Milano: gli appuntamenti dal 15 al 18 marzo 2018 alla Palazzina Liberty

Palazzina Liberty in musica

Gli appuntamenti dal 15 al 18 marzo 2018

Milano, 14 marzo 2018 – La Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame alle ore 20:45 di domani, giovedi 15 marzo, ospiterà “Concertante. Musica da camera di J.S. Bach e D. Buxtehude”, quinto appuntamento dalla stagione 2017/18 de La Risonanza, con Carlo Lazzaroni al violino, Fabio Bonizzoni al clavicembalo e Caterina Dell’Agnello al violoncello. Al suo terzo anno di residenza in Largo Marinai d’Italia, La Risonanza prosegue così quel percorso di esecuzione dell’opera strumentale di Johann Sebastian Bach, intrapreso nel 2016, attraverso un ambizioso confronto tra la produzione del compositore di Eisenach e quella del suo maestro, Dietrich Buxtehude.

Dal ciclo “Viaggio nell’Europa musicale tra Ottocento e Novecento” a cura del Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano, partner di Milano Classica, sabato 17 marzo, ore 17:00, Francesco Melis al violino e Mattia Mistrangelo al pianoforte eseguiranno la Sonata per pianoforte e violino in Sol maggiore op. 78 di Johannes Brahms, l’opera Mazurek op. 49 di  Antonín Dvořàk e la Sonata per violino e pianoforte di Claude Debussy.

Un ospite d’eccezione come Bruno Canino è il solista del concerto “Con molte teste, molti cuori, molte anime. Riletture con orchestra d'archi” di domenica 18 marzo, ore 10:45, con l’Orchestra da camera Milano Classica e il Quartetto Indaco. In programma il Concerto per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven nella trascrizione di Vinzenz Lachner. A ispirare il titolo del concerto è la celebre esclamazione che Franz Joseph Haydn avrebbe rivolto al giovane allievo Beethoven: “[…] Voi mi avete dato l’impressione di essere un uomo con molte teste, molti cuori, molte anime”.

Secondo appuntamento della rassegna “Contemporanea-mente” a cura della Rete Culturale Cantosospeso, sempre domenica 18 marzo, ore 16:00 con replica alle 19:00, Martinho Galati de Oliveira dirigerà il Coro Cantosospeso, il Coro Didone e l’Ensemble Prometeo nel concerto “Convivenze musicali nel Brasile di Oggi. Dalle musiche degli Indios dell’Amazzonia a Tom Jobim, da Heitor Villa Lobos a Mozart Camargo Guarnieri”. Al cuore del programma la musica colta brasiliana del '900 nell’opera dei due grandi compositori Heitor Villa-Lobos (1887-1959) e Mozart Camargo Guarneri (1907-1993). Nel ruolo di primo violino per l’esecuzione della Missa Diligite di Camargo Guarnieri si esibirà la figlia Tania Camargo Guarnieri, invitata a suonare per la prima volta quest'opera del padre.

Completano il programma il brano dodecafonico Madrigal, scritto da Edino Krieger (1928-) su un poema di Carlos Drummond de Andrade, la Suite dos Pescadores di Dorival Caymmi (1914-2008) sulla vita e le storie dei pescatori del nordest e la Suite Amazonica, canti tradizionali dei popoli dell’Amazzonia, raccolti e arrangiati da Marlui Miranda e H. Villa-Lobos nell’adattamento e collage di Martinho Lutero Galati de Oliveira.

Come da Comune di Milano.


Milano: programma marzo 2018 della Palazzina Liberty in Musica

Municipio 4

Palazzina Liberty in Musica - Programma marzo 2018

Primo appuntamento 1° marzo, giovedì ore 21:00 con l'evento musicale "Verso l'Impressionismo".

Milano, 21 febbraio 2018 - Si apre il sipario sulla musica classica con il programma Palazzina Liberty in Musica - Programma marzo 2018 alla Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame, Largo Marinai d'Italia, 1.

A partire da giovedì 1 marzo sarà Milano Classica e Associazione Manifestare Opportunità ad aprire il mese con il concerto "Verso l'Impressionismo" che vedrà l'esibizione del maestro Giuseppe Merli.

Lo spettatore potrà ascoltare musica eseguita al pianoforte, strumento principale di questo mese, dove faranno capolino violino, clavicembalo e chitarra.

Dal primo appuntamento ne faranno seguito altri.  L'edizione del mese di marzo si concluderà il venerdì 30 alle ore 21:00 con Milano Classica e Pianofriends, concerto "La via crucis" che vedrà anche questa volta come protagonista il pianoforte suonato dal  maestro Vsevolod Dvorkin.

Alcuni spettacoli presenti nella rassegna saranno gratuiti.

Con l’occasione si segnala l’appuntamento fuori sede “Evangélion - The story of Jesus” di Mario Castelnuovo-Tedesco a cura del Festival Liederìadi con Claudia Koll, voce recitante, e Alessandro Marangoni, pianoforte, in programma venerdì 16 marzo 2018, ore 20.30, presso la Chiesa di San Marco, piazza San Marco 2, Milano. L’evento rientra nel palinsesto “Novecento Italiano”, promosso da Comune di Milano | Cultura, e aderisce alla campagna “La musica contro il lavoro minorile”.

Come da Comune di Milano.


Milano: nuova stagione di “Palazzo Marino in musica” al via domenica

Cultura

Al via domenica la nuova stagione di “Palazzo Marino in musica”

Fino a novembre, un cartellone di nove appuntamenti domenicali gratuiti diviso in due parti: “Chiaroscuri e dissonanze. Da Monteverdi a Caravaggio” e “Sentieri d’oriente”.

Milano, 7 febbraio 2018 – Al via domenica 11 febbraio la nuova stagione 2018 di “Palazzo Marino in musica”, che giunge quest’anno alla sua settima edizione con importanti novità. Il cartellone 2018 si articola in nove appuntamenti musicali gratuiti, che si terranno una domenica al mese da febbraio a novembre e che vedranno esibirsi per la prima volta in Sala Alessi solisti ed ensemble internazionali.

La rassegna è patrocinata dal Comune di Milano ed è organizzata dall’associazione Equivoci musicali sotto la direzione di Rachel O’Brien. La direzione artistica è a cura di Ettore Napoli e Davide Santi.

La nuova edizione, grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo, si arricchisce di tre date in più rispetto alle scorse stagioni, diventando così, sempre più, un appuntamento mensile che prosegue durante tutto l’arco dell’anno.

La stagione 2018 è divisa in due parti distinte, la prima delle quali, dal titolo “Chiaroscuri e dissonanze. Da Monteverdi a Caravaggio.” è realizzata in collaborazione con le Gallerie d’Italia in occasione della mostra “L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri”. Palazzo Marino in musica accompagna la mostra ospitata nella sede museale di Intesa Sanpaolo con tre concerti di musica antica (11 febbraio, 11 marzo, 8 aprile) in un percorso attraverso la vivace vita musicale di corte dell’Italia moderna, dalla maturità del Rinascimento, carico di ricchezza espressiva, sino al primo Barocco, con le sue rinnovate forme compositive.

Con la seconda parte della stagione 2018, intitolata Sentieri d’Oriente, Palazzo Marino in musica propone un cartellone di assoluta novità che si apre ai differenti linguaggi musicali nati, nel corso del tempo, dallo scambio e dalla contaminazione culturale tra Europa e Asia. Sei concerti, che si terranno la prima domenica del mese da maggio a novembre, esploreranno in musica il tema dell’orientalismo, raccontando il lungo percorso di avvicinamento tra culture lontane: un viaggio che parte dai padri missionari dell’epoca moderna che, percorrendo la Via della seta, arrivarono in Oriente, e che prosegue con la moda orientalista di fine ottocento di Puccini, Mascagni, Massenet, per giungere sino alle nuove sonorità di compositori contemporanei come Glass, Sheng e Hokosawa. Il programma propone repertori particolarmente rari e ricercati e indaga, attraverso la musica, un tema di grande attualità.

Come da Comune di Milano.


Milano, Palazzina Liberty in Musica: appuntamenti dal 2 al 4 febbraio

Municipio 4

Palazzina Liberty in Musica - Gli appuntamenti dal 2 al 4 febbraio

Milano, 30 gennaio 2018 - Il mese di febbraio si apre in Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame venerdì 2, ore 21:00, con il pianista Maximilian Trebo nel recital “Brahms e il Romanticismo tedesco” per il progetto Boethius a cura di PianoFriends. Ventunenne di Bolzano, vincitore di concorsi internazionali fra cui il Piano Talent di Milano e il Münchner Klavierpodium der Jugend di Monaco di Baviera, Trebo eseguirà la Ciaccona in re minore di Bach nella trascrizione per pianoforte di Ferruccio Busoni, le Variations Sérieuses di Mendelssohn e la Sonata n. 1 di Brahms.

Per “Un sì dolce morire.. Musica intavolata per liuto e voce nel Cinquecento italiano”, secondo appuntamento della serie “Sul palco della Risonanza”, sabato 3 febbraio, ore 18:00, si ascolteranno i madrigali di Vincenzo Capirola, Josquin des Prés, Philippe Verdelot e Hayne van Ghizeghem nell’interpretazione di Jason Marmaras, accompagnato da Paul Beier ai liuti rinascimentali.

Dalla stagione da camera di Milano Classica domenica 4 febbraio, ore 10:45, Michele Fedrigotti al pianoforte e Federico Bagnasco al contrabbasso eseguiranno musiche di Paul Hindemith, Hans Werner Henze, Luigi Dallapiccola e Luciano Chailly nel concerto “Una relazione feconda. Ricerca e tradizione del ‘900 tra Germania e Italia”.

La Sala dei Tanti, storica ospitalità di Palazzina Liberty in Musica, torna in Largo Marinai d’Italia domenica 4 febbraio, ore 16:30, con lo spettacolo per le famiglie “Le note di Arlecchino. Canovaccio della Commedia dell’Arte”. Lo accompagna la Civica Orchestra di Fiati di Milano con l’esecuzione di brani di Claudio Monteverdi, Giovanni Gabrieli, John Dowland fra gli altri, nell’arrangiamento per quintetto di ottoni e percussioni a cura di Marcela Pavia. Firma la regia Gianni Coluzzi, qui anche in veste di attore nel ruolo di Arlecchino, insieme a Marta Annoni (Colombina), Marcella Bassanesi (strega) e Sasha Oliviero (capitano). La Commedia dell’Arte è patrimonio artistico riconosciuto all’Italia da tutto il mondo; gli attori de La Sala Dei Tanti la interpretano nel rispetto dei movimenti codificati nel Rinascimento.

2 FEBBRAIO 2018 – Venerdì, ore 21:00
MILANO CLASSICA e PIANOFRIENDS
Progetto Boethius
BRAHMS E IL ROMANTICISMO TEDESCO
Maximilian Trebo pianoforte
J.S. Bach – F. Busoni, Ciaccona dalla Partita n. 2 in re minore per violino, BWV 1004
F. Mendelssohn, Variations Sérieuses op. 54
J. Brahms, Sonata n. 1, op. 1

INGRESSI
intero € 10.00 | gruppi: € 8.00 | under24: € 5.00
www.milanoclassica.it | segreteria@milanoclassica.it T. +39 02 28510173
www.pianofriends.eu | info@pianofriends.eu | M. +39 339 6817900

3 FEBBRAIO 2017 – Sabato, ore 18:00 
LA RISONANZA IN PALAZZINA LIBERTY
Serie “Sul palco de La Risonanza”
UN SÌ DOLCE MORIRE…
Musica intavolata per liuto e voce nel Cinquecento italiano
Iason Marmaras voce
Paul Beier liuti rinascimentali
Madrigali di V. Capirola, P. Verdelot, J. Des Prés, H. van Ghizeghem

INGRESSI
intero: € 10 | over 65: € 8
studenti con documento valido: € 5 | under16: libero
biglietto famiglie (2 adulti e 2 under18, solo cassa serale): € 25
www.larisonanza.it | larisonanza.palazzina@gmail.com | M.+39 373 7004456
Prevendite: www.happyticket.it

4 FEBBRAIO 2018 – Domenica, ore 10:45
MILANO CLASSICA. Stagione da camera
UNA RELAZIONE FECONDA
Ricerca e tradizione del ‘900 tra Germania e Italia
P. Hindemith, Sonata per contrabbasso e pianoforte
H.W. Henze, Serenade per contrabbasso solo
L. Dallapiccola, Quaderno musicale di Annalibera per pianoforte
L. Chailly, Strutture per contrabbasso e pianoforte
Federico Bagnasco contrabbasso
Michele Fedrigotti pianoforte

INGRESSI
intero: € 13.00 | ridotto: € 10.00 | under30: € 5.00
bambini sotto i 12 anni accompagnati: € 2.00
gruppi da un minimo di 6 persone: € 8.00
www.milanoclassica.it | segreteria@milanoclassica.it | T. +39 02 28510173

4 FEBBRAIO 2018 – Domenica, ore 16:30
LA SALA DEI TANTI e CIVICA ORCHESTRA DI FIATI DI MILANO
LE NOTE DI ARLECCHINO
Canovaccio di Commedia dell’Arte
Musiche di C. Monteverdi, G. Mainerio, F. Caroso, G.G. Gastoldi, S. Scheidt, T. Susato, G. Gabrieli, M. Prätorius, J. Dowland, arrangiate per quintetto di ottoni e percussioni
Drammaturgia originale de La Sala dei Tanti
Gianni Coluzzi regia
Marta Annoni Colombina
Marcella Bassanesi Strega
Gianni Coluzzi Arlecchino
Sasha Oliviero Capitano
Emanuele Cavalcanti luci
Civica Orchestra di Fiati di Milano
Marcela Pavia direzione musicale e arrangiamenti

Ingresso unico: € 8.50
www.lasaladeitanti.org | lasaladeitanti@gmail.com | M. +39 338 2377008

Come da Comune di Milano.


Milano: tutto pronto per i festeggiamenti 150 anni Galleria Vittorio Emanuele II

150° Galleria Vittorio Emanuele II

Tutto pronto per la prima sera di festeggiamenti

Per consentire l’allestimento dei tavoli e la cena, i negozi chiuderanno le loro attività alle ore 15:30. Da quel momento potrà accedere agli spazi solo il personale autorizzato. Il ritrovo per la stampa sarà in via Ugo Foscolo, a partire dalle ore 19:30.

Turisti in giro in centro a Milano (Foto Omnimilano)

Milano, 12 settembre 2017 – Tutto pronto per la prima delle due giornate di festeggiamenti che Milano ha voluto dedicare alla sua Galleria per il 150° anniversario dall’inaugurazione. Domani sera saranno dunque 92 i tavoli allestiti per l’occasione lungo i quattro bracci del ‘salotto’ di Milano.

Tante le aziende che hanno contribuito con l’acquisto di uno o più tavoli a raggiungere l’obiettivo dei 300mila euro che saranno devoluti in beneficenza per sostenere interventi alimentari da parte di Caritas Ambrosiana. A guidare i 900 ospiti ai tavoli dai desk di accredito ci saranno i volontari dell’associazione Santa Marta.

La cena, organizzata dal Comune, in collaborazione con Confcommercio Milano e gli operatori della Galleria e Caritas Ambrosiana, avrà inizio alle ore 21, dopo l’aperitivo durante il quale saranno serviti Campari Americano cocktail o analcolico Crodino, e prevede quattro portate: tuorlo d’uovo croccante, fonduta leggera di Parmigiano Reggiano, songino e mandorle, risotto allo zafferano e ossobuco di vitello alla milanese con purea di sedano rapa. Per chiudere sarà servito il panettone farcito Marchesi e caffè Lavazza Kafa 100% arabica.

I vini che accompagneranno le portate sono Franciacorta Brut, Ca’ del Bosco Curtefranca Bianco DOC 2011, Nino Negri Valtellina Superiore Sassella DOCG 2014, Bellavista Nectar S.A.

Il menù è stato ideato da Carlo Cracco, in collaborazione con Caterking; Cooperativa Sociale In_Opera; La Locanda del Gatto Rosso; Motta, marchio di Autogrill; pasticceria Marchesi; ristorante Biffi; ristorante Galleria; ristorante Il Salotto e ristorante Savini.

Fondamentale per l’organizzazione dell’evento è stata la proficua collaborazione con gli operatori della Galleria e gli sponsor. Per questo, si ringraziano per il sostegno e il contributo: Armani Fiori per l’addobbo floreale; Campari per l’aperitivo; Class Editori-MF Fashion per la pubblicazione sulla Galleria; Consorzio Franciacorta, Bellavista, Ca’ del Bosco e Nino Negri per i vini; Lavazza per il caffè; Riserva San Massimo per il riso; Samsung Electronics Italia per l’audio e R4M engineering per il layout della “Cena in Galleria”.

Per consentire l’allestimento dei tavoli e la cena, i negozi chiuderanno le loro attività alle ore 15:30. Da quel momento potranno accedere agli spazi solo il personale autorizzato degli esercizi commerciali, lo staff dell’organizzazione e gli ospiti, tutti muniti di regolare badge.

Come da Comune di Milano.


Galleria Vittorio Emanuele II

"Suoni in Galleria", il salotto di Milano teatro di due concerti

In occasione dei 150 anni della Galleria, giovedì 14 e giovedì 21 settembre, alle ore 18, l’Urban Center farà da cornice a due concerti di musica da camera.

Milano, 12 settembre 2017 – In occasione dei 150 anni della Galleria Vittorio Emanuele II, l’Associazione Culturale Ricercare, con il patrocinio del Comune di Milano, presenta la seconda edizione di “Suoni in Galleria”.
Giovedì 14 e giovedì 21 settembre l’Urban Center farà da cornice a due concerti di musica da camera. L’inizio di entrambi gli eventi è programmato per le ore 18.
Nel primo appuntamento, ‘Musica, fiaba e poesia’, le note del duo pianistico composto da Antonella Moretti e Mauro Ravelli dialogheranno con i testi recitati dalla voce di Sergio Stefini e il live painting di Cecilia Viganò.
Nel secondo appuntamento, ‘Sonate e Romanzi’, il violino di Piercarlo Sacco e il pianoforte di Luca Schieppati eseguiranno sonate che evocano celebri opere letterarie, con l’introduzione di Quirino Principe.
L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.

La moneta celebrativa


Non solo musica: per celebrare l’anniversario della Galleria è stata emessa dall’Istituto Poligrafico e dalla Zecca dello Stato una moneta d’argento della Repubblica Italiana.
La moneta (collezione numismatica 2017 - Serie Europa Star Programme - Architettura del Ferro) ha un valore nominale di 10 euro ed è acquistabile presso l’Urban Center venerdì 15 settembre, dalle ore 10 alle ore 18, e sabato 16 settembre, dalle ore 10 alle ore 17.
Il pezzo da collezione vede protagonista di una delle due facce una veduta della Galleria Vittorio Emanuele II, con particolare risalto alla cupola architettonica in ferro. Sul dritto, all’interno di una stella a cinque punte, è invece raffigurato il volto di una donna che rappresenta l’Italia, con elementi dell’emblema della Repubblica.

Come da Comune di Milano.


Milano e Napoli insieme per l’Europa: il 3 giugno concerto in Duomo

Turismo

Milano e Napoli insieme per l’Europa. Il 3 giugno concerto in Duomo con l’orchestra e coro del teatro di San Carlo diretti da Zubin Mehta

Milano, 29 maggio 2017 - Milano e Napoli insieme per l’Europa, nel segno di un concerto che unisce due importanti identità culturali italiane nella loro ricchezza. Un evento che non poteva non trovare casa presso la domus di tutti i milanesi e dei milioni di fedeli e di visitatori che ogni giorno ne abitano la bellezza: il Duomo.

All’interno della Cattedrale, sabato 3 giugno 2017 alle ore 21.00, la Veneranda Fabbrica offrirà alla città una serata gratuita aperta a tutti: l’Orchestra e il coro del Teatro di San Carlo, diretti dal Maestro Zubin Mehta, presenteranno uno dei lavori più conosciuti del repertorio sinfonico di Ludwig Van Beethoven, la Sinfonia n. 9 in re minore per soli, coro e orchestra Op. 125. L’evento si svolge sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo ed è patrocinato da Arcidiocesi di Milano, Camera dei Deputati, Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Lombardia, Regione Campania, Comune di Milano e Comune di Napoli.

L’idea aveva trovato la genesi durante Expo 2015, quando gli artigiani della Fonderia Nolana Del Giudice hanno forgiato la copia della Madonnina che ha accolto i visitatori dell’Esposizione: in quella occasione è stato naturale immaginare un momento successivo per celebrare quest’incontro tra Napoli e Milano con la musica di Beethoven e l’Inno alla Gioia – simbolo dell’Europa in armonia che richiama i valori forti della vita e riafferma il valore dell’accoglienza.

“Il cammino della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano nella storia è una vera e propria rappresentazione di quello europeo – ha detto Mons. Gianantonio Borgonovo, presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano. I cantieri della Cattedrale si sono nutriti di esperienze e di talenti provenienti da tutto il continente ed è la forza di questo percorso che oggi sentiamo il dovere di richiamare e di riaffermare, esortazione al dialogo tra tutti gli uomini e le donne di buona volontà che abitano un tempo in cui tali valori sono messi in discussione. Un evento al quale il direttore della Fabbrica, Gianni Baratta, scomparso lo scorso 23 marzo, ha lavorato fino all’ultimo con la competenza, la determinazione ed il coraggio che ha saputo sempre mettere in ogni progetto. A lui dedicheremo l’iniziativa: un’idea che è stata condivisa fin da subito anche con il Maestro Mehta”.

"Non posso nascondere il mio orgoglio e la mia emozione – ha aggiunto il sovrintendente della Fondazione Teatro di San Carlo, Rosanna Purchia - per questo appuntamento, che vede la nostra orchestra e il nostro coro, capitanati da Zubin Mehta, eseguire a Milano la Nona Sinfonia di Beethoven, tra i brani in assoluto più noti al mondo. Non poche sono state le difficoltà sopraggiunte, ma ciascuna è stata ampiamente superata, soprattutto grazie al magnifico ponte che si è istaurato in questi mesi tra Milano e Napoli, tra la Lombardia e la Campania; un legame non scontato, tra istituzioni e regioni solo apparentemente distanti, che ora viene siglato a vanto delle energie e della passione che tutti noi abbiamo riversato in questo progetto”.

“Dopo la Missa Solemnis in re maggiore, del 1822 – ha concluso il maestro Zubin Mehta - la Nona Sinfonia o Sinfonia corale op. 125, in re minore, eseguita per la prima volta a Vienna il 7 maggio del 1824, è una delle creazioni più alte ed irraggiungibili di Beethoven. Vi troviamo la sintesi di tutte le esperienze musicali e spirituali, ricercate ed espresse nelle precedenti sinfonie e nelle sonate, in un cammino sinfonico e cameristico parallelo. Una composizione che giunge quasi al termine della vita di Beethoven. Per chi l’ascolta è sempre la rivelazione di un messaggio affine a quello che ritroviamo anche nel Fidelio, opera antecedente (1805), ma già foriera e portatrice di ideali beethoveniani, etici ed estetici, molto ben definiti. Beethoven vi lavorò per molto tempo, al 1799 risalgono già i primi abbozzi. Il pathos della Nona Sinfonia culmina nel An die Freude (Inno alla gioia), apoteosi di una visione universale di fratellanza e liberazione da quanto opprime l’uomo, dove la musica si staglia sui versi di Schiller, sui quali intervenne lo stesso Beethoven, che ampliò il testo dell’ode originaria del poeta; il messaggio più profondo, oggi più che mai attuale, narra la vittoria dello spirito contro il terrore”.

Come da Comune di Milano.


Milano: appuntamenti dal 2 al 7 maggio alla Palazzina Liberty

Palazzina Liberty in musica

Gli appuntamenti da martedì 2 a domenica 7 maggio

Milano, 28 aprile 2017 - Il mese di maggio in Palazzina Liberty si aprirà martedì 2, alle ore 17:45, con il concerto "Wachet auf! Svegliatevi!" a cura di Milano Classica e Rete SMIM; l'ingresso ha un prezzo unico: € 2.

Mercoledì 3 maggio, alle ore 21:00, si terrà il concerto di Milano Classica in collaborazione con il Conservatorio di musica Giuseppe Verdi di Milano; si esibiranno Salvatore Castellano al saxofono e Luigi Palombi al pianoforte eseguendo musiche di Desenclos, Villa-Lobos, Schulhoff, Françaix, Jolivet, Woods.

Giunge alla IV edizione Milano canta la libertà, in programma per sabato 6 maggio, dalle ore 14:30 alle 18:30, la rassegna di cori milanesi delle sezioni ANPI del Municipio 4 per il 72° anniversario della Liberazione. Come per le passate edizioni, la cittadinanza è invitata a partecipare attivamente, unendosi ai cori. L'ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Il concerto “Intorno al quintetto per archi D956 di Franz Schubert” di domenica 7 maggio, avrà inizio alle ore 10:45. L'iniziativa proposta per la stagione da camera di Milano Classica, vedrà le Cameriste ambrosiane sul palco della Liberty con la partecipazione del Maestro Lorenzo Arruga.

L'ultimo appuntamento, fissato per domenica 7, alle ore 16:00, è il concerto-spettacolo Profumo d’operetta con la Compagnia del BelCanto Onlus, prodotto dal Municipio 4 in occasione della Festa della mamma; alle più celebri arie da capolavori quali “La vedova allegra”, “La principessa della Czarda”, “Al Cavallino bianco” e altri. Anche in questo caso l'ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Come da Comune di Milano.


Milano: appuntamento di febbraio con la Risonanza barocca alla Palazzina Liberty

La Risonanza barocca

Partite e suite per violoncello solo di Johann Sebastian Bach

Appuntamento per giovedì 16 febbraio alle ore 20:45 in Largo Marinai d'Italia 1

Milano, 2 febbraio 2017 - Mancano due settimane esatte all'appuntamento di febbraio con la Risonanza barocca alla Palazzina Liberty e la prima novità è che da questo mese sarà possibile acquistare i biglietti dei concerti direttamente dalla pagina Facebook dell'orchestra, come annunciato dal fondatore Fabio Bonizzoni, che alle ore 19:45 sarà a disposizione degli appassionati con il consueto incontro a ingresso libero "Chiacchere e bollicine", un'introduzione musicologica con aperitivo che precede l'esibizione in pubblico.

Le opere BWV 1004, 1007 e 1011 di Johann Sebastian Bach sono fra le più note e le più virtuosistiche scritte per violoncello e sono particolarmente significative nella storia degli strumenti ad arco perché viene impiegato in una parte da solo e non di accompagnamento.

Come da Comune di Milano.


Cameristi dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma a Villa Manin

Villa Manin
estate 2016

I CAMERISTI DELL’ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA DI ROMA
A “VILLA MANIN ESTATE 2016”

Codroipo (Udine), Villa Manin
Venerdì 29 luglio, ore 21.15, ingresso gratuito

22 x mail- Cameristi di Santa Cecilia

Giungono al termine gli appuntamenti del ricco cartellone “Villa Manin Estate 2016” nella scenografica residenza dogale a Passariano di Codroipo (Udine).
La raffinata e ricca rassegna di musica classica curata dal direttore artistico Claudio Orazi, infatti, si chiude con l’esibizione dei
Cameristi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, un ensamble nato dalla stima reciproca tra i musicisti e dal medesimo desiderio di affrontare il repertorio da camera con l’intesa frutto del lavoro quotidiano in orchestra.

Dopo il debutto nel 2015 al Palau della Musica di Barcellona, frequenti sono state le collaborazioni con orchestre importanti come l'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano,
l' Orchestra del Lucerna Festival, l'Orchestra Mozart di Claudio Abbado, l’Orchestra National de France, la Chamber Orchestra of Europe,
senza contare le varie esibizioni tenute nella più importanti sale da concerto del mondo.
Un gruppo composto da vere eccellenze italiane, prime parti soliste dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia,
considerate tali da pubblico e critica, che si impegna ora nei progetti della Human Rights Orchestra.
***
I musicisti eseguiranno musiche di Mozart, Boccherini, Reicha per flauto, oboe e quartetto d’archi.
Nel dettaglio:
W. A. Mozart, quartetto n.1 in RE maggiore KV285, per flauto, violino, viola e violoncello - allegro-adagio-rondò
W. A. Mozart, quartetto in FA maggiore KV 370, per oboe, violino, viola e violoncello - allegro-adagio-allegro
L. Boccherini, quintetto n.3 OP55, per flauto e quartetto d’archi - allegretto-tempo di minuetto
A. Reicha, quintetto in FA maggiore OP107, per oboe e quartetto d’archi - allegro non tanto-andante siciliano-minuetto-vivace
Suoneranno:
Andrea Oliva flauto
Francesco Di Rosa oboe
Elena La Montagna, Ingrid Belli violini
Raffaele Mallozzi viola
Carlo Onori violoncello


Testo e immagine da Ufficio Stampa Villaggio Globale International


Prima mondiale a Villa Manin: La Gloria e Imeneo, RV 687, di Antonio Vivaldi

Nuova produzione di Villa Manin in collaborazione con Fondazione Giorgio Cini-Istituto Italiano Antonio Vivaldi, Venezia e Casa Ricordi Milano.
Prima esecuzione mondiale nella edizione critica di Alessandro Borin, a cura di Casa Ricordi.
24 - ludovico dorigny001
Antonio Vivaldi
La Gloria e Imeneo, RV 687

25 - ludovico dorigny002

Serenata di Antonio Vivaldi per soprano, mezzosoprano ed orchestra.

Venerdì 22 luglio, ore 21.15
Codroipo (UDINE) Villa Manin di Passariano

Direttore Francesco Fanna
Regia Elisabetta Brusa
Orchestra Fondazione Teatro La Fenice di Venezia

26 - villa intera

Leggere di più