Qatar: la pesca alle perle ad Al Zubarah

19 Novembre 2015
Arab_pearl_divers_in_the_Persian_Gulf
La città di Al Zubarah, nel Qatar del Settecento, era sede di una fiorente industria di pesca delle perle e centro di commerci. Da qui, le perle arrivavano in India e nel resto del mondo.
Il lavoro degli archeologi è molto facilitato dal fatto che l'insediamento è oggi abbandonato, in seguito ai bombardamenti da parte del Sultano dell'Oman nel 1811.
Link: Science Nordic; Videnskab; Archaeology News Network
Pesca alle perle nel Golfo Persico, foto da WikipediaPubblico Dominio, caricata da Elspamo4 (George Frederick Kunz - http://www.qdl.qa/sites/default/files/styles/standard_content_image/public/arab_pearl-divers_at_work_in_the_persian_gulf_resized.jpg?itok=O5gNsX6C).
 


India: linga ritrovato presso Kasaragod Taluk

13 Novembre 2015
640px-India_Kerala_locator_map.svg
Un linga in pietra del quinto-sesto secolo a. C. è stato scoperto presso il tempio di Sri Mahishamardhini, nel villaggio di Kumbadje, distretto di Kasaragod nello Stato indiano di Kerala. È il più antico ritrovato nella regione e potrebbe gettare nuova luce sul culto del toro nell'area costiera.
Link: Deccan Chronicle
Lo stato indiano di Kerala, da WikipediaCC BY-SA 3.0 Planemad/Wikimedia, caricata da e di Planemad.


Quarto ramo della stirpe europea dai cacciatori raccoglitori isolati nell'Era Glaciale

16 Novembre 2015

‘Quarto ramo’ della stirpe europea ebbe origine dai cacciatori raccoglitori isolati dall'Era Glaciale

Popolazioni di cacciatori raccoglitori superarono l'Era Glaciale in apparente isolamento per millenni nella regione montagnosa del Caucaso, mescolandosi in seguito con altre popolazioni ancestrali, dalle quali emerse la cultura Yamnaya che avrebbe portato questo lignaggio di cacciatori raccoglitori nell'Europa Occidentale.

satsurblia-cave-georgia-where-one-ancient-bone-was-sampled-for-genetic-sequencing

Il primo sequenziamento di antichi genomi estratti da resti umani datati al Tardo Paleolitico Superiore per un periodo di 13.000 anni ha rivelato un “quarto ramo” dell'antica stirpe europea, precedentemente non noto.
Questo nuovo lignaggio deriva da popolazioni di cacciatori raccoglitori che si divisero dai cacciatori raccoglitori occidentali, subito dopo l'espansione ‘fuori dall'Africa’ che avvenne 45.000 anni fa circa, e andarono ad insediarsi nella regione del Caucaso, dove la Russia meridionale incontra oggi la Georgia.
Qui questi cacciatori raccoglitori fondamentalmente rimasero per millenni, diventando sempre più isolati col culminare dell'Era Glaciale nell'ultimo  ‘Massimo Glaciale’ 25.000 anni fa circa: lo superarono nel relativo rifugio sulle montagne del Caucaso, fino a quando il disgelo permise il movimento e li portò in contatto con altre popolazioni, probabilmente provenienti dalle aree ulteriormente ad Est.
Questo condusse a un mescolamento genetico che produsse la cultura Yamnaya: allevatori della steppa portati dal cavallo, che dilagarono nell'Europa Occidentale attorno a 5.000 anni fa, presumibilmente annunciando l'inizio dell'Età del Bronzo e portando con loro la metallurgia e le capacità di allevamento, insieme al ramo di DNA ancestrale di cacciatori raccoglitori del Caucaso – ora presente in quasi tutte le popolazioni del continente europeo.
Leggere di più

Le complesse attività dei cacciatori raccoglitori

26 Ottobre 2015
640px-Pueblos_originarios_de_Bolivia
Uno studio ha preso in esame i cacciatori Tsimane della Bolivia e i raccoglitori di miele Jenu Kuruba dell'India meridionale, e in particolare l'aspetto delle loro attività lavorative.
Si tratta di attività che richiedono un gran numero di competenze a questi cacciatori raccoglitori, e si verifica anche una divisione del lavoro in base al sesso. Le donne non partecipano alla raccolta del miele e alla caccia, perché non sono attività correlabili alla cura dei figli. Le attività di caccia e raccolta sono poi a loro volta suddivise in compiti specialistici affidati a diversi soggetti.
Altri due principi che si possono verificare in queste società sono la divisione intergenerazionale del lavoro e le economie di scala nella produzione.
Leggere di più


India: sculture eroiche del tredicesimo secolo vicino Tirupattur

11 Ottobre 2015
640px-India_Tamil_Nadu_locator_map.svg
Sculture di eroi del tredicesimo secolo sono state scoperte nei villaggi di Kakkangkarai e Kizhakkuvadhanavadi vicino Tirupattur, nella regione indiana di Tamil Nadu. Le sculture non presentano iscrizioni, ma le figure sono piuttosto chiare agli studiosi: si tratterebbe di capi che sarebbero probabilmente periti nel tentativo di difendere i loro villaggi dai vicini. Le mogli, ritratte vicine con i loro sacchi, mostrerebbero così l'intenzione di compiere il sati, per raggiungere i loro consorti.
Link: New Indian Express
Lo stato di Tamil Nadu in India, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0 Planemad/Wikimedia, caricata e di Planemad.
 


India: sculture Vaishnava da Pongalur e Nariyampallipudur

9 Ottobre 2015
640px-India_Tamil_Nadu_locator_map.svg
Scoperte sculture sacre Vaishnava a Pongalur e nella vicina Nariyampallipudur, nello stato indiano di Tamil Nadu. Ai tempi, i monaci davano in concessione le terre, riscuotendo somme dalle rendite agricole relative. Le sculture servivano per delimitare i terreni concessi, per ricordarne la funzione, oltre che per il culto.
Link: The Hindu
Lo stato di Tamil Nadu in India, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0 Planemad/Wikimedia, caricata e di Planemad.


India: iscrizione per l'Imperatore Bukkaraya I a Kollur

29 Settembre - 1 Ottobre 2015
640px-India_Karnataka_location_map.svg
Un'iscrizione di epoca Vijayanagara, per l'Imperatore Bukkaraya I, è stata ritrovata a Elluru Santegadde, presso Kollur nel distretto Udupi dello stato indiano di Karnataka. L'iscrizione data al 1353 d. C., ed è la più antica nella regione. Si riferisce al sovrano con termini inusuali, oltre a informarci che Maleya Danayka era Primo Ministro sotto l'Imperatore.
Link: Deccan Chronicle; Bangalore Mirror
Lo stato di Karnataka, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di Nayvik (Karnataka_locator_map.svg: by User:Planemad derivative work: User:Nayvik Karnataka_locator_map.svg, Census India).


India: distruzioni presso un insediamento della Valle dell'Indo nel distretto di Baghpat

14 Settembre 2015
250px-India_Uttar_Pradesh_locator_map.svg
Un insediamento di 5000 anni fa nella valle dell'Indo, situato nel distretto di Baghpat dell'Uttar Pradesh, starebbe subendo gravi danni a causa dell'espansione umana e agricola nell'area, nonostante sia stato dichiarato protetto.
Link: The Hindu
L'Uttar Pradesh, da WikipediaCC BY-SA 3.0 Planemad/Wikimedia (Own work International Borders: University of Texas map library - India Political map 2001 Disputed Borders: University of Texas map library - China-India Borders - Eastern Sector 1988 & Western Sector 1988 - Kashmir Region 2004 - Kashmir Maps. State and District boundaries: Census of India - 2001 Census State Maps - Survey of India Maps. Other sources: US Army Map Service, Survey of India Map Explorer, Columbia University).
 


India: scoperte due grotte gemelle da Gajubeda Tanda

Settembre 2015
India_Telangana_locator_map.svg
Scoperte due grotte gemelle abitate in epoca preistorica, presso il villaggio di Gajubeda Tanda, nel distretto di Nalgonda dello stato indiano di Telangana. Una prosegue a una profondità di 15 metri, l'altra arriva a 200 metri.
Link: The Hindu
Telangana in India da WikipediaCC BY-SA 3.0 Planemad/Wikimedia, caricata da e di Planemad.


India: 200 sepolture megalitiche dal distretto di Nalgonda

7 Settembre 2015
India_Telangana_locator_map.svg
200 sepolture megalitiche, probabilmente datate tra il 1200 a. C. e il secondo secolo d. C., sono state scoperte presso il letto del Nagarjunasagar, nel Distretto di Nalgonda dello stato di Telangana.
Link: The Hindu
Telangana in India da WikipediaCC BY-SA 3.0 Planemad/Wikimedia, caricata da e di Planemad.