LETTERATURE

Festival Internazionale di Roma

Edizione 2019

IL DOMANI DEI CLASSICI

Quand’è che un testo contemporaneo si dà come classico?”

Dal 4 al 28 giugno alla Basilica di Massenzio

Mostre e incontri nelle Biblioteche di Roma a partire da maggio

Letterature Festival di Roma edizione 2019 Basilica di Massenzio il domani dei classici

Roma, 23 aprile 2019 – Torna dal 4 al 28 giugno LETTERATURE – Festival Internazionale di Roma, storica manifestazione della Capitale a cura dell’Istituzione Biblioteche di Roma, promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale di Roma e organizzata da Zètema Progetto Cultura.

Al centro dell’edizione 2019 del Festival saranno le otto serate alla Basilica di Massenzio al Foro Romano, ideate e dirette da Maria Ida Gaeta con la regia di Fabrizio Arcuri.

Protagonisti degli appuntamenti saranno gli autori più interessanti della scena letteraria internazionale. Il tema scelto per l’edizione 2019, che farà da filo rosso a tutti gli incontri, è “Il domani dei classici – Quand’è che un testo contemporaneo si dà come classico?”.

Ogni autore ospite risponderà a questa domanda leggendo, come da tradizione, un testo inedito scritto appositamente per la manifestazione.

Tra gli autori si segnalano Antonio Scurati, che il via alla manifestazione, Alberto Manguel, Chiara Gamberale, Valerio Massimo Manfredi, Alicia Jimenez Bartlett.

Chiude il Festival Roberto Saviano.

Il 13 giugno il Festival ospiterà i 5 autori finalisti del Premio Strega 2019 e due vincitori di edizioni del Premio Internazionale di Letteratura Formentor.

Ma il Festival LETTERATURE voluto dall’Istituzione Biblioteche di Roma, dal presidente Paolo Fallai e dal Consiglio di Amministrazione, andrà oltre gli otto appuntamenti alla Basilica di Massenzio, che avranno un’anteprima il 16 maggio all’Auditorium del Macro Asilo. Tornerà la grande musica con un concerto il 9 giugno, realizzato in collaborazione con i musicisti dell’Accademia di Santa Cecilia che torna dopo quaranta anni a suonare a Massenzio, e con il film-spettacolo su Il flauto magico dell’Orchestra di Piazza Vittorio il 14 giugno.

Mentre questa edizione del Festival sarà caratterizzata da una mini rassegna di classici del cinema, in collaborazione con la Casa del Cinema, nell’arena all’aperto di Villa Borghese.

Il Festival anche quest’anno – è il terzo anno della “gestione” affidata all’Istituzione Biblioteche di Roma – si svolge in tutta la città grazie al coinvolgimento dell’intera rete delle Biblioteche di Roma e dei Bibliopoint.

Dal 3 maggio al 5 giugno si terranno gli incontri presso la Casa delle Letterature e la Biblioteca Flaminia con i dodici semifinalisti dello Strega 2019. Il prestigioso premio letterario sarà anche al centro di una mostra, curata dell’Archivio Riccardi, visitabile fino a fine giugno presso la Biblioteca Flaminia.

Mostre e attività di approfondimento saranno dedicate ai fondi storici delle Biblioteche di Roma: i fondi Giorgio Caproni, Don Roberto Sardelli, la collezione completa del Corriere dei Piccoli, il fondo Enzo Siciliano e il fondo Bia Sarasini, posseduti rispettivamente dalle biblioteche Marconi, Raffaello, Tortora, Casa delle Letterature e Mameli.
Il rapporto tra classici e letteratura per l’infanzia vivrà una sua anteprima il 23 maggio alla biblioteca Europea quando sarà presentata, in collaborazione con Ibby Italia, la nuova bibliografia delle Biblioteche della Legalità dedicata appunto ai classici.

Nell’ambito di Letterature Off, sezione del Festival inaugurata lo scorso anno, verrà presentato a giugno nelle biblioteche Quarticciolo, Mameli, De Mauro e Mandela, il progetto “Mamme narranti”, quattro letture spettacolarizzate, in collaborazione con Andrea Satta e l’Associazione Culturale Têtes de Bois, incentrate sulle fiabe raccontate da madri italiane e straniere. Altrettante letture spettacolarizzate saranno realizzate anche nelle stazioni della Metro C di riferimento delle quattro biblioteche.

Tra gli eventi che saranno ospitati alla Casa delle Letterature da segnalare infine la mostra fotografica dell’artista Sze Tsung Nicolas Leong, dedicata ai luoghi del Festival e realizzata in collaborazione con l’American Academy in Rome, al via il 30 maggio; l’incontro il 6 maggio con i giurati del Premio Formentor in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna; i convegni Il domani dei classici: tra le lingue – Il racconto italiano ieri, oggi e domani (30 maggio) e “Il domani dei classici: Generative Art, Futuring Past” (7 giugno).

LETTERATURE è realizzato con la collaborazione di Ambasciate, Università e Istituti culturali italiani e stranieri.

LETTERATURE Festival Internazionale di Roma

Basilica di Massenzio, Foro Romano

con accesso dal Clivo di Venere Felice (Via del Fori Imperiali)

Le serate hanno inizio alle ore 21.00

Accesso alla Basilica dalle ore 20.30

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

previo ritiro del biglietto a partire dalle 20.00 presso il botteghino in via dei Fori Imperiali

Per informazioni al pubblico

060608 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 19.00)

www.festivaldelleletterature.it

#letterature2019

www.bibliotechediroma.it

Il programma della manifestazione Letterature Festival 2019 è curato dal gruppo di lavoro delle Biblioteche di Roma: Direttore Vincenzo Vastola, Maria Ida Gaeta – responsabile Casa delle Letterature, Simona Cives – coordinamento dei programmi, Leila Maiocco – ufficio di Presidenza, Antonio Trimarco – programma Bibliopoint, Maria Carla Mancinelli – programma Mamme Narranti, Stefano Gambari – Fondi Storici.

———————————————————————————————————————————————————–

Letterature Festival Internazionale di Roma Basilica di Massenzio

4 giugno – 27 giugno 2019

Programma Basilica di Massenzio – Foro Romano

Come per le precedenti due edizioni, Letterature Festival Internazionale organizzato da Biblioteche di Roma nella spettacolare cornice di Massenzio, prevede i consueti otto incontri con gli autori, con la novità di un concerto dell’Accademia di Santa Cecilia e uno spettacolo organizzato dall’Orchestra di Piazza Vittorio. Contestualmente in collaborazione con Casa del Cinema si svolgeranno presso il Teatro all’aperto Ettore Scola di Villa Borghese, quattro proiezioni cinematografiche.

Anteprima del Festival Internazionale di Roma al Macro Asilo, Auditorium

Via Nizza 138

giovedì 16 maggio ore 18

Anthony Doerr, in collaborazione con American Academy Rome – BUR Rizzoli e Macro Asilo

Da martedì 4 giugno a giovedì 27 giugno ore 21

Otto serate, martedì e giovedì, in cui scrittori italiani e stranieri sono chiamati a intervenire, scrivendo un testo inedito e leggendolo alla platea.

Martedì 4 giugno

Il racconto epico. ANTONIO SCURATI, MANUEL VILAS, ANDREA SATTA

Giovedì 6 giugno

Racconti di oggi, racconti di sempre. JORDAN SHAPIRO, ADAM GOPNIK

ANTHONY CARTWRIGHT, VALERIO MASSIMO MANFREDI

Martedì 11 giugno

Una serata in blu. SCOTT SPENCER, ROBERTO ALAJMO, ALICIA JMENEZ BARTLETT, ANTONIO MANZINI

Giovedì 13 giugno

Ogni premio è un’ isola. MIRCEA CARTARESCU, (vincitore Premio Formentor 2018),

ALBERTO MANGUEL (vincitore Premio Formentor 2017) e I 5 AUTORI FINALISTI del Premio Strega 2019

In collaborazione con Premio Formentor, Ambasciata di Spagna, Istituto Cervantes di Roma, Fondazione Bellonci

Martedì 18 giugno

C’è oggi in America. CHRIS OFFUTT, CARLO LUCARELLI, ELAINE CASTILLO

Premiazione dei vincitori del NUOVO PREMIO PER LA TRADUZIONE LETTERARIA , sezione traduttore esordiente e sezione alla carriera, fondato nel 2019 dall’Istituzione Biblioteche di Roma con il Centro Studi Vittorio Bodini.

Giovedì 20 giugno

L’abbandono. PHILIPPE FOREST, CHIARA GAMBERALE, LESLEY ARIMAH

Martedì 25 giugno

Etica dei sentimenti. TAYARI JONES, MICHELA MARZANO, RACHEL KUSHNER

Giovedì 27 giugno

Sconfinamenti. JOE LANDSDALE con LEWIS SHINER, VALERIA PARRELLA,

AYESHA HARRUNA ATTAH, ROBERTO SAVIANO

Tutte le letture saranno introdotte e accompagnate da MUSICA LIVE e da interventi di ATTRICI e ATTORI

*

Accademia di Santa Cecilia

Domenica 9 giugno  ore 21

Concerto degli Archi di Santa Cecilia, Diretto dal M° Luigi Piovano. Musiche di W. A. Mozart.

Ensemble formato dal Direttore e 20 strumentisti (6 primi violini, 5 secondi violini, 4 viole, 3 violoncelli e 2 contrabbassi).

*

Orchestra di Piazza Vittorio

venerdì 14 giugno ore 21

Proiezione del film: “Il flauto magico di Piazza Vittorio”, regia di Mario Tronco e Gianfranco Cabiddu, a seguire esibizione dell’Ottetto dell’Orchestra di Piazza Vittorio.

Le otto serate alla Basilica di Massenzio al Foro Romano, sono ideate e dirette da Maria Ida Gaeta con la regia di Fabrizio Arcuri.

———————————————————————————————————————————————————–

Letterature Festival Internazione di Roma con Casa del Cinema

domenica 23 – mercoledì 26 giugno ore 21

Quattro proiezioni al Teatro all’aperto Ettore Scola di Villa Borghese

 Il 25 agosto del 1977 il grande cinema di Massenzio inaugurava una fortunata stagione della cultura romana con la prima rassegna di un programma che, per originalità e vivacità progettuale, sorprese il mondo e ha fatto storia. La collaborazione tra il Festival delle Letterature e Casa del Cinema vuole quest’anno rendere omaggio, con quattro serate, al teatro all’aperto Ettore Scola di Casa del Cinema, a quella inimitabile iniziativa, recuperandone lo spirito e il taglio tematico. Oggi come allora è dunque il cinema epico, collegato al futuro dei classici, a caratterizzare le scelte del programma con un esplicito omaggio alla Massenzio di Renato Nicolini e alla sua squadra che permette di riproporre “Senso” di Luchino Visconti, il primo film della rassegna originale. Coniugare la memoria storica con il tema del Festival delle Letterature di oggi sarà dunque la via maestra delle scelte cinematografiche che ripercorrono l’idea stessa dell’epica attraverso il cappa&spada di Rostand, l’ottocento romantico di Camillo Boito, la fantasia distopica di Philip K. Dick. E un omaggio che sarebbe piaciuto alla “vecchia” Massenzio riguarderà il mito del super eroe per eccellenza, Batman, scaturito giusto 80 anni fa dalla penna dei creatori Bob Kane e Bill Finger. Saranno quattro serate di grande cinema per grande schermo, ad ingresso assolutamente gratuito, che mirano ad inserirsi nel più ampio palinsesto del Festival ricostruendo con taglio contemporaneo, i grandi percorsi dell’epica così come l’ha tradotta la storia del cinema”. (Giorgio Gosetti)

———————————————————————————————————————————————————–

Letterature Festival Internazionale di Roma

3 maggio – 1 Luglio

Programma Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio 3

Venerdì 3 maggio ore 17.30

Incontro con Marina Mander candidata al Premio Strega 2019 con il libro L’età straniera, Marsilio editore. Con l’autrice interviene Nicola Ingenito.

Lunedì 6 maggio

ore 13.00
Incontro con i giurati e con il Presidente del
Premio Formentor de las Letras
in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna

ore 17.00

Presentazione della raccolta poetica di Francesco Nappo, edizioni Quodlibet. Con l’autore Interviene Giorgio Agamben.

Martedì 7 maggio ore 17

Presentazione del libro Il mago dell’Appennino di Laura Falqui, edizioni Mandragora. Introduce Achille Maria Ippolito, conclusioni di Franco Zagari. Sarà presente l’autrice.

Mercoledì 8 maggio ore 17.30

Incontro con Mauro Covacich candidato al Premio Strega 2019 con il libro Di chi è questo cuore,

La Nave di Teseo editore. Con l’autore interverrà Rosa Polacco.

Giovedì 9 maggio ore 17.30

Presentazione del III numero della Rivista AV dal titolo EUROPA , Andrea Valcalda, Roberto Pietrosanti e Massimo Morasso editori.

Lunedì 13 maggio ore 17.30
Incontro con Cristina Marconi candidata al Premio Strega 2019 con il libro Città irreale, Ponte alle Grazie editore.

Martedì 14 maggio

ore 18.00

Incontro con Sasha Marianna Salzmann, autrice del libro Fuori di sé, candidato al Premio Strega Europeo 2019, Marsilio editore. Con l’autrice interviene Rossella Milone

ore 19.00

Incontro con Daniel Kehlmann, autore di Tyll – Il re, il cuoco e il buffone, Feltrinelli editore. In collaborazione con Goethe Institut Rom

Mercoledì 15 maggio ore 17.30

Incontro con Valerio Aiolli candidato al Premio Strega 2019 con il libro Nero ananas, Voland edizioni. Con l’autore interviene Paolo Mauri.

Venerdì 17 maggio ore 17.30

Incontro con Eleonora Marangoni candidata al Premio Strega 2019 con il libro Lux, Neri Pozza editore. Con l’autrice interviene Sandra Petrignani.

Lunedì 20 maggio ore 17.30

Incontro con Nadia Terranova candidata al Premio Strega 2019 con il libro Addio fantasmi, Einaudi Stile Libero. Con l’autrice interviene Pierluigi Battista.

Martedì 21 maggio ore 18.00

Incontro dedicato al Fondo Siciliano. Interventi di Arnaldo Colasanti, Franco Cordelli, Paolo Fallai, Stefano Gambari. Proiezione del film documentario Enzo Siciliano:lo scrittore e il suo guscio di Catherine McGilwray (2011).

Inaugurazione della mostra dedicata al Fondo Siciliano che espone le edizioni presenti nel fondo dei 40 autori del ‘900 italiano selezionati nella antologia The Penguin Book of Italian Short Stories curata in lingua inglese e italiana da Jhumpa Lahiri

Mercoledì 22 maggio ore18.00

presentazione del vincitore italiano della I EDIZIONE DEL PREMIO DEAPLANETA

Giovedì 23 maggio ore 17.30

Incontro con Pier Paolo Giannubilo candidato al Premio Strega 2019 con il libro Il risolutore, Rizzoli editore.

Venerdì 24 maggio ore 17.30

Presentazione della raccolta poetica Tempo riflesso di Corrado Benigni, edizioni Interlinea. Intervengono con l’autore Franco Buffoni e Fabrizio Fantoni

Lunedì 27 maggio ore 17.30

Incontro con Benedetta Cibrario candidata al Premio Strega 2019 con il libro Il rumore del mondo, Mondadori editore. Con l’autrice interviene Alberto Rollo.

Martedì 28 maggio ore 17.30

Presentazione del libro La prosa inventa, la poesia rivela: Jack Spicer e Garcia Lorca, Gwynplaine. Atelier di traduzione poetica, con Andrea Franzoni, Fabio Orecchini & Paul Vangelisti

Giovedì 30 maggio ore 10.00 – 13.00 e 16.30 – 18.30

CONVEGNO

IL DOMANI DEI CLASSICI : TRA LE LINGUE – IL RACCONTO ITALIANO IERI, OGGI E DOMANI
Il convegno si ispira alle antologie curate dalla scrittrice
Jhumpa Lahiri : The Penguin Book of Italian Short Stories (in lingua inglese, Penguin Books) e Racconti italiani (in lingua italiana, Ugo Guanda editore). Nella sessione mattutina dal titolo Tra le lingue sono previsti interventi di traduttori e studiosi che affronteranno diversi temi, aspetti e criteri della traduzione letteraria di testi classici e contemporanei. Nella sessione pomeridiana dal titolo Il racconto italiano ieri, oggi e domani sono previsti interventi di critici, autori, studiosi che, partendo dalle scelte dell’antologia, discuteranno del ruolo della forma racconto nel 900 letterario italiano.

ore 19.00

Inaugurazione della MOSTRA FOTOGRAFICA dell’artista Sze Tsung Nicolas Leong,
dedicata ai luoghi del Festival, in particolare al Complesso borrominiano della Chiesa Nuova dove ha sede la Casa delle Letterature, ad alcuni altri siti borrominiani di Roma e alla Basilica di Massenzio al Foro Romano.
In collaborazione con l’American Academy in Rome

Mercoledì 5 giugno ore 17.30

Incontro con Antonio Scurati candidato al Premio Strega 2019 con il libro M. Il figlio del secolo, Bompiani editore. Con l’autore interviene Francesco Piccolo.

Venerdì 7 giugno ore 9.30 – 13.00 e 15.00 – 19.00

IL DOMANI DEI CLASSICI: GENERATIVE ART, FUTURING PAST

Seminario e performance dal vivo di arte generativa organizzato da Argenia Association, European Program Erasmus

Il tema del Convegno internazionale è lo stesso di questa edizione del Festival Letterature “Future of classics” in quanto l’Arte Generativa si occupa proprio di questo nei vari campi della conoscenza e dell’agire umano: come le nozioni, le forme, le architetture, i testi del passato e della tradizione generano quelle successive e future. Il prof. Celestino Soddu del Politecnico di Milano, attuale chair dei convegni internazionali sull’Arte Generativa che si svolgono annualmente dal 1998 in biblioteche e musei d’Italia (Milano, Roma, Lucca, Firenze, Venezia, Ravenna, Verona) con l’Associazione Argenia e con il programma Erasmus+ “@postasis” con partner in Grecia, Parigi e Olanda condurrà il programma di questa giornata di convegno (che includerà anche performances di musica, parole ed immagini dal vivo)

Al seminario parteciperanno studiosi ed esperti di varie nazionalità quali gli italiani Celestino Soddu, Enrica Colabella, Nicola Baroni e gli stranieri Asako Soga, Robert Spahr, Michele Leigh, Yannis Papadopoulous, Nicolas Reeves, Andrea Wollensak, Antony Viscardi, Roger Alsop, Jay Hardesty, Harun Gezici, Margherita Dancewicz, & Kristof, Gabriel Maldonado, Roger Alsop, Alejandro Lopez Rincon, Arne Eigenfeldt, Jonatas Manzolli provenienti dalle Università di tutto il mondo.

Lunedì 10 giugno ore 17.30

Presentazione del libro Il guardiano della collina dei ciliegi di Franco Faggiani, Fazi editore

Venerdì 14 giugno ore 17.30

Presentazione del libro L’evidenza di Giovanni Greco. Lit edizioni

Lunedì 17 giugno ore 18.00

Incontro con Ayanta Barilli finalista Premio Planeta 2018, edizioni DeaPlaneta

Mercoledì 19 giugno ore 18.00

Presentazione del libro La stanza verde di Fiamma Arditi e Sandro Manzo, Electa edizioni. Intervengono con gli autori Francesca Barzini e Alessio Vlad

Mercoledì 26 ore 17.00

Presentazione del libro Il Conoscente di Umberto Fiori, Marcos Y Marcos editore. Intervengono con l’autore Claudio Damiani, Simone di Biasio e Paolo Febbraro.

Lunedì 1 luglio ore 17.30

Presentazione autori finalisti dell’edizione 2019 del Premio John Fante Opera Prima di Torricella Peligna.

Programma a cura di Maria Ida Gaeta, responsabile della Casa e Biblioteca delle Letterature e del Festival Letterature alla Basilica di Massenzio.

———————————————————————————————————————————————————–

Letterature Festival off : I nostri tesori

21 maggio- 18 giugno 2019

Programma Casa delle Letterature, Raffaello, Mameli, Tortora, Marconi

Valorizzazione di alcuni fondi storici presenti nel patrimonio delle Biblioteche di Roma: Enzo Siciliano, Roberto Sardelli, Bia Sarasini, collezione del Corriere dei Piccoli, Giorgio Caproni.

Quando abbiamo deciso di dedicare una sezione importante del Festival Letterature del 2019 ai fondi storici presenti nel patrimonio delle Biblioteche di Roma, l’abbiamo intitolata “I nostri tesori”. Perché è proprio come se avessimo tirato fuori dai luoghi dove li teniamo al sicuro, i nostri gioielli di famiglia. Ed è una occasione straordinaria per condividerli, offrire la nostra cura per custodirli il meglio possibile, riflettere sul loro significato. Non è secondario ricordare perché teniamo tanto a questi fondi. Il nostro patrimonio è molto più vasto, ma quest’anno accenderemo una particolare attenzione su cinque di queste ricchezze. Perché i libri e le carte di Enzo Siciliano illuminano la nostra Casa delle Letterature, gli appunti e le testimonianze di Don Roberto Sardelli rendono omaggio alla memoria del suo impegno alla Biblioteca Raffaello; la straordinaria vicenda letteraria di un poeta come Giorgio Caproni, rivive nella nostra Biblioteca Marconi. Mentre la Biblioteca Tortora custodisce la collezione completa del Corriere dei Piccoli, una rarità assoluta con le pagine che hanno ospitato il meglio della letteratura, dell’informazione e del giornalismo dedicato all’infanzia. E infine alla Biblioteca Mameli, con una preziosa selezione dei suoi libri sul femminismo, tentiamo di tenere nel cuore il dolore per la morte recente e prematura di una intelligenza vivissima com’era quella di Bia Sarasini”. (Paolo Fallai)

Esposizione dei Fondi e presentazioni

martedì 21 maggio ore 16.30-19

Casa delle letterature. Fondo Enzo Siciliano.

Piazza dell’Orologio 3

Con Paolo Fallai, Stefano Gambari, Franco Cordelli, Arnaldo Colasanti.

Proiezione del film documentario: Enzo Siciliano: lo scrittore e il suo guscio di Catherine McGilwray (2011).

martedì 28 maggio  ore 16.30-19

Biblioteca Raffaello. Fondo Roberto Sardelli.

Via Tuscolana 1111

Apriamo l’archivio di Roberto Sardelli.

Con Paolo Fallai, Alessandro Portelli, Massimiliano Fiorucci, Grazia Napoletano.

martedì 4 giugno  ore 16.30-19

Biblioteca Mameli. Fondo Bia Sarasini.

Via del Pigneto 22

La Biblioteca di Bia. Con Paolo Fallai e il Gruppo delle femministe del mercoledì:

(Fulvia Bandoli, Maria Luisa Boccia , Stefania Vulterini, Letizia Paolozzi, Bianca Pomeranzi, Elettra Deiana) e con Anna Maria Crispino, Viola Lo Moro, Silvia Neonato, (Matteo Ricciardi, figlio di Bia Sarasini e Arturo Ricciardi, marito di Bia Sarasini).

martedì 11 giugno  ore 16.30-19

Biblioteca Tortora. Fondo Corriere dei Piccoli.

Via Zabaglia 27/B

Con Paolo Fallai, Stefano Gambari, Via Renato Pallavicini, Anna Maria de Majo.

martedì 18 giugno ore 16.30-19

Biblioteca Marconi. Fondo Giorgio Caproni.

Via Gerolamo Cardano 125

Inaugurazione della mostra sulla Biblioteca di Giorgio Caproni. Con Paolo Fallai, Stefano Gambari, Elisa Donzelli , Fabio Pierangeli, Alessandro Ferraro, Attilio Mauro Caproni.

———————————————————————————————————————————————————–

Letterature Festival Off: incontri con i semifinalisti al Premio Strega

3 maggio – 5 giugno 2019

Programma Casa delle Letterature e Biblioteca Flaminia

Collaborazione tra Biblioteche di Roma e Fondazione Bellonci che vede 15 circoli di lettura delle biblioteche partecipare come votanti alla platea di giudici del premio.

Incontri con i 12 semifinalisti dell’edizione 2019 presso Casa delle Letterature e Biblioteca Flaminia

Venerdì 3 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Marina Mander, autrice di L’età straniera (Marsilio)

Interviene Nicola Ingenito

Mercoledì 8 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Mauro Covacich, autore di Di chi è questo cuore (La nave di Teseo)

Interviene Rosa Polacco

Lunedì 13 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Cristina Marconi, autrice di Città irreale (Ponte alle Grazie)

Interviene Masolino d’Amico

Mercoledì 15 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Valerio Aiolli, autore di Nero ananas (Voland)

Interviene Paolo Mauri

Venerdì 17 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Eleonora Marangoni, autrice di Lux (Neri Pozza)

Interviene Sandra Petrignani

Lunedì 20 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Nadia Terranova, autrice di Addio fantasmi (Einaudi)

Interviene Pierluigi Battista

Giovedì 23 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Pier Paolo Giannubilo, autore di Il risolutore (Rizzoli)

Interviene Andrea Purgatori

Lunedì 27 maggio ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Benedetta Cibrario, autrice di Il rumore del mondo (Mondadori)

Interviene Alberto Rollo

Mercoledì 29 maggio ore 17:30

Biblioteca Flaminia

Via Cesare Fracassini, 9

Marco Missiroli, autore di Fedeltà (Einaudi)

Interviene Sandro Veronesi

Venerdì 31 maggio ore 17:30

Biblioteca Flaminia

Via Cesare Fracassini, 9

Claudia Durastanti, autrice di La straniera (La nave di Teseo)

Interviene Teresa Ciabatti

Lunedì 3 giugno ore 17:30

Biblioteca Flaminia

Via Cesare Fracassini, 9

Paola Cereda, autrice di Quella metà di noi (Perrone)

Interviene Elisabetta Mondello

Mercoledì 5 giugno ore 17:30

Biblioteca Casa delle Letterature

Piazza dell’Orologio, 3

Antonio Scurati, autore di M. Il figlio del secolo (Bompiani)

Interviene Francesco Piccolo

———————————————————————————————————————————————————–

Si rinnova anche quest’anno la collaborazione tra il Premio Strega,promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca, e le Biblioteche di Roma.

Sono 15 i gruppi di lettura coordinati dall’Istituzione capitolina che nell’edizione 2019 del Premio esprimeranno ciascuno un voto collettivo. I componenti dei circoli di lettura delle Biblioteche di Roma incontreranno gli autori dei libri candidati alla LXXIII edizione fra il 3 maggio e il 5giugno 2019, nell’ambito del Festival Internazionale Letterature di Roma.

I 15 circoli di lettura coinvolti nell’iniziativa: Basaglia, Bibliocaffè Letterario, Casa del Parco, Cornelia, Flaminia, Giordano Bruno, Mameli ,Pasolini, Penazzato, Quarticciolo, Raffaello,Rodari,Rugantino, Vaccheria Nardi, Valle Aurelia.

La prima votazione, che selezionerà la cinquina dei finalisti, avrà luogo mercoledì 12 giugno nel Tempio di Adriano – Camera di Commercio di Roma.

La votazione per l’elezione del vincitore si svolgerà giovedì 4 luglio al Museo NazionaleEtrusco di Villa Giulia, e in diretta su Rai 3.

———————————————————————————————————————————————————–

Letterature Festival off: Mamme narranti

4 giugno- 4 luglio 2019

Programma nelle biblioteche e nelle stazioni della Metro C

Mamme Narranti” a cura dell’Associazione Culturale Têtes de Bois è un progetto che scaturisce da un’esperienza nata nell’ambulatorio pediatrico di Andrea Satta, cantante del gruppo, che ha visto protagoniste mamme provenienti da tutti i paesi del mondo. L’iniziativa prevede la realizzazione di letture spettacolarizzate nelle biblioteche Tullio De Mauro, Goffredo Mameli, Nelson Mandela e Teatro Biblioteca Quarticciolo, nelle quali il regista Andrea Satta coinvolgerà il pubblico, in particolare le mamme italiane e straniere del territorio della biblioteca, a narrare le fiabe del proprio paese, in un confronto letterario e interculturale sulle favole provenienti da tutto il mondo. Le letture saranno accompagnate dalla musica di Angelo Pelini al piano, dalle incursioni circensi di Circo Maximo e dai disegni di Fabio Magnasciutti che illustrerà in diretta le fiabe raccontate. Sono previsti inoltre interventi di ospiti illustri nelle varie occasioni.

Le letture spettacolarizzate saranno realizzate anche nelle stazioni della Metro C di riferimento delle quattro biblioteche, come una sorta di incursione letteraria e musicale che funga da cassa di risonanza per l’appuntamento in biblioteca, con l’obbiettivo di una massima divulgazione degli eventi presso la cittadinanza.

Martedì 4 giugno ore 21

Esordio al Letterature Festival Internazionale Basilica di Massenzio

Venerdì 7 giugno

ore 14 all’interno stazione Metro C San Giovanni

ore 18 Biblioteca Tullio De Mauro

Via Tiburtina 113

Venerdì 14 giugno

ore 14 all’interno stazione Metro C Pigneto

ore 18 Biblioteca Mameli

Via del Pigneto 22

Venerdì 21 giugno

ore 14 all’interno stazione Metro C San Giovanni

ore 18 Biblioteca Mandela

Via La Spezia 21

Giovedì 27 giugno

ore 14 all’interno stazione Metro C Mirti

ore 18 Teatro Biblioteca Quarticciolo

Via Castellaneta 10

Giovedì 4 luglio

ore 20.30 Serata conclusiva al Teatro India, in collaborazione con il Teatro di Roma

———————————————————————————————————————————————————–

Letterature Festival off: Appuntamenti nei bibliopoint dedicati ai classici

9 maggio-22 maggio 2019

Giovedì 9 maggio ore 10

Bibliopoint Di Vittorio/Lattanzio

Via Aquilonia 50
presentazione del libro La rivoluzione dei gelsomini, di Takoua Ben Mohamed, Becco Giallo, 2018, partecipa l’autrice

Lunedì 13 maggio ore 16.30

Bibliopoint di Elisa

Via Nicotera 15
Lorenzo Cantatore “I classici nella Letteratura per l’Infanzia”


Venerdì 17 maggio ore 14.45

Bibliopoint Parco della Vittoria

Via Col di Lana 5
Stefania Fabri “La riscoperta dei Classici”


Mercoledì 22 maggio ore 17

Bibliopoint Salacone

Via F. Ferraironi 38
Stefania Fabri “La riscoperta dei Classici”

———————————————————————————————————————————————————–

L’ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA TORNA ALLA BASILICA DI MASSENZIO

Domenica 9 giugno concerto degli Archi di Santa Cecilia diretti da Luigi Piovano. Musiche di Mozart

Dopo esattamente quarant’anni, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia torna alla Basilica di Massenzio, a lungo antica sede della nostra stagione estiva. È una gioia e al tempo stesso un auspicio per un futuro ancora pieno di musica in un luogo così ricco di simboli e di storia. Intanto un primo passo: gli Archi di Santa Cecilia, guidati dal nostro primo violoncello Luigi Piovano, saranno impegnati in musiche di Mozart. Un complesso di virtuosi di cui l’Accademia è particolarmente fiera e che ha già conosciuto un lusinghiero successo della critica e del pubblico grazie ai numerosi concerti e l’intensa attività discografica.

Michele dall’Ongaro

Presidente – Sovrintendente

 

———————————————————————————————————————————————————–

LETTERATURE

Festival Internazionale di Roma

Edizione 2019

Presentazione di Paolo Fallai

Presidente dell’Istituzione Biblioteche di Roma

È il terzo anno che l’Istituzione Biblioteche di Roma ha la responsabilità e la cura del Festival Letterature. E fin dall’inizio la nostra ambizione è sempre stata quella di valorizzare il meglio di questo appuntamento culturale, difendendo Massenzio, ma coinvolgendo tutta la città.

Abbiamo scelto come tema portante “Il domani dei classici” e le otto serate tradizionali , i martedì e i giovedì di giugno, alla Basilica di Massenzio, ideate e dirette da Maria Ida Gaeta con la regia di Fabrizio Arcuri, potranno contare su presenze prestigiose. Sarà la stessa Maria Ida Gaeta a illustrarvi tra poco il programma: a me basta sottolineare che nella serata inaugurale ci sarà Antonio Scurati, che avremo sul palco scrittori come Alberto Manguel, Manuel Vilas, Michela Marzano, Valerio Massimo Manfredi, Alicia Jimenez Bartlett.

E avremo una serata finale con John Lansdale, Valeria Parrella e Roberto Saviano.

Mi preme parlarvi delle altre novità che rappresentano l’impronta che l’Istituzione Biblioteche di Roma ha voluto dare a questo Festival. E che può essere sintetizzata in due parole: collaborazione con tutte le istituzioni culturali e apertura alla città. Perché oggi le biblioteche civiche sono il luogo in cui tutte le istituzioni culturali trovano incontro e collaborazione, proprio perché sono i luoghi lontani dalle istituzioni culturali del centro ma sono vicine a dove abitano le persone.

Mi limito a elencare questi importanti partner, perché troverete tutti i particolari nella cartella stampa.

  • L’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia che il 9 giugno, dopo 40 anni tornerà a suonare a Massenzio con un programma dedicato a Mozart.

  • L’orchestra di Piazza Vittorio che il 14 giugno farà il suo esordio sul palco di Massenzio con il film-spettacolo su il Flauto Magico

  • La Casa del Cinema dove, grazie alla collaborazione con Giorgio Gosetti, Letterature organizza un piccolo ciclo cinematografico dal 23 al 26 giugno: quattro serate nell’arena Ettore Scola per rendere un esplicito omaggio alle intuizioni di Renato Nicolini, a cominciare dalla riproposizione di “Senso” di Luchino Visconti, primo film proiettato a Massenzio il 25 agosto 1977.

  • La fondazione Bellonci che organizza il Premio Strega: presenteremo nelle nostre biblioteche Casa delle Letterature e Flaminia tutti e dodici i semifinalisti di quest’anno e il giorno dopo la votazione che il 12 giugno stabilità la cinquina, i finalisti saranno sul palco di Massenzio.

  • Il premio Formentor, uno dei più prestigiosi premi letterari internazionali che il 6 maggio annuncerà a Roma il vincitore dell’edizione 2019: avremo l’onore di avere sul palco di Massenzio lo scrittore argentino Alberto Manguel che lo ha vinto nel 2017 e lo scrittore rumeno Mircea Cartarescu vincitore nel 2018.

  • Letterature Off, presenterà nei weekend di giugno nelle biblioteche Quarticciolo, Mameli, De Mauro e Mandela, quattro letture spettacolarizzate, in collaborazione con Andrea Satta e lAssociazione Culturale Têtes de Bois, incentrate sulle fiabe raccontate da mamme italiane e straniere. “Mamme narranti” è il titolo di questo programma e avrà momento di spettacolo anche in quattro fermate della metro C, e una sua conclusione il 4 luglio al Teatro India, in collaborazione con il Teatro di Roma.

  • Il rapporto tra classici e letteratura per l’infanzia vivrà una sua anteprima il 23 maggio alla Biblioteca europea quando presenteremo in collaborazione con Ibby la nuova bibliografia delle Biblioteche della Legalità dedicata appunto ai classici.

  • Il Macro Asilo che il 16 maggio ospiterà una anteprima del programma di Massenzio con Anthony Doerr, in collaborazione con American Academy Rome e BUR Rizzoli che festeggia i 70 anni di questa collana.

  • Cinque biblioteche, Marconi, Raffaello, Tortora, Casa delle Letterature e Mameli, ospiteranno mostre e attività di approfondimento dedicate ai fondi storici delle Biblioteche di Roma: i fondi Giorgio Caproni, Don Roberto Sardelli, la collezione completa del Corriere dei Piccoli, il fondo Enzo Siciliano e il fondo Bia Sarasini.

Come vedete sono decine di appuntamenti, con collaborazioni prestigiose, che si svolgono in molti luoghi diversi in tutta la città, con l’ambizione di avvicinarci ai cittadini e provare a cercare nuovi pubblici.

Per fare questo rivendichiamo la scelta di aver aperto il tema del Festival Letterature alla grande musica e al cinema epico. Noi ci consideriamo al servizio della conoscenza e di tutte le forme d’arte che ci possono consentire di coltivarla.

Ho molti ringraziamenti da fare. Il primo è all’assessore alla crescita culturale Luca Bergamo che ha dato le risorse necessarie per far sì che questo Festival non solo proseguisse ma trovasse un nuovo slancio. E lo ringrazio anche per la completa autonomia che ha garantito all’Istituzione Biblioteche per organizzarlo.

Ringrazio Zetema per l’assistenza professionale tecnica che ci garantisce ormai da anni.

Ringrazio tutto il gruppo di lavoro delle Biblioteche di Roma che lo ha reso possibile a cominciare dal direttore Vincenzo Vastola: Maria Ida Gaetaresponsabile Casa delle Letterature, Simona Cives – coordinamento dei programmi, Leila Maiocco – Ufficio di Presidenza, Antonio Trimarco – programma Bibliopoint, Maria Carla Mancinelli – programma Mamme Narranti, Stefano GambariFondi Storici, Orietta Possanza e tutto l’ufficio comunicazione.

E con loro ognuno dei bibliotecari romani che consentono di offrire occasioni culturali in 39 sedi e per 365 giorni all’anno.

———————————————————————————————————————————————————–

Il Premio Formentor a Roma

Innanzitutto, devo ringraziare i nostri anfitrioni.
Luca Bergamo, Vicesindaco della città.
Paollo Fallai, Presidente ISBBC
Maria Ida Gaeta, direttrice della Casa delle Letterature.
Per la sensibilità e la complicità con cui hanno reso possibile la fratellanza culturale tra
Formentor e Roma.
Un incontro che ricorda quello che ebbe luogo all’inizio degli anni Sessanta quando tre
editori avviarono il Premio Formentor: Giulio Einaudi, Claude Gallimard e Carlos Barral.
La solida vocazione umanista, la vasta formazione letteraria e la profonda coscienza
culturale permise loro di dare impulso a uno dei progetti letterari più notevoli della
nostra storia.
Insieme agli editori dei prestigiosi marchi editoriali Rowolth (Germania), Grove Press
(Stati Uniti), Weindenfeld & Nicolson (Londra), Arcadia (Lisbona), Tor Bonnier (Svezia) e
molti altri diffusero il concorso che rivitalizzò il paesaggio letterario europeo.
I più eminenti intellettuali dell’epoca parteciparono alla ricerca, alla scelta e alla
proclamazione delle opere insignite del riconoscimento del Premio Formentor: Italo
Calvino, Alberto Moravia, Carlo Levi, Henry Miller, Iris Murdoch, James Baldwin,
Raymond Queneau, Jean Paulhan…
La prima edizione del Premio Formentor consolidò la filosofia di un’alleanza culturale il
cui significato mantiene ancora oggi tutta la sua validità. Premiare Jorge Luis Borges e
Samuel Beckett definì la rotta di un Premio che non ha mai smesso di riconoscere la
qualità di una letteratura volta ai più sottili turbamenti della condizione umana.
Dacia Maraini, Carlo Emilio Gadda, Roberto Calasso, illustri membri della comunità
letteraria italiana, sono stati Premio Formentor, e cogliamo oggi l’occasione per
ricordare e celebrare la qualità della loro opera letteraria.
Sarà anche una magnifica opportunità poter vedere al festival letterario di Massenzio
due Premio Formentor: lo scrittore argentino canadese Alberto Manguel e lo scrittore
rumeno Mircea Cărtărescu.
Speriamo che questa collaborazione tra Formentor e Roma ci permetta di contribuire a
rivitalizzare i legami letterari che rendono l’Europa una creativa comunità culturale.

Basilio Baltasar
Presidente del Premio Formentor

———————————————————————————————————————————————————–

Libri ma non solo. Le Biblioteche di Roma, oltre a perseguire il tradizionale obiettivo di promozione della lettura e di accesso alla conoscenza, sono oggi sempre di più luoghi di aggregazione e spazi per la cultura, aperti alla condivisione e alla socialità.

Un bene comune, gratuito e al servizio di tutti, entrato ormai nella vita quotidiana di molti cittadini. Una rete, diffusa dal centro alla periferia, che punta a conquistare nuovi territori. Un sistema che di anno in anno propone un’offerta culturale sempre più ampia e integrata, diventando anche più ‘digitale’ nei servizi e nel catalogo.

Le 39 Biblioteche di Roma, tra cui la nuovissima Laurentina, oltre ai servizi di lettura e prestito – anche interbibliotecario -, di informazioni e consulenze bibliografiche, offrono attività didattiche e culturali, laboratori linguistici e informatici, opportunità formative e servizi multiculturali. Ci sono poi i bibliopoint, il cui numero continua a crescere, e le biblioteche in carcere.

Decine sono i circoli di lettura, che permettono agli utenti di confrontare esperienze di lettura e scoprire punti di vista diversi, e migliaia le iniziative culturali tra incontri, proiezioni, letture per i bambini, mostre e presentazioni di libri. Attività che, in un’ottica di rafforzamento delle relazioni con le altre agenzie culturali del territorio, sono spesso realizzate in collaborazione con illustri partner: quasi 2.000 tra Università, scuole, enti di ricerca, ambasciate, ministeri, istituti di cultura esteri, musei e teatri.

Tra luci e ombre i numeri delle biblioteche, fotografati dall’ultimo report dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale diffuso a novembre 2018, restano incoraggianti: si contano oltre 90mila iscritti e poco meno di 2 milioni di visite all’anno. Numeri importanti ma che impongono nuove sfide alle Biblioteche di Roma che oggi guardano al futuro cercando di cogliere e governare ogni opportunità di cambiamento.

———————————————————————————————————————————————————–

 

Testi e immagine da Ufficio Stampa Istituzione Biblioteche di Roma, e Ufficio stampa Zètema Progetto Cultura