Se la strega ha una scopa, la letteratura deve avere uno scopo

Il Museo di Villa Giulia, la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Albertiaccolgono la 73° edizione de Il Premio Strega con una mostra temporanea dedicata al connubio fra letteratura e archeologia dal titolo "Se la strega ha una scopa, la letteratura deve avere uno scopo".

La mostra rimarrà aperta fino al 20 luglio

Lungo un continuum narrativo che vede i libri dei 12 semifinalisti inseriti nelle vetrine del Museo, in una connessione ideale con le opere esposte, questo percorso espositivo, allestito in una sala dedicata fra la collezione kircheriana e la collezione Castellani, esalta il dialogo fra mito e immagine, fra cultura letteraria e patrimonio archeologico.

Nell'esposizione occupa un posto d’onore l'hydria a figure nere attribuita al ‘Pittore di Micali’ e datata al 510-500 a.C.. Una delle più vivide ed efficaci raffigurazioni della metamorfosi dei pirati Tirreni in delfini a opera di Dioniso, esattamente così come veniva descritta nell’Inno omerico dedicato a quest’ultima divinità, un componimento letterario risalente più o meno allo stesso periodo in cui venne realizzato il vaso (VII-VI sec. a.C.).

L’inno narra la storia del rapimento del giovane Dioniso a opera di una nave di pirati Tirreni (così i Greci chiamavano gli Etruschi) che lo avevano scambiato per il figlio di un sovrano e ambivano ad ottenerne un cospicuo riscatto. Dioniso, una volta sulla nave, manifestò la sua identità divina avvolgendo lo scafo e l’albero maestro con tralci di vite e di edera e tramutandosi in un terribile leone. I pirati, atterriti, si gettarono in mare e vennero trasformati simultaneamente in delfini. Ed è proprio questa mutazione che il pittore del vaso ha mirabilmente colto, utilizzando un espediente figurativo che ci mostra i Tirreni tramutarsi progressivamente da uomini in creature marine in sequenza continua. Dietro il mito si nasconde una metafora cui il nostro vaso potrebbe alludere essendo stato realizzato da un artista etrusco per una committenza locale: quello della contesa tra Greci ed Etruschi per il controllo del commercio del vino nel Tirreno e nel Mediterraneo, una competizione nella quale questi ultimi, come l’archeologia ci insegna, seppero prendersi le loro rivincite.

Se la strega ha una scopa, la letteratura deve avere uno scopo

E’ la prima volta in assoluto che questo eccezionale reperto è esposto al Museo di Villa Giulia. Un pezzo unico con una storia recente a lieto fine: grazie all’attività investigativa del Comando carabinieri tutela patrimonio culturale, l’hydria è rientrata in Italia nel 2014 dal Toledo Museum of Art (Ohio, USA) ed occuperà un posto prestigioso nelle collezioni permanenti del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.
La mostra è compresa nel prezzo del biglietto


Premio Strega 2019

Il Premio Strega, un rito italiano

Come Sanremo, come il Campionato di calcio, come X Factor, il Premio Strega è un rito italiano che molti criticano ma al quale, in fondo, siamo tutti affezionati, se non altro per la possibilità di dirne male.

Nazione tutto sommato attaccata alle istituzioni, la nostra: e pertanto il più prestigioso premio letterario italiano - istituito nel 1947 a Roma da Maria Bellonci e da Guido Alberti, produttore del noto Liquore Strega - è uno di quegli appuntamenti a cui il mondo letterario non sa rinunciare.

E non a torto, se si considera quali e quanti autori ne sono stati insigniti in 72 anni d’attività: da Flaiano a Pavese, da Moravia a Bassani, da Landolfi a Primo Levi a Eco e a tanti altri. Anche solo entrare nella “cinquina” dei finalisti è un ambito traguardo per scrittori navigati o esordienti.

La prima novità che colpisce di questa LXXIII edizione del Premio è la presenza di ben tre donne su cinque finalisti, in riconoscimento della lunga strada ormai compiuta dalle lettrici/scrittrici, zoccolo duro della scuola e della cultura in Italia.

Infatti al termine delle operazioni di scrutinio la giuria, presieduta dalla vincitrice del 2018, Helena Janeczek, ha annunciato la cinquina degli autori e dei libri finalisti, così composta:

Antonio ScuratiM. Il figlio del secolo, Bompiani, con 312 voti

Benedetta CibrarioIl rumore del mondo, Mondadori, con 203

Marco MissiroliFedeltà, Einaudi, con 189

Claudia DurastantiLa straniera, La nave di Teseo, con 162

Nadia TerranovaAddio Fantasmi, Einaudi, con 159

Oltre alle consolidate presenze di marchi storici come Einaudi, Mondadori e Bompiani, si nota la casa editrice non proprio neonata ma quasi La nave di Teseo di Elisabetta Sgarbi.

Questo risultato comprende i voti dei 400 Amici della domenica, di 200 votanti all’estero selezionati da 20 Istituti italiani di cultura, di 40 lettori forti selezionati da 20 librerie associate all’ALI, e di 20 voti collettivi di biblioteche, università e circoli di lettura (15 i circoli coordinati dalle Biblioteche di Roma).

La seconda votazione, che designerà il vincitore della LXXIII edizione, avrà luogo giovedì 4 luglio, come di consueto al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, e sarà trasmessa in diretta televisiva da Rai Tre, per la conduzione di Pino Strabioli, ospite d’eccezione Piera Degli Esposti.

Se dunque il favorito sembra Antonio Scurati con il suo attualissimo e discusso romanzo storico che ricostruisce, dal punto di vista di Mussolini, il quinquennio che va dalla fondazione del fascismo in via San Sepolcro a Milano alla marcia su Roma fino al celebre discorso alla Camera dopo l’assassinio Matteotti (primo volume di un’annunciata trilogia), ecco che anche Benedetta Cibrario affronta una narrazione a base storica ma ambientata nell’Ottocento, tra Risorgimento e Unità. Gli altri tre romanzi sembrano riproporre, in varie declinazioni, l’eterna narrazione autobiografica di vicende familiari che evidentemente piace al lettore di oggi: sarà soprattutto sul piano della scrittura, che si annuncia di elevato livello soprattutto nel caso, a nostro parere, di Durastanti, che si giocherà l’esito finale; e qui, in chiusura di rito, sta bene la frase rituale, il classico auspicio: “Che vinca il migliore”.

 


Villa Giulia

Gli eventi al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia per Aprile e primi di Maggio

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Scopri i prossimi eventi a Villa Giulia - Aprile e primi di Maggio 2019 


Piazzale di Villa Giulia 9, Roma
Apertura: dal martedì alla domenica Orari: 9-20 (ultimo ingresso ore 19)
[email protected]beniculturali.it
Telefono: 063219698 


Anche durante le festività ETRU vi aspetta per scoprire i colori della Primavere a Villa Giulia. SEMPRE APERTI PER VOI, dalle 9 alle 20.


PRESENTAZIONE LIBRI

DIALOGHI DI ARCHEOLOGIA - 6° INCONTRO

Mercoledì 17 aprile 2019 ore 17.00
Sala della Fortuna

Per parlare dell’affascinante figura di Heinrich Schliemann che nel 1858 compie il suo primo viaggio in Italia da turista e uomo di affari. Quale è stato il rapporto tra lo studioso tedesco e l’Italia? Quali i suoi contatti con gli ambienti accademici nazionali, ma anche con personalità del mondo della politica e della cultura?
Di questo e di molto altro si discuterà con Massimo Cultraro (Primo Ricercatore CNR-IBAM), con noi per presentare il suo nuovo libro: “L’ultimo sogno dello scopritore di Troia. Heinrich Schliemann e il suo viaggio in Italia”. Ingresso in Sala della Fortuna libero e consentito fino ad esaurimento posti

CONFERENZA

"LE NOZZE, UNIONE DEL DIRITTO UMANO E DIVINO" (Modestino, Digesto 23,2,1)

Giovedì 18 aprile 2019 alle ore 17.00
Sala della Fortuna

In occasione della mostra “MÆTERNITÀ. Maternità e allattamento nell’Italia antica”, visitabile dal 23 marzo al 2 giugno nella Sala di Venere del Museo, ospitiamo la conferenza del prof. Arduino Maiuri dal titolo “Le nozze, unione del diritto umano e divino”.
A seguire visita guidata alla mostra con una delle curatrici.

Ingresso in Sala della fortuna è libero e consentito fino ad esaurimento posti.


LABORATORI DIDATTICI

ANIMALI DOMESTICI, BELVE E CREATURE ESOTICHE DEL MONDO ETRUSCO

Sabato 20 aprile 2019 ore 16.00
Sale espositive del Museo  

Quanti animali sai riconoscere?
Sabato 20 aprile alle 16 aspettiamo tutti i bambini per un super laboratorio didattico. In compagnia dell'archeologo e dello zoologo esploriamo tutte le specie animali rappresentate sugli oggetti esposti al Museo. Un percorso guidato in un mondo affascinante che ci ispirerà per plasmare poi con l'argilla il nostro piccolo animale.
Prenotazione obbligatoria entro le ore 16.00 di venerdì 19 aprile

BIRDWATCHING A VILLA GIULIA

Sabato 27 aprile 2019 ore 16.00

Uno zoologo ci guiderà con l'uso del binocolo, al riconoscimento delle diverse specie di uccelli dipinte sui soffitti affrescati della villa del Papa e di quelle che vivono nei giardini del Museo.
Prenotazione obbligatoria entro le ore 16.00 di venerdì 26 aprile

Costo del singolo laboratorio: 6 euro a bambino; 4 euro a partire dal secondo figlio.
E' possibile richiedere, previa prenotazione, una visita guidata per gli accompagnatori nello stesso orario dei laboratori didattici (al costo di 6 euro).

Per info e prenotazioni: tel. 06 8803562 - 333.9533862. E-mail: [email protected][email protected]


VISITA GUIDATA IN ESCLUSIVA PER GLI ABBONATI DEL MUSEO

MUSE, ARTI E VIRTÙ: LE FIGURE ALLEGORICHE DI VILLA GIULIA. NUOVE LETTURE E NUOVE INTERPRETAZIONI 

Venerdì 26 aprile 2019 ore 16.30

Visita guidata a cura di Francesca Montuori.
Un  viaggio attraverso gli splendidi affreschi del Piano Nobile di Villa Giulia in esclusiva per gli Abbonati del Museo. La visita ci condurrà attraverso la lettura degli affreschi nelle sale del piano nobile di Villa Giulia, rivisti alla luce di nuovi studi iconografici: tre sale distinte ma tematicamente legate fra loro in cui prendono forma la natura e gli dèi.

Per info e prenotazioni [email protected]beniculturali.it 


Villa GiuliaVISITA GUIDATA IN ESCLUSIVA PER GLI ABBONATI DEL MUSEO

RITI DI INIZIAZIONE E CERIMONIE DI PASSAGGIO NEL MONDO ETRUSCO

Venerdì 3 maggio 2019 ore 16,30

Visita guidata a cura di Alessia Argento.
Presso gli Etruschi, i momenti di passaggio più significativi della vita privata e della collettività erano accompagnati da riti e cerimonie religiose. Attraverso un percorso tematico, tenteremo di comprendere il funzionamento del sistema religioso e ideologico antico, fornendo una lettura interpretativa di alcune delle opere esposte al Museo.

Per info e prenotazioni [email protected]beniculturali.it


Diventa protagonista del nostro Patrimonio.

Regalati e regala un abbonamento speciale al

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia!

Scopri come fare qui

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Roma


SEGUI IL CANALE YOUTUBE DEL MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA, "ETRUSCHANNEL"
QUESTA SETTIMANA L'OPERA DI #ETRUScopri"Bronzetto Nuragico di Vulci"

Per l'#Operadellasettimana il Direttore Valentino Nizzo presenta il bronzetto nuragico rinvenuto a Vulci nella Tomba dei Bronzetti Sardi presso la necropoli di Cavalupo. In questo video, oltre ad analizzare il contesto, si presentano le varie interpretazioni del bronzetto e i suoi rapporti con le statue monumentali rinvenute nel complesso di Mont'e Prama.


Prossimi eventi di aprile al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Scopri i prossimi eventi a Villa Giulia - Aprile 2019 


Piazzale di Villa Giulia 9, Roma
Apertura: dal martedì alla domenica Orari: 9-20 (ultimo ingresso ore 19)
[email protected]beniculturali.it
Telefono: 063219698 


Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Aprile 2019CONFERENZA

Roma o morte

Mercoledì 10 aprile 2019 ore 17.45
Sala della Fortuna 

Conferenza a cura dell'Associazione AMUSE sulla Repubblica Romana (1849) e sulla sua caduta, con particolare riferimento alle battaglie tra l'esercito francese e i difensori condotte lungo la via Flaminia, da Ponte Milvio alle mura di Porta del Popolo.
Relatori: prof. Carlo De Bac e arch. Andrea Ventura

Ingresso libero in Sala della Fortuna consentito fino ad esaurimento posti.
Ingresso al Museo secondo bigliettazione vigente.


Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Aprile 2019PRESENTAZIONE LIBRO FOTOGRAFICO

Il risveglio degli Etruschi/The Awakening of Etruscans 
di Enzo Trifolelli

Giovedì 11 aprile 2019 ore 17.00
Sala della Fortuna
Intervengono con l'Autore: Marcello Forgia, Francesca Ceci, Stephan Steingräber,
Roberto Salbitani, Gianpiero AscoliIngresso libero in Sala della Fortuna consentito fino ad esaurimento posti.
Ingresso al Museo secondo bigliettazione vigente.

LABORATORIO DIDATTICO

ANIMALI FANTASTICI

Sabato 13 aprile 2019 ore 16.00
Sale espositive del Museo  

Siete pronti per un viaggio avventuroso fra animali fantastici e figure eroiche della mitologia antica?

Sabato 13 aprile alle 16 vi aspettiamo per esplorare un mondo animato da creature sovrannaturali ed eroi mitologici. Una visita guidata fra le opere del Museo che ci mostrano la dimensione ultraterrena dei popoli antichi. E poi tutti in laboratorio a disegnare con la creatività il proprio animale fantastico.

Prenotazione obbligatoria entro le ore 16.00 di venerdì 12 aprile

Costo del laboratorio: 6 euro a bambino; 4 euro a partire dal secondo figlio.
Per info e prenotazioni: tel. 06 8803562 - 333.9533862. E-mail: [email protected][email protected]

 

 

 


VISITA GUIDATA

Fasceggiate Romane al Museo di Villa Giulia 

Primo appuntamento
Domenica 14 aprile 2019 ore 10.30 

Visita guidata alla mostra 'Mæternità. Maternità e allattamento nell'Italia antica' allestita nelle sale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia fino al 2 giugno. Ci accompagneranno la dr.ssa Maria Cristina Richiardi, storica dell'arte e guida turistica di Roma, e le Ostetriche di Nascere e Crescere.
Un'iniziativa per bimbi in fascia, col passeggino, mano nella mano con mamma, papà, nonni, zii... e per tutta la famiglia!
La visita guidata è compresa nel costo del biglietto di ingresso al Museo 

Per info e prenotazioni [email protected] 0625392753 - 3482546591


Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Aprile 2019

PRESENTAZIONE LIBRI

Dialoghi di Archeologia - 6° incontro

Mercoledì 17 aprile 2019 ore 17.00
Sala della Fortuna

Dialoghi di Archeologia di primavera torna il 17 aprile per parlare dell’affascinante figura di Heinrich Schliemann che nel 1858 compie il suo primo viaggio in Italia da turista e uomo di affari. Non è ancora il personaggio famoso che il mondo celebrerà come lo scopritore di Troia.
Quale è stato il rapporto tra lo studioso tedesco e l’Italia? Quali i suoi contatti con gli ambienti accademici nazionali, ma anche con personalità del mondo della politica e della cultura? Con noi per rispondere a queste e molte altre domande ci sarà Massimo Cultraro che presenterà il suo nuovo libro: “L’ultimo sogno dello scopritore di Troia. Heinrich Schliemann e il suo viaggio in Italia”.

Ingresso in Sala della Fortuna libero e consentito fino ad esaurimento posti
Ingresso al Museo secondo bigliettazione ordinaria

 


Diventa protagonista del nostro Patrimonio.

Regalati e regala un abbonamento speciale al

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia!

Scopri come fare qui

 


SEGUI IL MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA SUL CANALE YOUTUBE "ETRUSCHANNEL"

QUESTA SETTIMANA L'OPERA DI #ETRUScopri"Urnetta cineraria da Cerveteri - Necropoli della Banditaccia - 550-510 a. C."

 

Raccontiamo di un'opera che faceva parte di un corredo funerario legato alla sfera femminile, ma ben poco sappiamo della defunta cui era destinata e alcune incertezze si hanno sulla sua datazione. Certo è che siamo di fronte a un oggetto rarissimo, dotato di un significato simbolico molto forte in rapporto sia alla nascita che alla morte. In questo video vi offriamo una sua possibile interpretazione...

 


"Operazione Villa Giulia" Chiusura indagini investigative Nucleo Carabinieri TPC

Concluse le indagini che hanno consentito di recuperare quasi integralmente gli Ori Castellani trafugati dal Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia in modo rocambolesco la notte del 30 marzo 2013. Dopo una complessa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma e condotta dal Reparto Operativo del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, si può dire conclusa l’OPERAZIONE VILLA GIULIA che ha portato al recupero dello straordinario patrimonio di gioielli rubati dalla collezione Castellani per un valore superiore ai 3.000.000 di euro.

I raffinati gioielli appartengono alla collezione donata nel 1919 al Museo di Villa Giulia dai Castellani, orafi e antiquari romani dell’Ottocento, appassionati collezionisti di antichità.

In occasione del 6° anniversario dal furto, che ha tenuto il pubblico con il fiato sospeso e attratto la stampa nazionale e internazionale, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale hanno il piacere di condividere la notizia della chiusura delle indagini investigative con la presentazione dell’ultimo straordinario ritrovamento: la splendida collana d’oro, smeraldi incisi, rubini, perle.

Per testimoniare questo grandioso ritorno a Villa Giulia martedì 2 aprile alle ore 11 presso la Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco si terrà una conferenza stampa.

Il furto, avvenuto il sabato prima di Pasqua del 2013, era stato compiuto da ladri incappucciati, armati di ascia e fumogeni, ed aveva coinvolto un antiquario romano, una ricca signora russa e una serie di ricettatori locali per tentare di immettere i preziosi sul mercato clandestino rivolto a facoltosi acquirenti.

Grazie all’intervento tempestivo del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale ne è stata scongiurata la vendita che li avrebbe certamente condotti, come le indagini hanno consentito di appurare, in Russia. La pressione investigativa, frutto di indagini durate oltre tre anni attraverso centinaia di intercettazioni e decine di perquisizioni, ha consentito il recupero di quasi tutti i gioielli e l’individuazione degli esecutori materiali del furto e dei ricettatori.

Il ricordo di questa particolarissima vicenda nel racconto di testimoni e protagonisti.

Ingresso libero nella Sala della Fortuna fino ad esaurimento posti.


Dal 18 maggio al 2 giugno arriva il Festival degli Etruschi

Il grande successo del videogioco “Mi Rasna” (sempre più lanciato a scalare le classifiche dei miglior 100 giochi di strategia più scaricati in Italia), ha permesso alla società Entertainment Game Apps (E.G.A) di rispettare le promesse fatte al momento del lancio sul mercato e di reinvestire in attività di sviluppo turistico - culturale locale il 3% dei proventi derivati dalla fruizione pubblica del videogioco.

Nello specifico, E.G.A. si impegna nel finanziamento e nell’organizzazione insieme all’Associazione Culturale Suodales, di un grande evento rievocativo, un “Festival degli Etruschi”, che verrà realizzato nei giorni 18 maggio - 2 giugno 2019 con modalità itinerante in varie città e con la partecipazione congiunta di numerosi enti culturali e museali.

Tyrrhenikà: Etruscan Heritage Route è il nome pensato per l’evento. Un nome che già racchiude tutto quello che si conosce sul popolo etrusco. Tyrrhenikà infatti, era il nome di un’opera letteraria scritta in greco dall’imperatore Claudio, in 20 libri, riguardante la storia e la civiltà degli Etruschi. Una sorta di summa contente tutto lo scibile sulla civiltà italica. L’assonanza con il Mar Tirreno e un simbolo grafico caratteristico, rende il nome ancora più adatto a rappresentare il ricco programma di iniziative volte alla promozione del popolo tirrenico.

Il grande evento prenderà forma grazie alla preziosa collaborazione tra E.G.A., l’Associazione Culturale Suodales e il progetto ANTICAE VIAE, e intende dare continuità al progetto di promozione del territorio etrusco e della sua cultura attraverso l’uso di strumenti sempre innovativi e coinvolgenti. L’idea è quella di un percorso nell’ Etruria attraverso la collaborazione di alcune città rappresentative per il popolo etrusco e già inserite nel videogioco “Mi Rasna”, con una chiusura del festival presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, passando per Populonia, Vetulonia, Roselle, Chiusi, Arezzo, Cortona, Orvieto, Perugia, Veio e Cerveteri.

Ecco nel dettaglio gli eventi itineranti:

SABATO 27 APRILE: VOLTERRA

  • Il mattino presentazione ufficiale del progetto Tyrrhenikà.
  • Sfilata storica nel centro fino al Museo Guarnacci, con visita teatralizzata.
  • Nel pomeriggio, teatralizzazione del rito religioso presso l’Acropoli.

SABATO 18 MAGGIO: VETULONIA, ROSELLE, POPULONIA - E così si partirà nelle terre dell’Etruria a settentrione:

  • Ore 10.00 nell’ Area Archeologica Nazionale di Vetulonia, si potrà incontrare (al tumulo della Pietrera) Aule Feluske guerriero etrusco di VII sec. Sarà lui - insieme all’ausilio di altri armati - a raccontarci l’evoluzione dell’esercito dei Tirreni.
  • Alle ore 11.00 al Museo Isidoro Falchi di Vetulonia verrà effettuato un laboratorio didattico (prenotazione obbligatoria) e visita guidata teatralizzata al Museo.
  • Alle ore 12.00 sempre al mattino, passando per l’Area Archeologica Nazionale di Roselle, Velthur Tulumne e i suoi operai ci racconteranno in una visita guidata come furono costruite le mura di Roselle.
  • Alle ore 15.00 nell’Area Archeologica Nazionale di Roselle sarà effettuato un laboratorio didattico con prenotazione obbligatoria) chiamato “Edificare nell’antica Etruria: tecniche di costruzione civili”.
  • Alle ore 16.00 all’interno della lucumonia di Pupluna, nel Parco Archeologico di Populonia e Baratti, sarà il Re ad accogliervi all’interno della sua dimora - la Casa del Re – con didattiche sull’epoca villanoviana, la tessitura e degustazioni di vino.

 DOMENICA 19 MAGGIO: CHIUSI, AREZZO, CORTONA - La domenica si discenderà la penisola:

  • Al mattino, presso il Museo dell’Accademia Etrusca e della città di Cortona, verrà ricostruita la Tabula Cortonensis da parte di scribi etruschi che spiegheranno la scrittura etrusca e la sua evoluzione.
  • Al pomeriggio, la ricostruzione si concentrerà sulla scrittura ed il sacro con la rappresentazione dell’evoluzione della scrittura etrusca e il suo utilizzo in ambito religioso. Seguirà poi la rappresentazione di una cerimonia oracolare all’interno del Museo Nazionale Archeologico G. Cilnio Mecenate di Arezzo.
  • Sempre nel pomeriggio, presso il Museo Archeologico Nazionale di Chiusi, verrà rappresentata la “Galatomachia” (combattimento con i Galli) seguendo l’iconografia del sarcofago di Laris Sentinate Larcna con spiegazione sulle guerre contro i Galli e la ricostruzione della figura del Re Porsenna con intervista al personaggio storico.

SABATO 25 MAGGIO: VEIO - Si scenderà verso l’Etruria meridionale e il week-end si aprirà con un evento all’interno del Santuario di Minerva di Portonaccio a Veio, che per l’occasione riprenderà vita con sacerdoti e mercanti che ripopoleranno il luogo sacro tra riti e commercio. Inoltre, i protagonisti racconteranno la vita etrusca attraverso la religione organizzando delle “Etruschiadi” per i bambini.

DOMENICA 26 MAGGIO: CERVETERI - La domenica nella lucumonia di Caere:

  • All’interno del Museo Nazionale Archeologico Cerite, riprenderà vita l’atelier di un ceramista e verranno organizzate visite guidate teatralizzate tra i reperti archeologi e con degustazione di vini locali.

SABATO 1 GIUGNO: ORVIETO, PERUGIA - Il week end si aprirà con le due lucumonie umbre:

  • Al mattino, presso il Tempio del Belvedere sarà celebrato un rito, poi, a seguire, al Museo Archeologico Nazionale di Orvieto verranno proposte delle visite guidate teatralizzate.
  • Durante il pomeriggio si andrà verso la volta del Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria a Perugia dove vi sarà una ricostruzione del corteo rappresentato sul Sarcofago Sperandio e delle didattiche sulla religione etrusca.

DOMENICA 2 GIUGNO: TYRRENIKÀ; ETRUSCAN HERITAGE FESTIVAL, ROMA

Gran chiusura al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, con il Festival dell’Eredità Etrusca dove verranno realizzati allestimenti scenici all’interno del museo, didattiche per bambini, un simposio etrusco accompagnato da musiche, il rito dell’aruspicina, la realizzazione di ceramiche dipinte e la degustazione di vini e cibi antichi.

Grazie al progetto Tyrrenikà, E.G.A. intende tracciare un ulteriore percorso di collaborazione con musei e parchi archeologici etruschi e dare così la possibilità al grande pubblico di osservare in maniera diretta ed esperienziale quella che era la vita del popolo Etrusco nelle sue varie sfaccettature. In più, grazie all’utilizzo della rievocazione storica, attività molto apprezzata che si ripropone di ricostruire fatti e situazioni del passato, il pubblico potrà toccare con mano e vedere con i propri occhi eventi storici e personaggi che si sono resi protagonisti della stagione etrusca della nostra storia.

Per i più piccoli e non, saranno organizzati tavoli e laboratori didattici che andranno ad approfondire alcune tematiche dando così la possibilità di apprenderne al meglio i contenuti.


Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Settimana dei Musei 2019

La Settimana dei Musei al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Settimana dei Musei

 

5 - 10 marzo 2019

Aperture straordinarie - Visite guidate - Rievocazioni storiche Conferenze - Presentazioni di libri - Laboratori

 

INGRESSO GRATUITO

 

Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia partecipa alla Settimana dei Musei con un ricco calendario di aperture straordinarie, visite guidate, rievocazioni storiche, conferenze, presentazioni di libri e laboratori per adulti e bambini.

Dal 5 al 10 marzo l'ingresso sarà gratuito per tutti i visitatori.

Oltre alla Settimana dei Musei e alle prime domeniche del mese gratuite da ottobre a marzo, previste dal D.M. 09/01/2019 Mibac, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia arricchisce il piano delle giornate ad ingresso gratuito (indicate nel portale www.iovadoalmuseo.it) con tante iniziative che hanno l'obiettivo di offrire al pubblico occasioni di partecipazione e coinvolgimento.

 

  • 7 aprile prima domenica del mese
  • 5 maggio prima domenica del mese
  • 2 giugno prima domenica del mese
  • 7 luglio prima domenica del mese
  • 4 agosto prima domenica del mese
  • 15 agosto Ferragosto
  • 1 settembre prima domenica del mese
  • 29 settembre

Programma della #SettimanadeiMusei

Per le visite guidate è consigliata la prenotazione via mail a:

[email protected]

 

MARTEDI' 5 MARZO

 

Ore 11.30

Masterpieces in Villa Giulia

Guided tour in English a cura di Giulia Bison

Ore 17.00

Carnevale a Villa Giulia! Laboratorio didattico per bambini (5-12 anni) al Padiglione didattico a cura del Servizio di Didattica del Museo e ArteinGioco

E' martedì grasso! Il Museo di Villa Giulia accoglie i piccoli visitatori e le loro famiglie con un laboratorio dedicato alla creazione di maschere di Carnevale ispirate alle opere esposte al Museo.

Costo del laboratorio: 6 euro a bambino; 4 euro a partire dal secondo figlio. Prenotazione obbligatoria entro le 16.00 del 4 Marzo ai seguenti numeri 06.8803562, 3339533862, E-mail: [email protected] [email protected]

Ore 17.00

"Mario Schifano e gli Etruschi". Laboratorio teatro- danza per ragazzi e adulti, a cura del Servizio di Didattica del Museo

Alessia Argento introdurrà la mostra di Mario Schifano, in corso al piano nobile del Museo, e il laboratorio di mimesi di Alessandra Corti, performer che aiuterà i partecipanti a entrare in relazione con le opere di Schifano, attraverso l'osservazione attiva e il lavoro corporeo.

Il laboratorio è gratuito. Si consiglia di indossare indumenti comodi.

 

Ore 17.30

Presentazione del Libro nella Sala della Fortuna

Votivi anatomici fittili Uno straordinario fenomeno di religiosità popolare dell'Italia antica

di Fabiana Fabbri

Dialogano con l'autrice:
Valentino Nizzo (direttore del Museo Naz. Etrusco di Villa Giulia)
Giulio Ciampoltrini (archeologo MIBAC)
Paola Rendini (archeologo MIBAC)

 

MERCOLEDI' 6 MARZO 

Ore 11.30

Apertura straordinaria della Sala dello Zodiaco

Visita guidata a cura di Luca Mazzocco

Eccezionale apertura della Sala dello Zodiaco, inserita all'interno del Ninfeo realizzato da Bartolomeo Ammanati e decorata da affreschi che rimandano al mondo dell'astrologia, espressione di un sapere diffuso ed apprezzato nella cultura del tempo.

 

Ore 16.30

La Villa di papa Giulio III: problematiche di conservazione di uno "scrigno" all'aperto.

Visita guidata a cura di Miriam Lamonaca

Villa Giulia, oltre ad ospitare le collezioni etrusche più importanti al mondo, costituisce un rilevante esempio di architettura rinascimentale. La visita focalizza l'attenzione sulle dinamiche di degrado e gli aspetti conservativi dei dipinti murali dell'emiciclo e la decorazione musiva del ninfeo.

 

GIOVEDI' 7 MARZO

 

Ore 11.30

Alla scoperta di Villa Poniatowski

Visita guidata a cura di Francesca Montuori

Una visita che ripercorre la storia della Villa dalla sua costruzione alla ristrutturazione realizzata da Valadier a inizio Ottocento su incarico di Stanislao Poniatowski, fino all'attuale sede espositiva del Museo Nazionale Etrusco. (numero massimo consentito 25 persone)

Ore 15.30

Apertura straordinaria della Neviera

Visita guidata a cura di Romina Laurito

Eccezionale apertura della Neviera di papa Giulio III, un ambiente, che fa parte di una serie di grotte scavate nella collina di tufo, e realizzato dal Vignola con decorazione a stucchi e grottesche, che riprendono motivi decorativi dell'arte romana. (numero massimo consentito 25 persone)

Ore 17.30

Mario Schifano: gli Etruschi attraverso gli occhi di un artista

Visita guidata a cura di Vittoria Lecce

Una visita alla mostra lungo il filo della memoria che lega Schifano a Villa Giulia e all'archeologia. Un viaggio attraverso i documenti di archivio, i quadri e le opere che li hanno ispirati.

 

VENERDI' 8 MARZO

 

Ore 11.30

Le donne di Mario Schifano

Visita guidata a cura di Marcello Forgia

La terza "passione" di Mario Schifano oltre al ciclismo e all'arte erano le donne... La visita verterà soprattutto sulle testimonianze rilasciate dalle sue "compagne" di avventura riguardo all'approccio che il Maestro aveva con loro e con l'arte.

Ore 15.30

Le donne e le dee: figure femminili tra quotidianità e mito.

Visita guidata a cura di Antonietta Simonelli

Gli oggetti esposti nel Museo offrono numerose chiavi per cercare di entrare nell'universo femminile antico, etrusco in particolare, restituendoci testimonianze materiali della vita quotidiana delle donne e raccontandoci storie di dee ed eroine.

 

Ore 17.30

Sala della Fortuna - Conferenza

Alle radici dell'emancipazione: la donna nell'antichità

Intervengono

Valentino Nizzo, archeologo e Direttore del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Antonella Magagnini, archeologa

Claudio Strinati, storico dell'arte

 

 

SABATO 9 MARZO 

Aspettando Archeofest... Villa Giulia si ingioiella!

Scopri il programma completo su: http://bit.ly/aspettandoarcheofest

 

DOMENICA 10 MARZO 

Ore 11.00

Rievocazione storico-leggendaria a cura del Gruppo Storico Romano

Introduce Valentino Nizzo

Ore 16.30

Finissage della mostra Etruschifano. Mario Schifano a Villa Giulia: un ritorno

Considerazioni a chiusura della mostra e visita agli spazi espositivi insieme ai curatori Maria Paola Guidobaldi e Gianluca Tagliamonte

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Settimana dei Musei 2019Testo e immagine da Ufficio Comunicazione e Promozione Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Piazzale di Villa Giulia 9, 00196 Roma


San Valentino e altri eventi di febbraio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Scopri i prossimi eventi a Villa Giulia - Febbraio 2019 


Piazzale di Villa Giulia 9, Roma
Orari di apertura: 09.00 - 20.00 dal martedì alla domenica
[email protected]beniculturali.it
Telefono: 063226571

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
SAN VALENTINO AL MUSEO - VISITE GUIDATE
Giovedì 14 febbraio
Villa Poniatowski (orario di apertura 10-13)
Villa Giulia (orario di apertura 9-20)

San Valentino a Villa GiuliaIn occasione della festa degli Innamorati, Il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia offre ai suoi visitatori visite guidate dedicate alla scoperta del tema dell'Amore: nella romantica Villa Poniatowski, ai giardini di Villa Giulia e ai capolavori del Museo. Un  viaggio affascinante alla scoperta di luoghi e meraviglie che, raccontati nel giorno di San Valentino, regalano un punto di vista assolutamente inedito.

Scopri il programma delle visite sul nostro sito.
Prenotazione consigliata all'indirizzo: [email protected]beniculturali.it o direttamente in accoglienza almeno mezz'ora prima della visita.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
LABORATORIO DIDATTICO
Sulle Orme di Schifano.  Rappresentiamo la Scultura anticaSabato 9 febbraio  Ore 16
Sale espositive del Museo

Pronti per il prossimo laboratorio didattico? In occasione della mostra in corso al Museo su Mario Schifano, i bambini saranno guidati alla scoperta della pittura dell'artista ispirata al mondo etrusco. E poi tutti in laboratorio, fra colori, cartoncini, matite e pennarelli, per realizzare su carta una scultura a scelta fra le opere esposte al Museo. Per maggiori informazioni clicca qui

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
LABORATORIO DIDATTICO
La Scultura degli Etruschi Sabato 16  febbraio  Ore 16
Sale espositive del Museo

Lo sai che una scultura può essere fatta di pietra, legno, bronzo, ceramica o terracotta?
Vieni ad osservare le Opere del Museo per scoprirne forme, materia e tecniche e realizzare poi con l'argilla una scultura tutta tua ispirata ai modelli antichi. 

Per maggiori informazioni clicca qui

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CORSO DI FORMAZIONE 

Diversamente Arte. Corso sull'Accessibilità museale

Prossimo appuntamento 15 febbraio
Sala della Fortuna

Prosegue al seconda edizione del corso di formazione Diversamente Arte, il quale intende offrire una panoramica sulle tematiche della disabilità e dell’accessibilità del patrimonio culturale.
Si rivolge alle guide, agli operatori museali, agli insegnanti e ai laureati nel settore dei beni culturali, ed è finalizzato alla formazione di mediatori in grado di elaborare percorsi di visita idonei per persone diversamente abili.
Tutti i dettagli sul sito del museo.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CONFERENZA ASSOCIAZIONE AMUSE 

La Fabbrica del Gas e gli Aerostati

Mercoledì 13 febbraio
Ore 17.45   Sala della Fortuna

Prendendo spunto da un prezioso filmato di inizio secolo su un’avventura in aerostato che decolla vicino al fiume, il dott. Giannetto Valli ci racconterà come, a inizio Novecento, l’industrializzazione sconvolge la zona fuori Porta del Popolo fino allora caratterizzata da ville nobiliari e campi coltivati.

Ingresso in Sala della Fortuna consentito fino ad esaurimento posti.
Per info e prenotazioni: [email protected]

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Diventa protagonista del nostro Patrimonio.

Regalati e regala un abbonamento speciale al

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia!

Scopri come fare qui
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SEGUICI IL CANALE YOUTUBE DEL MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA, "ETRUSCHANNEL"

QUESTA SETTIMANA L'OPERA DI #ETRUScopri"L'Aratore di Arezzo"

Il gruppo bronzeo noto come l'Aratore di Arezzo, datato al 430-400 a.C. e rinvenuto in epoca imprecisata nei pressi dello scomparso mulino delle Gagliarde (Arezzo). L'opera ci offre la visione dell'importanza del lavoro agricolo - di cui gli Etruschi erano maestri affermati - a cui conferisce una grande valenza rituale. Oggi fa bella mostra di sé nella collezione kircheriana del nostro Museo, e vi aspetta per essere ammirata dal vivo.

Novità ed eventi fino al 31 gennaio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Scopri i prossimi eventi a Villa Giulia


Piazzale di Villa Giulia 9, Roma
Orari di apertura: 09.00 - 20.00 dal martedì alla domenica
[email protected]beniculturali.it
Telefono: 063226571

 

PRESENTAZIONE del CATALOGO della MOSTRA

'ETRUSCHIFANO. Mario Schifano a Villa Giulia: un ritorno'

Giovedì 31 Gennaio ore 17.00
Sala della Fortuna

Il Museo è lieto di comunicare la presentazione del catalogo della mostra
'ETRUSchifano. Mario Schifano a Villa Giulia: un ritorno'.

In occasione del ventennale della scomparsa di uno dei massimi esponenti della pittura contemporanea, il Museo Nazionale Etrusco dedica una mostra a Mario Schifano, la cui vicenda biografica e artistica è intessuta di stringenti legami con la civiltà etrusco-italica e in particolare con il Museo di Villa Giulia, dove lavorò dal 1951 al 1962 come restauratore e lucidatore di disegni.

Il progetto espositivo, curato da Gianluca Tagliamonte e da Maria Paola Guidobaldi, è promosso dal Museo di Villa Giulia, dal Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento, dalla Fondazione PescarAbruzzo, dalla Fondazione dott. Domenico Tulino e dall’Associazione Culturale MM18, con il patrocinio dell’Archivio Mario Schifano.

Oltre ai curatori della mostra e ai rappresentanti delle istituzioni promotrici sono previsti interventi e di esperti del settore e testimonianze di alcuni dei protagonisti del tempo in cui si è affermato il genio artistico di Mario Schifano.
A seguire visite guidate e approfondimenti alla mostra a cura del nostro personale.

Ingresso alla mostra compreso nel costo del biglietto di ingresso al museo, salvo gratuità e riduzioni secondo legge.
Aperta fino al 10 marzo.

CORSO  DI FORMAZIONE

DIVERSAMENTE Arte

Venerdì 25 gennaio ore 14,30 - 18,30
Sala della Fortuna

Il corso di formazione Diversamente Arte, anche in questa sua seconda edizione, intende offrire una panoramica sulle tematiche della disabilità e dell'accessibilità del patrimonio culturale.

Si rivolge alle guide, agli operatori museali, agli insegnanti e ai laureati nel settore dei beni culturali, ed è finalizzato alla formazione di mediatori in grado di elaborare percorsi di visita idonei per persone diversamente abili.

Per il programma completo clicca qui

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia Roma

LABORATORIO DIDATTICO

LA PITTURA ETRUSCA
Sabato 26 gennaio, ore 16.00
Sale espositive del Museo

Alla scoperta della pittura nel mondo etrusco attraverso le opere esposte nel Museo. E poi tutti in laboratorio per realizzare, con cartoncini, colori e acquerelli, ciascuno il proprio dipinto ispirato alla cultura etrusca!

Costo dell'attività: 6€ a bambino, 4€ per i fratelli.
Prenotazione obbligatoria entro le ore 16 di venerdì 25 gennaio ai numeri:
06 8803562 - 333 9533862
E-mail: [email protected]   [email protected]

Scopri il programma completo sul nostro sito.

ATTIVITA' IN ESCLUSIVA PER GLI ABBONATI
Avete mai assistito alle attività di un Laboratorio di Restauro?Martedì 29 gennaio, ore 11
Sala della Fortuna e Laboratorio di Restauro 2Il Direttore Valentino Nizzo terrà una lezione introduttiva sui corredi delle Tombe Barberini e Bernardini, conservate presso le sale espositive di Villa Poniatowski, rivolta agli allievi del III anno del percorso formativo professionalizzante dell'Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro (MiBAC) con il quale è nata una proficua collaborazione presso i laboratori di restauro di Villa Giulia.
L'attività di analisi e diagnostica, seguita dalle docenti Vilma Basilissi e  Laura Rivaroli, in collaborazione con le restauratrici del Museo Nazionale Etrusco, sta riguardando soprattutto lo studio dei materiali in avorio.

Un'occasione per aprire i nostri laboratori di restauro in esclusiva agli Abbonati che vedranno con i loro occhi come si studiano reperti archeologici in funzione delle attività di restauro.

L'ingresso al Laboratorio è consentito ad un massimo di 15 persone.
Prenotazione obbligatoria all'indirizzo: [email protected]beniculturali.it

Diventa protagonista del nostro Patrimonio.

Regalati e regala un abbonamento speciale al

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia!

Scopri come fare qui
SEGUICI SUL NOSTRO CANALE YOUTUBE "ETRUSCHANNEL"

QUESTA SETTIMANA L'OPERA DI #ETRUScopri: "Balsamario in faience a forma di scimmia "

 

Questo balsamario a forma di scimmia, usato come porta profumi o contenitore di olii vegetali, è stato ritrovato nella necropoli della Banditaccia a Cerveteri nella Camera degli Alari (tumulo 2), una tomba inviolata risalente circa al 630 a.C. che ha riportato alla luce oggetti straordinari, con ogni probabilità dedicati alla sepoltura di una donna.
Un oggetto di ottima fattura e conservazione che testimonia scambi e contatti con l'Oriente. 

Scopriamolo insieme in questo video!


Il Natale a Villa Giulia

Il Natale a Villa Giulia

IL NATALE A VILLA GIULIA

 

In occasione delle festività natalizie Villa Giulia apre le porte ai suoi tesori nascosti e vi dà l'opportunità di godere di visite guidate ai maggiori capolavori del Museo e alla mostra temporanea "ETRUSchifano. Mario Schifano a Villa Giulia: un ritorno".
Per info e prenotazioni: [email protected]beniculturali.it 
oppure prenota la tua visita in biglietteria almeno un'ora prima dell'inizio.
IL CALENDARIO DELLE NOSTRE VISITE GUIDATE
VILLA PONIATOWSKI
Alla scoperta della splendida villa costruita nella seconda metà del XVI secolo e ristrutturata alla fine del Settecento da Giuseppe Valadier su commissione di Stanislao Poniatowski, nipote dell’ultimo re di Polonia. All’interno sono esposte le antichità provenienti dall’Umbria (Terni, Gualdo Tadino e Todi) e dal Lazio antico (in particolare da Satricum e da Palestrina con i sontuosi corredi delle tombe Barberini e Bernardini).
Visita guidata sabato 22 dicembre ore 15:30
MASTERPIECES IN VILLA GIULIA
visita guidata in inglese
  • Giovedì 27 dicembre 16.00-17.30
  • Venerdì 28 dicembre 11.00-12.30
Aperture straordinarie della Neviera
  • Sabato 22 dicembre ore 11.00
  • Venerdì 28 dicembre ore 11.00
  • Mercoledì 2 gennaio ore 11.00
  • Venerdì 4 gennaio ore 11.00Posti limitati (25 partecipanti)
Aperture straordinarie della
Sala dello Zodiaco
  • Giovedì 27 dicembre 11.00
  • Sabato 29 dicembre 11.00
  • Giovedì 3 gennaio 15.30
  • Sabato 5 gennaio 11.00
  • Giovedì 27 dicembre ore 12.00
  • Venerdì 28 dicembre ore 12.00
  • Domenica 30 dicembre ore 12.00
  • Mercoledì 2 gennaio ore 12.00

Manca poco alla fine della campagna di crowdfunding MINI MULUVANICE - mi ha donato. Sono gli ultimi giorni per contribuire alla riuscita del nostro progetto.
Questo Natale regala MINI MULUVANICE!