologico di Ercolano

Giornata Internazionale della disabilità al Parco Archeologico di Ercolano

Giornata Internazionale della disabilità al Parco Archeologico di Ercolano

3 dicembre 2018

Si celebra lunedì 3 dicembre la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, evento promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali,  appuntamento  istituito nel 1981, in occasione dell’Anno Internazionale delle Persone Disabili, con lo scopo di promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e allontanare ogni forma di discriminazione e violenza.

Per l’occasione il Parco Archeologico di Ercolano accoglierà coloro che si esprimono nella lingua dei sordi con visite gratuite in LIS.

In collaborazione con Coopculture e Cooperativa sociale Giancarlo Siani, il 3 dicembre alle ore 11.00 e alle ore 14.00 partiranno due visite con traduzione in LIS per due gruppi di 30 partecipanti ognuno.

Prenotazioni alla mail [email protected]com, attraverso un messaggio privato alla pagina facebook del Parco Archeologico di Ercolano o al numero 347.9430130.

Il Parco intende inoltre promuovere con forza l’integrazione e l’apertura del sito in favore delle persone sorde e, a tal fine, è in corso di perfezionamento un  protocollo di intesa con l’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi (E.N.S.) con lo scopo di migliorare l’accesso e la fruizione del patrimonio archeologico offerto dal Parco, e di mettere il Parco stesso nelle condizioni di accogliere e relazionarsi in modo adeguato.

Un tema che mi è particolarmente caro quello dell’accessibilità – dichiara il Direttore Sirano – perché si tratta di un’occasione di inclusione e di arricchimento tanto per i visitatori quanto per noi del Parco. Sono da sempre fautore di visite multisensoriali che possano coinvolgere ognuno nella fruizione delle bellezze del Parco secondo le diverse sensibilità. Ritengo questa occasione solo una tappa del processo di partecipazione sempre più ampia di pubblici, tra i quali coloro che hanno esigenze speciali saranno al centro di iniziative nel corso del 2019”.

 

Torna inoltre domenica 2 dicembre,  l’appuntamento #Domenicalmuseo con ingresso gratuito  a  siti archeologici e monumenti in tutta Italia che accoglieranno liberamente cittadini e turisti per una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale.​

Testo e immagine da UFFICIO STAMPA Parco Archeologico di Ercolano
Corso Resina 80056 Ercolano -Na-
Facebook: https://it-it.facebook.com/parcoarcheologicodiercolano
www.ercolano.beniculturali.it

Giornata di studi "Speleologia e disabilità" al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Giornata di studi

 

Speleologia e disabilità

 

#DOMENICALMUSEO: ingresso gratuito per tutti

domenica 2 dicembre 2018, dalle ore 10.00 alle ore 14.00

Evento nell’ambito delle manifestazioni per la Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità

 

In occasione degli eventi previsti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità, che si celebra il 3 dicembre, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia ospita domenica 2 dicembre 2018 la giornata di studi Speleologia e disabilità, all’interno della quale saranno presentati gli atti del VII convegno di speleologia della Federazione Speleologica del Lazio. Rifacendosi allo slogan “Un giorno all’anno tutto l’anno”, scopo dell’iniziativa, organizzata congiuntamente dai gruppi GSCAI Roma, Shaka Zulu Club Subiaco e Speleologi Romani, è quello di promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale. La giornata nasce con l’idea di creare un’interazione della speleologia con la disabilità, sensibilizzando le persone alla tutela degli ambienti carsici e allo stesso tempo facendo conoscere il mondo delle grotte naturali alle persone con disabilità. Nel corso dell’evento saranno illustrati al pubblico i risultati delle iniziative di accessibilità già realizzate, quali la manifestazione “Diversamente Speleo”, che nel 2018 si è tenuta presso la Grotta Val de’ Varri di Pescorocchiano (RI) e il corso di accompagnamento di disabili visivi in grotta “I sensi della   grotta”, organizzato dallo Shaka Zulu Club Subiaco alla grotta dell’Arco di Bellegra (RM). A questo si aggiungeranno le testimonianze di persone che hanno avuto modo di accompagnare disabili in grotta e i risultati delle nuove esplorazioni alla Risorgenza di Capodacqua di Amaseno (FR) e alla grotta dell’Elefante di Guidonia (RM).

Al termine dell’evento sarà possibile partecipare alla visita guidata gratuita alla Collezione Kircheriana del museo, in omaggio al padre gesuita Athanasius Kircher, che oltre ad aver realizzato l’omonimo museo nel Collegio Romano, può essere considerato uno speleologo ante litteram con la sua opera Mundus Subterraneus nella quale illustra i risultati dei suoi studi, condotti in prima persona – pare si sia calato addirittura nel cratere del Vesuvio – sulla geografia della terra.

Durante la manifestazione sarà allestito un banco tattile dedicato alla speleologia, che permetterà alle persone con disabilità visiva di iniziare ad avvicinarsi al mondo sotterraneo delle grotte.

La Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus presenterà, inoltre, il 5° Concorso Nazionale di editoria tattile illustrata “Tocca a te!”, che si svolgerà a Milano dall’11 al 13 aprile 2019. Per chiunque volesse cimentarsi nella realizzazione di un libro tattile e partecipare al concorso, gli esperti della Federazione saranno a disposizione per dare tutte le informazioni e spiegare gli elementi base che portano alla realizzazione di un libro per persone non vedenti.

 

Programma

 

10:00 – 10:20

Saluti delle Autorità e introduzione ai lavori


10:20 – 10:40

Alla scoperta del buio: l’esplorazione della grotta per il disabile visivo

F. Licordari (Sapab-Laz, Fr, Lt, Ri), - G. Mascolo (psicoterapeuta e tiflologo)


10:40 – 11.00
Nuova esplorazione alla Risorgenza di Capodacqua                                                                  

A. Esposito – F. Casadei (G.D.F. Ermini Rieti “Le Talpe”)

11:00 – 11:20

Diversamente Speleo: Un’esperienza da condividere

A. Meda (Comitato Diversamente Speleo)

11:20 – 11:40

Pausa caffè

 

11:40 – 12.00

Nuova esplorazione della Grotta dell’Elefante

Bello (G.S. CAI Roma) – D. Blanda (A.S.D. Gullivert)

 

12:00 – 12:40

Testimonianze ed esperienze con i disabili

Mazzocco (Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia) – G. Bosso (SHAKA ZULU CLUB Subiaco - GS Ruvese)

PROIEZIONE DELLA VIDEO INTERVISTA A UN DISABILE

12:40 – 13.00

Presentazione Atti del Convegno

 

13.00 – 14:00

Athanasius Kircher e il Mundus Subterraneus con visita guidata alla collezione Kircheriana

Licordari (Sabap-Laz Fr, Lt, Ri) – L. Mazzocco (Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia)

 


Pompei per tutti visite silenziose

Pompei per tutti: visite silenziose. Il sito sempre più accessibile

Pompei sempre più accessibile e inclusiva. Grazie al protocollo d’intesa stipulato tra il Parco archeologico di Pompei e l’Ente Nazionale Sordi-Sezione Provinciale di Napoli (ENS) sarà possibile, per le persone sorde, avvalersi di un accompagnamento dedicato, per fruire al meglio il sito di Pompei e cogliere appieno le suggestioni e le atmosfere dei luoghi.

Operatori specializzati sordi, madrelingua LIS, sono stati appositamente formati dal personale del Parco archeologico al fine di poter strutturare una visita al sito adeguata alle esigenze specifiche dei sordi consentendo di superare un’ulteriore barriera all’accessibilità del nostro patrimonio culturale.

Questa mattina, giovedì 22 novembre 2018, il Direttore Generale Massimo Osanna e la Presidente ENS Sezione Provinciale di Napoli Elvira Sepe hanno presentato il progetto frutto di questa collaborazione. Subito dopo la presentazione è seguita una breve visita guidata in Lingua dei Segni Italiana dall’ingresso di Piazza Anfiteatro.

Gli utenti che, di volta in volta, vorranno usufruire del servizio troveranno tutte le informazioni e i riferimenti sulla pagina dedicata del sito web http://www.pompeiisites.org/ e sul sito http://napoli.ens.it/servizi-e-convenzioni/guida-in-lis dove si potranno reperire i moduli di partecipazione e le circolare informativa per la partecipazione alle date dedicate alle visite guidate in LIS oppure contattare l'indirizzo mail [email protected] Il servizio partirà in via sperimentale.

Si tratta di una delle varie attività, rientranti nel più generale quadro di iniziative del Parco finalizzate a migliorare i livelli di fruibilità del sito, in linea con i principi rilanciati dall’ “Anno Europeo del Patrimonio culturale” in tema di accessibilità alle realtà museali, archeologiche e ai luoghi d’arte in generale, delle persone con disabilità motoria, sensoriale e cognitiva.

Il percorso “Pompei per tutti”, che nasce come itinerario facilitato per consentire  a visitatori con disabilità motorie o a famiglie con passeggino di percorrere agevolmente oltre 3km di area archeologica accedendo alle domus più significative, ma che oggi raccoglie le varie iniziative di accessibilità al sito, è stato il primo step avviato in questa direzione, cui si è aggiunto in via sperimentale il sistema di braccialetti Con –Me, dispositivi  per la visita in sicurezza e il monitoraggio degli utenti con disabilità.

“L’abolizione di ogni barriera tangibile o intangibile alla fruizione del bene culturale  è un’azione di dignità fondamentale, seppure non ancora del tutto scontata. – dichiara il Direttore Generale, Massimo Osanna. L’approccio inclusivo al godimento del patrimonio archeologico costituisce un punto di forza e un momento di arricchimento sociale e culturale per tutte le categorie di visitatori”.

“La firma del protocollo d’intesa con il Parco Archeologico di Pompei – dichiara Elvira Sepe, Presidente ENS - è un’ulteriore passo verso il reale abbattimento delle barriere comunicative. Una reale accessibilità per le persone sorde può essere fatta sola grazie alla sensibilità di persone come il Direttore Osanna. Grazie a questa importante iniziativa potremmo garantire ai cittadini sordi la possibilità di accesso e fruizione di uno dei più importanti siti archeologici esistenti nel mondo.

La mancanza di attenzione, che fino ad oggi c’è stata nei confronti delle persone sorde, non ha dato a noi la possibilità di capire appieno il reale valore del patrimonio artistico-culturale della nostra città e della nostra nazione. Ora grazie anche a questo importante passo fatto dal Parco Archeologico di Pompei sono sicura che sempre più strutture museali intraprenderanno la strada della piena accessibilità per le persone sorde.”


Progetto di ricerca "Pompei accessibile"

“POMPEI ACCESSIBILE”

PROGETTO DI RICERCA PER IL MIGLIORAMENTO DELLA FRUIZIONE DELLE

TERME SUBURBANE DI POMPEI

Consegna degli esiti della ricerca nell’ ambito dell’Accordo Quadro

tra l’Università degli Studi di Napoli Federico II, il Parco Archeologico di Pompei

e la Fondazione Deloitte

30 luglio ore 12,00 

Università di Napoli Federico II  (corso Umberto I)

 Aula del Consiglio del Rettorato  

Lunedì 30 luglio 2018 alle ore 12,00 nell’aula del Consiglio del Rettorato dell’Università di Napoli Federico II (corso Umberto I), nell’ambito dell’ Accordo Quadro siglato nel febbraio 2017 tra l’Università degli Studi di Napoli Federico IIil Parco Archeologico di Pompei e la Fondazione Deloitte, avverrà la consegna del progetto di ricerca “Pompei Accessibile”, finalizzato allo studio di soluzioni per il miglioramento della fruizione, il restauro e la valorizzazione del sito archeologico di Pompei, con particolare riferimento alle Terme Suburbane.

Interverranno:

  • il Rettore Gaetano Manfredi, Università degli Studi di Napoli Federico II
  • il  Direttore Generale Massimo Osanna, Parco archeologico di Pompei
  • il Presidente Paolo Gibello, Fondazione Deloitte
  • la prof. arch. Renata Picone, professore Ordinario delDipartimento di Architettura e Direttore della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio dell’Università di Napoli Federico II, coordinatrice del Progetto

Il progetto di ricerca sperimentale, finanziato dalla Fondazione Deloitte, mira all’implementazione della fruizione all’area archeologica di Pompei, in linea con la politica di accessibilità già avviata dal Parco archeologico con il percorso “Pompei per tutti” (itinerario di visita facilitato per persone con difficoltà motoria) allo scopo di consentire a chiunque, senza esclusioni e senza barriere, di poter fruire del patrimonio archeologico comune.

Il progetto Pompei Accessibile. Linee guida per una fruizione ampliata del sito archeologico ha coinvolto fin dal 2011 un gruppo di ricerca, composto da circa trenta docenti e giovani studiosi del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II che ha analizzato soluzioni per l’accessibilità, il restauro e la valorizzazione delle Terme Suburbane di Pompei.

Nell’ambito dell’Accordo Quadro tra l’Università degli Studi di Napoli Federico II, la Soprintendenza Archeologica di Pompei (oggi Parco Archeologico di Pompei), siglato nel febbraio 2015, la Fondazione Deloitte ha offerto il suo contributo per finanziare una fase di ricerca sperimentale che giunge a conclusione e una fasesuccessiva, di realizzazione degli interventi di restauro e valorizzazione delle Terme Suburbane.

La prima fase di attuazione del progetto di ricerca è stata realizzata da un gruppo di docenti e giovani studiosi del Dipartimento di Architettura, che hanno realizzato gli esiti che lunedì si presentano. Il percorso, all’interno di un più vasto disegno complessivo è stato articolato per ambiti strategici, all’interno dei quali sono stati valorizzati alcuni edifici significativi, come le Terme Suburbane.

La seconda fase di attuazione del progetto prevede la realizzazione nei prossimi due anni, a cura del Parco archeologico di Pompei,  dell’intervento intervento “pilota” per il superamento delle barriere architettoniche nelle Terme suburbane, secondo le linee metodologiche del progetto di ricerca.

Testo e immagini da UFFICIO STAMPA Parco Archeologico di Pompei - presso Antiquarium Boscoreale

web: www.pompeiisites.org
FaceBook: https://www.facebook.com/pompeiisoprintendenza/
Twitter: https://twitter.com/pompeii_sites
https://www.instagram.com/pompeii_parco_archeologico/
YouTube: https://www.youtube.com/c/PompeiiSites79dc


Roma: Biennale ArteInsieme 2017, dal 21 maggio al 27 luglio visite tattili-sensoriali

Biennale ArteInsieme 2017

dal 21 maggio al 27 luglio visite tattili-sensoriali nei musei civici


Con un fitto programma di visite guidate e percorsi tattili – sensoriali all’insegna dell’accessibilità e condotti da operatori specializzati, Roma Capitale,Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, aderisce alla VII edizione della Biennale ArteInsieme. A partecipare alla manifestazione, promossa dal Museo Tattile Statale Omero – Tactus Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l’Interculturalità, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca saranno i numerosi spazi del Sistema Musei Civici.
 Nel dettaglio, saranno coinvolti: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Museo dei Fori Imperiali - Mercati di Traiano, Museo dell’ Ara Pacis, Museo di Roma a Palazzo Braschi, Museo Napoleonico, Galleria d’Arte Moderna, MACRO, Museo Pietro Canonica e Deposito delle Sculture di Villa Borghese, Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, Musei di Villa Torlonia (Casino Nobile e Casina delle Civette), Museo Civico di Zoologia.
Le visite guidate tattili-sensoriali si svolgeranno dal 21 maggio al 27 luglio e saranno gratuite con prenotazione obbligatoria al numero 060608 (tutti i giorni ore 9.00 - 19.00).
Questi musei già ospitano il progetto “Musei da toccare” ideato con l’intento di realizzare musei ‘senza frontiere’, a misura di tutti, e offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere alle strutture museali e aree archeologiche, abbattendo le barriere architettoniche e sensoriali e valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione. Tra le tante iniziative, di recente attivazione, Art For the Blind, progetto sperimentale unico nel suo genere nato e pensato per il Museo dell’Ara Pacis ‘da e per i non vedenti’.
Dopo il successo ottenuto dall’avvio di “Musei da toccare” è previsto un arricchimento dei servizi offerti e la progressiva estensione dell’iniziativa anche agli altri musei civici.
 Leggere di più


Roma: seconda edizione di CinemAccessibile alla Casa del Cinema

ALLA CASA DEL CINEMA LA SECONDA EDIZIONE DELLA RASSEGNA:

CinemAccessibile

Ogni domenica di maggio una proiezione di un film italiano contemporaneo sottotitolato per le persone sorde


PROGRAMMA:
Domenica   7 maggio | 7 MINUTI di Michele Placido
Domenica 14 maggio | SOLE CUORE AMORE di Daniele Vicari
Domenica 21 maggio | LA PAZZA GIOIA di Paolo Virzì
Domenica 28 maggio | NON C’È PIÙ RELIGIONE di Luca Miniero
 
Si inaugura domenica 7 maggio alla Casa del Cinema la seconda edizione di CinemAccessibile, rassegna di film italiani contemporanei sottotitolati per il pubblico sordo. La rassegna è stata ideata grazie al supporto di Istituto Luce – Cinecittà e in collaborazione con l’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi (ENS) e proseguirà per tutte le domeniche di maggio alle ore 11 in Sala Deluxe. In programma anche incontri con autori, attori e tecnici dei film.
Il primo appuntamento, alla presenza dello sceneggiatore Toni Trupia, è con 7 MINUTI di Michele Placido, grazie alla gentile concessione  della produzione Goldenart Production, con Rai Cinema. Domenica 14 maggio, grazie alla generosità della Fandango, sarà invece la volta di SOLE CUORE AMORE di Daniele Vicari, in contemporanea con l’uscita in sala. Gli ultimi due film, messi a disposizione da Cinecittà – Istituto Luce con il sostegno di Rai Cinema ed il supporto delle case produttrici e distributrici sono: il film vincitore di 5 David di Donatello LA PAZZA GIOIA di Paolo Virzì il 21 maggio e la divertente commedia di Luca Miniero NON C’E’ PIÙ’ RELIGIONE il 28 maggio.
Leggere di più


Roma: l’Arte ti Accoglie: progetti di accessibilità nei Musei Civici

L’Arte ti Accoglie: progetti di accessibilità nei Musei Civici

 
Musei ‘senza frontiere’, a misura di tutti per offrire all’intero pubblico la possibilità di accedere abbattendo le barriere architettoniche e sensoriali e valorizzando le buone pratiche rivolte all’inclusione. Con questo intento Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, ha avviato in numerosi spazi del Sistema Musei Civici una ricca offerta di percorsi tattili e attività di formazione per studenti e operatori specializzati, all’interno del progetto “Musei da toccare”.
ART FOR THE BLIND
In linea con queste iniziative nasce Art For the Blindprogetto sperimentale unico nel suo genere nato e pensato per il Museo dell’Ara Pacis da e per i non vedenti. I visitatori affetti da cecità o da patologie riduttive della vista potranno accedere allo straordinario patrimonio del museo e ‘entrare in contatto’ con il passato mitico del’Urbe, la storia dell’altare e di Augusto attraverso una nuova e speciale esplorazione plurisensoriale, in un mix di emozione e rigore storico-artistico.
Il progetto, inaugurato il 14 marzo 2017, è promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con la collaborazione di Antenna – Connecting the world to culture, il supporto tecnologico di Tooteko – Talking tactile e SIFI con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura ed è completamente gratuito per i visitatori.
In assenza della vista saranno le mani ‘a vedere’ grazie ad una tecnologia innovativa, composta da: un anello sensoriale, vero elemento di innovazione, in grado di riconoscere gli speciali sensori applicati accanto alle opere e far partire le informazioni audio descrittive; un sistema di speciali sensori incapsulati su codifica braille, posti sulle basi delle opere o delle riproduzioni delle stesse; un tablet, con note audio che raccontano aneddoti e storie legate ai segmenti di opera attivati; un thermoform, ovvero una mappa tattile, con informazioni utili alla sicurezza (es. ostacoli fisici) e guida alla dislocazione delle opere audio-tattili, per una maggiore autonomia all’interno dello spazio museale. Il thermoform è stato realizzato con la collaborazione dell'Istituto dei Ciechi di Milano.
Lungo il percorso, articolato in sei punti, il visitatore potrà ascoltare la descrizione della zona del Campo Marzio - così come appariva all’epoca di Augusto – conoscere i  protagonisti della famiglia imperiale e, successivamente, grazie al modello dell’Ara, esplorare i diversi segmenti architettonici del monumento oltre che i pannelli della Terra madre, delle  processioni, della Dea Roma  e del Sacrificio di Enea.  Infine, sul monumento vero e proprio sarà possibile effettuare la visita interna dell’altare ed esplorare uno dei pannelli del fregio vegetale.
Leggere di più