Iniziative per la Giornata della memoria a Locri, Bova Marina e Monasterace

Giornata della memoria

Io sono Anna Frank. Diario di una giornata

A Locri (Reggio Calabria) i Musei e Parco archeologico di Locri Epizefiri, diretti dalla dottoressa Rossella Agostino e a Bova Marina (Reggio Calabria) il Museo Archeologico “Archeoderi”, diretto dalla dottoressa Orsola Laura Delfino, hanno aderito alle celebrazioni per la Giornata della Memoria con il progetto Io sono Anna Frank. Diario di una giornata, che si protrarrà per i  prossimi mesi.

All’iniziativa, organizzata dai direttori dei due musei e dai Servizi Educativi,  parteciperanno il Liceo Linguistico “Mazzini” e il Liceo Scientifico “Zaleuco” di Locri.

Gli studenti, dopo aver letto “Il diario di Anna Frank”, saranno chiamati a calarsi nella tragica vicenda, immedesimandosi in Anna Frank, facendo propria l’angoscia della giovane martire, scrivendo la  cronaca di una giornata vissuta nell’oscurità del nascondimento e della clandestinità. Lo  scopo dell’iniziativa è quello di far riflettere i giovani perché cambiando prospettiva non saranno soltanto spettatori della tragedia ma parti in causa.

I Musei e Parco archeologico di Locri Epizefiri e il Museo Archeologico “Archeoderi “ di Bova Marina sono entrambi ricadenti nel Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Giornata della memoria

Noi ricordiamo…

Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon

Monasterace (Reggio Calabria)

26 e 30 gennaio 2019

A Monasterace (Reggio Calabria) il Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon aderisce alle celebrazioni per la Giornata della memoria con l’evento Noi ricordiamo… che si terrà il 26 e il 30 gennaio 2019.

L’iniziativa, a cura dei Servizi Educativi del Museo, vedrà la partecipazione  dell’Istituto Statale Comprensivo e delI’Istituto Tecnico Statale del Turismo di Monasterace,  dei Servizi aggiuntivi  Vivikaulon, nonché dell’Associazione Culturale “La Memoria Ritrovata – Vincent  Raschellà”.

In particolare, le scuole interessate, di diverso ordine e grado,  presenteranno componimenti, dei video, letture di brani e poesie con intermezzi musicali  sul tema  della “Memoria”; i servizi aggiuntivi Vivikaulon commenteranno una raccolta fotografica da loro realizzata ad Auschwitz; l’Associazione Culturale “La Memoria Ritrovata - Vincent Raschellà” proietterà  un filmato sulla Shoah.

E’ prevista, inoltre, la presenza del direttore del Museo, Rossella Agostino  e del sindaco di Monasterace, Cesare De Leo.

Il Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon è afferente al Polo museale della Calabria guidato da Antonella Cucciniello.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Leggere di più


Monasterace: iniziativa "Dal negativo al positivo"

Dal negativo al positivo

Museo e Parco Archeologico dell’antica Kaulon

Monasterace (Reggio Calabria)

Domenica 14 ottobre 2018

Ore 15.00/19.00

Domenica 14 ottobre 2018, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, a Monasterace (Reggio Calabria), il Museo e Parco Archeologico dell’antica Kaulon, diretto da Rossella Agostino, aderisce alla “Giornata nazionale delle famiglie al museo”, sul tema Piccolo, ma prezioso, con l’iniziativa Dal negativo al positivo.

Essa prevede l’attuazione del progetto in due fasi:

  • Accoglienza e presa visione dei “Piccoli, ma preziosi” reperti esposti nelle teche del Museo;

  • Attività laboratoriale finalizzata alla riproduzione di un manufatto.

In particolare, i bambini dai 5 ai 10 anni con le rispettive famiglie verranno accolti nelle sale espositive dove potranno prendere visione dei tanti reperti, piccoli, ma preziosi in quanto espressione della storia della colonia greca di Kaulonía.

Successivamente, sarà focalizzata l’attenzione dei partecipanti su un reperto archeologico di particolare rilievo, di cui sarà possibile realizzarne una riproduzione nel Laboratorio di Restauro.

L’attività di laboratorio e la visita al Museo verranno offerte gratuitamente ai bambini, mentre per gli adulti è previsto il costo ridotto del biglietto € 1,50.

L’iniziativa è organizzata dai Servizi Educativi del Museo.

Leggere di più


La Testa della Sfinge della Passoliera torna a Kaulon

Testa della Sfinge della Passoliera

Museo Archeologico dell’antica Kaulon

c/da Runci SS 106 – Monasterace (Reggio Calabria)

Nei prossimi giorni il Museo Archeologico dell’antica Kaulon accoglierà la Testa della Sfinge della Passoliera, un bellissimo esempio di scultura in terracotta di età arcaica attualmente esposta presso il MArRC di Reggio Calabria e rinvenuta a Kaulonia agli inizi del Novecento.

Infatti nell’ambito dello scambio istituzionale tra Polo Museale della Calabria - Museo Archeologico Nazionale di Kaulonia ed il MArRC che vedrà il mosaico pavimentale del Drago tra i reperti inclusi nel percorso espositivo della mostra “Oikos. La casa in Magna Grecia e Sicilia” che verrà inaugurata presso lo stesso museo, la Testa di Sfinge su espressa richiesta del direttore del Polo e del direttore del Museo ritornerà per la prima volta nel suo luogo di provenienza.

Un reperto che Paolo Orsi rinvenne in fosse di scarico insieme ad elementi architettonici pertinenti ad un santuario extraurbano demolito già in antico, costituito da più edifici databili tra la fine VI e la prima metà V secolo a.C.. Parti di questi elementi architettonici caratterizzati dalla presenza di teste leonine dalla vivace policromia, oggi costituiscono un interessante settore espositivo del museo archeologico di Kaulonia afferente al Polo Museale della Calabria.

La Testa richiesta in prestito, è un bellissimo esempio di scultura in terracotta, policroma – forse, elemento decorativo forse, offerta votiva – databile alla seconda metà del VI secolo a.C. che ha sempre affascinato i visitatori del museo reggino fin dai tempi della sua prima esposizione.

La sua importanza e il legame con il sito della Passoliera già documentato, nell’esposizione museale cauloniate, ad avviso del Polo costituiscono un’opportunità importante per poter ammirare un reperto mai esposto nel territorio in cui fu rinvenuto.

Un’esposizione che sarà supportata nei mesi della durata del prestito da iniziative ed attività collaterali curate dalla direzione del museo.

Leggere di più


"La Sala dei draghi e dei delfini": il mosaico pavimentale a Monasterace

Mosaico pavimentale de La Sala dei draghi e dei delfini

Museo Archeologico dell’antica Kaulon

c/da Runci SS 106 – Monasterace (Reggio Calabria)

1- 2 agosto 2018

ore 9.00 – 14.00; 16.00 – 20.00

Il Polo Museale della Calabria, nell’ambito delle iniziative del Piano di Valorizzazione 2018 del MiBAC, promuove, presso il Museo Archeologico dell’antica Kaulon, l’apertura eccezionale al pubblico del mosaico pavimentale de La Sala dei draghi e dei delfini nei giorni 1 e 2 agosto (ore 9.00 – 14.00; 16.00 – 20.00).

L’iniziativa, che ha visto la collaborazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della città metropolitana di Reggio Calabria e della provincia di Vibo Valentia, del Comune di Monasterace, dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Roccella Jonica e della Delegazione di Spiaggia di Monasterace, della Cooperativa Vivikaulon-Servizi aggiuntivi Museo archeologico di Kaulonía, è stata possibile anche grazie alla sponsorizzazione di Restauro opere d’arte Giuseppe Mantella e della Ditta Falcomar, che si ringraziano per la disponibilità e sensibilità.

Le giornate dell’1 e 2 agosto, nelle intenzioni del Polo Museale della Calabria, vogliono non solo offrire al pubblico un’ulteriore l’occasione per prendere visione di manufatti di particolare fascino e suggestione archeologica, ma ricordare anche la valenza del patrimonio storico-archeologico del territorio calabrese e reggino in particolare.

Il mosaico della cosiddetta Sala dei Draghi e dei Delfini, realizzato con tessere policrome, di particolare interesse scientifico per la sua fattura, per la ricercatezza del tema figurativo e per le dimensioni, è da considerarsi tra le testimonianze più significative riconducibili al centro magno-greco di Kaulonía, identificato dall’archeologo Paolo Orsi agli inizi del Novecento e localizzato nell’odierna cittadina di Monasterace Marina. Testimonianze oggi conservate nell’area del Parco archeologico dedicato allo stesso centro e situato in contrada Runci, lungo la Strada Statale 106, nel comune di Monasterace ai piedi della suggestiva Collina del Faro.

Dopo la scoperta, a cura della Soprintendenza Archeologica della Calabria, nel 2012, nell’ambito delle attività di ricerca condotte nel sito di Kaulonia, il mosaico ad oggi ricordato come uno dei più importanti e dei più antichi ritrovati in Magna Grecia, è stato ricoperto per una sua opportuna tutela e conservazione, dopo un intervento di restauro conservativo finalizzato alla messa in sicurezza delle parti più deteriorate.

Il mosaico, di circa 30 mq e databile tra fine IV- inizio III secolo a C., costituisce il piano pavimentale centrale di un lungo vano con piscina per il bagno caldo di un edificio termale, eretto su un edificio pubblico già esistente, munito di ambienti di rappresentanza e di servizio.

Colpisce la particolare ricchezza dei motivi e dei soggetti decorativi scelti – delfini, draghi, ippocampi - e la loro composizione armoniosa con particolari tecnici quali l’uso di lamine in piombo per delineare i profili dei delfini. Lo schema compositivo del mosaico - realizzato con tessere policrome in pietra naturale, ceramica e terracotta di varie forme e dimensioni - pone al centro sei medaglioni con motivi floreali, delimitati da più listelli colorati, la cui particolare composizione dà luogo a una visione prospettica, mentre sul lato occidentale e meridionale sono disposti stretti e lunghi pannelli con figure di animali marini (draghi, delfini e ippocampo) affrontati per coppie. Un particolare decorativo è costituito inoltre, in prossimità dell’accesso alla sala, da una rosetta circolare a 12 petali.

Leggere di più


Monasterace: concerto di Fabio Macagnino "Candalìa by the Jasmine Coast"

Concerto di Fabio Macagnino

Candalìa by the Jasmine Coast

Museo Archeologico dell’antica Kaulon

c/da Runci SS 106 – Monasterace (Reggio Calabria)

Venerdì 27 luglio 2018 – Ore 21.30

Venerdì 27 luglio 2018, ore 21.30, nel giardino del Museo archeologico dell’antica Kaulon, situato a pochi chilometri dall’odierno centro cittadino di Monasterace (RC), si terrà, come prima manifestazione nell’ambito delle serate del Piano di valorizzazione - MIBAC anno 2018, il concerto Candalìa by the Jasmine Coast del cantautore, percussionista e attore FABIO MACAGNINO con Massimo Cusato.

L’attività di Macagnino, nato ad Hilden in Germania, ma residente in Calabria, è caratterizzata da un percorso vivace e multiforme.

Leggere di più


Progetto didattico "Dalla storia al laboratorio"

Progetto didattico

Dalla storia al laboratorio

Museo Archeologico dell’antica Kaulon

c/da Runci SS 106 – Monasterace (Reggio Calabria)

Nei giorni scorsi nel Museo Archeologico dell’antica Kaulon ha avuto luogo, dopo quello effettuato con la Scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “De AmicisMaresca”, plesso Santa Monica – Locri, il progetto didattico Dalla storia al laboratorio con la scuola primaria “ A. Tedeschi” di Serra San Bruno (Vibo Valentia).
Il progetto si è articolato nella presentazione, attraverso immagini, della storia  della colonia greca di Kaulon  ed in un’attività laboratoriale, grazie alla quale, gli alunni hanno potuto realizzare la riproduzione di alcuni manufatti. L’attività  è stata finalizzata “all’approccio diretto” degli alunni con i reperti per avvicinarli alla storia antica, quindi  alle nostre radici.

L’iniziativa è stata curata dai Servizi Educativi del Museo che si sta distinguendo per un impegno indefesso e continuativo nei confronti delle Scuole del territorio.

Leggere di più


Museo Archeologico dell’antica Kaulon: "Dalla storia al laboratorio"

Dalla storia al laboratorio

Museo Archeologico dell’antica Kaulon

c/da Runci SS 106 – Monasterace (Reggio Calabria)

Si è concluso nel Laboratorio di Restauro del Museo Archeologico dell’antica Kaulon, ubicato a Monasterace (Reggio Calabria), il progetto Dalla storia al laboratorio.

Avviato il 19 marzo 2018 con la Scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “De AmicisMaresca”, plesso Santa Monica – Locri il progetto ha riguardato la proiezione di un powerpoint sulla storia della colonia greca di Kaulonia, effettuata nella scuola indicata, ed alcune attività laboratoriali svolte nel Museo.

Un’esperienza gratificante che ha permesso ai ragazzi di approfondire la storia di questo antico territorio in modo coinvolgente e partecipativo.

Leggere di più


Il paesaggio architettonico del Parco Archeologico kauloniate

GIORNATA NAZIONALE DEL PAESAGGIO

Il paesaggio architettonico del Parco Archeologico kauloniate

Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon – Monasterace (Reggio Calabria)

14 marzo 2018 - ore 16.30

Mercoledì 14 marzo prossimo, alle ore 16.30, il Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon di Monasterace (Reggio Calabria), celebrerà la Giornata nazionale del Paesaggio, giunta alla seconda edizione, con una iniziativa che evidenzierà le eccellenze di questo territorio, ricco di storia e di testimonianze artistiche.

È, infatti, prevista una conversazione sul tema Il paesaggio architettonico del Parco Archeologico kauloniate a cura di Rossella Agostino, direttore Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon e di Alfredo Ruga, funzionario Archeologo SABAP-RC, che in questa occasione darà comunicazione di recenti rinvenimenti nell’area del tempio dorico collegati agli interventi di tutela del tratto costiero a cura della Regione Calabria. 

La contestuale presenza di Rossella Agostino e di Alfredo Ruga evidenzia la fattiva collaborazione in atto fra e il Polo Museale della Calabria e la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio – RC.

Il Parco Archeologico dell’antica Kaulon comprende un ampio settore dell’abitato antico e l’area santuariale con il tempio dorico di Punta Stilo. Visibili tra gli altri i resti di una delle case più lussuose dell’antica Kaulonia, la Casa del Drago, dal nome del mostro marino raffigurato nel mosaico pavimentale policromo di età ellenistica, oggi esposto al Museo e dell’edificio termale con vasche fittili da cui proviene il mosaico pavimentale con delfini.

La conversazione, pertanto, darà la possibilità di evidenziare aspetti e peculiarità di questo bellissimo lembo di Calabria.

Leggere di più


Libriamoci: "La storia di Cipì" al Museo Archeologico dell’antica Kaulon di Monasterace

Libriamoci 2017 continua…

RAPPRESENTAZIONE

LA STORIA DI CIPÌ – M. Lodi

Museo archeologico dell’antica Kaulon

c/da Runci SS 106 – Monasterace (Reggio Calabria)

27 gennaio 2018 – Ore 17.00

Il Museo Archeologico dell’antica Kaulon in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Stilo – Bivongi ha proposto, in occasione dell’iniziativa Libriamoci. Giornate di lettura nella scuola, promossa dal MiBACT e dal Miur, una lettura ad alta voce effettuata da una giornalista locale di alcuni brani de La storia di Cipì (M.Lodi) riguardante il tema della solidarietà.

Pertanto, in continuità dell’evento citato, giorno 27 gennaio 2018, alle ore 17.00, è previsto nello stesso Museo una rappresentazione sulla medesima storia che vede protagonisti i bambini della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Stilo – Bivongi.

Leggere di più


Monasterace: presentazione spazio testimonianze numismatiche del Museo archeologico dell'antica Kaulon

Presentazione spazio testimonianze numismatiche

Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon – Monasterace (Reggio Calabria)

Monasterace – C/da Runci – SS 106

Mercoledì 23 agosto 2017 – Ore 21.00

Mercoledì 23 agosto 2017, alle ore 21.00, a Monasterace, cittadina del reggino, sarà presentato un nuovo spazio espositivo dedicato alle testimonianze numismatiche che arricchirà ulteriormente il prestigioso Museo archeologico dell’antica Kaulon.

L’allestimento di questo settore ha la finalità di raccontare la “storia” della circolazione monetale cauloniate.

Per l’occasione Giorgia Gargano, ispettore onorario per i beni numismatici della Calabria, presentata da Rossella Agostino, direttore del museo, terrà una conversazione dal titolo Il dio e il cervo:storia e archeologia della moneta dell’antica Caulonia dedicata alle testimonianze numismatiche che il sito ed il territorio del centro magno-greco di Kaulonia nei decenni di ricerche ha restituito.

Questo interessantissimo spazio è curato dalla già citata Giorgia Gargano; mentre i lavori di restauro dei materiali numismatici sono stati seguiti da Villalba Mazzà.

Leggere di più