Anfipoli: le decorazioni dall'architrave della terza camera

3-4 Dicembre 2014
Amphipolis_Lion
Il Ministero della Cultura Greco ha divulgato le foto che mostrano le decorazioni dall'architrave nella terza camera, ad Anfipoli. Lo stile è Ionio, e tra le figure, non particolarmente ben visibili, è possibile intravedere quello che potrebbe essere un toro, e figure alate. Sono state ritrovate anche tracce di pigmenti.
Link: Protothema; Enikos 1, 2; Ministero della Cultura Greco.
Leone di Anfipoli, foto da WikipediaCC BY 3.0, di e caricata da Kkonstan.


Domenica 7 Dicembre, il complesso monumentale di San Michele a Ripa Grande apre eccezionalmente le porte al pubblico

5 Dicembre 2014
6bed16e2b62f417ed929c29386394e6ec8837b20

DOMENICA 7 DICEMBRE 2014

Il complesso monumentale di San Michele a Ripa Grande apre eccezionalmente le porte al pubblico

In occasione della Giornata Nazionale dell'Archeologia, del Patrimonio Artistico e del Restauro del 7 dicembre 2014, prima domenica del mese ad ingresso gratuito, la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio culturale e la Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte contemporanee, aderiscono all'iniziativa con l'apertura straordinaria del Complesso Monumentale di San Michele a Ripa Grande a Roma che prevede visite guidate al monumento, alla Chiesa Grande, al Presepe storico, ai sotterranei (Cripta e Taverna spagnola) dalle ore 10,30 alle ore 18.30, condotte da esperti del MiBACT.
Alle ore 16,30, presso la Chiesa Grande, si terrà un concerto di musica classica per chitarra e violino a cura dell'A.Gi.Mus. (Associazione Giovanile Musicale) promosso dalla Direzione generale per la valorizzazione del patrimonio culturale.
DG VAL/ DG PABAAC
Via di San Michele 22 - 00153 Roma

La mostra di Palazzo Strozzi Pontormo e Rosso Fiorentino vince il The Apollo Awards per la migliore esposizione del 2014

4 Dicembre 2014

La mostra di Palazzo Strozzi Pontormo e Rosso Fiorentino vince il The Apollo Awards per la migliore esposizione del 2014

91bf6caff7efc6d4958d1ccf7c57cf9f59dd743

La Fondazione Palazzo Strozzi è orgogliosa di annunciare che la rivista Apollo-The International Art Magazine, ha assegnato alla mostra di Palazzo Strozzi  "Pontormo e Rosso Fiorentino. Divergenti vie della "maniera" (Firenze, Palazzo Strozzi 8 marzo-20 luglio 2014) il The Apollo Awards come migliore esposizione dell'anno 2014, rispetto ad altre importanti esposizioni realizzate al Metropolitan Museum di New York e alla Tate Modern di Londra.

“DOMENICA AL MUSEO”. MILANO ADERISCE ALL’INIZIATIVA DEL MIBACT E APRE GRATUITAMENTE I SUOI MUSEI LA PRIMA DOMENICA DI OGNI MESE

4 Dicembre 2014

“DOMENICA AL MUSEO”. MILANO ADERISCE ALL’INIZIATIVA DEL MIBACT E APRE GRATUITAMENTE I SUOI MUSEI LA PRIMA DOMENICA DI OGNI MESE

Milano aderisce all’iniziativa del MIBACT “Domenica al museo”, grazie alla quale tutti i musei statali sparsi sul territorio nazionale sono ad ingresso libero la prima domenica di ogni mese, tenendo aperti gratuitamente i musei civici a partire dalla prossima domenica 7 dicembre.
“Milano è la prima città italiana ad aderire all’iniziativa del MIBACT tenendo aperti gratuitamente i suoi musei la prima domenica di ogni mese – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Una decisione che abbiamo preso convinti dell’importanza di fare rete tra istituzioni per condividere strategie, comunicazione e pubblico, in modo da offrire un’immagine sempre più identitaria di Milano come straordinaria città d’arte, accogliente e generosa con i milanesi e con i suoi ospiti”.
Hanno aderito all’iniziativa “Domenica al museo”, su invito dell’assessore Del Corno, anche altre istituzioni culturali private milanesi, le Gallerie d’Italia e il Museo Diocesano, che resteranno quindi aperte domenica 7 con ingresso gratuito.
Lunedì 8 dicembre resteranno aperti con ingresso a pagamento (5 euro intero, 3.50 euro ridotto) tutti i musei del Castello, GAM Galleria d’Arte Moderna, Museo del Novecento, Acquario Civico e Museo di Storia Naturale. I visitatori delle mostre ospitate negli spazi dedicati alle esposizioni temporanee (Piero Bestetti, Alberto Giacometti, Fontana-Klein, Conrad e il mare, Food) potranno così visitare anche le collezioni permanenti allestite nelle sale museali.
Aperte anche la Casa museo Boschi Di Stefano e lo Studio museo Francesco Messina, mentre restano chiusi come ogni lunedì il Museo Archeologico, il Museo del Risorgimento e Palazzo Morando | Costume Moda Immagine.

Come da MIBACT; Redattore Renzo De Simone


"Modi di restaurare a confronto. Due affreschi dai depositi della Galleria Nazionale dell'Umbria"

5 Dicembre 2014

"Modi di restaurare a confronto. Due affreschi dai depositi della Galleria Nazionale dell'Umbria"

Galleria Nazionale dell'Umbria, Sala Conferenze

7 dicembre 2014, ore 17.00
In occasione delle giornate di presentazione dell'attività del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo dedicate al restauro, all'archeologia e al patrimonio storico-artistico, domenica 7 dicembre 2014, alle ore 17.00 la dott.ssa Paola Passalacqua presenterà due affreschi distaccati, provenienti dalla demolita chiesa di Santa Elisabetta di Perugia e ora conservati nei depositi della Galleria Nazionale dell'Umbria.
I due frammenti di affreschi, eccezionalmente visibili al pubblico per l'intera giornata, raffigurano san Giacomo e due sante.
Rimossi dalla sede originaria nel 1904, hanno conservato per lungo tempo l'aspetto assunto con il restauro dell'epoca, fornendo così l'opportunità di mettere a confronto le metodologie del restauro di allora con quelle di oggi.
La dott.ssa Passalacqua presenterà, inoltre, le diverse tipologie di intervento adottate con l'ultimo restauro sulla base delle pecularietà conservative dei due frammenti.
Il miglioramento della leggibilità delle immagini dipinte conseguita con il restaro offre l'opportunità di approfondimenti per gli studi storico-artistici.

Come da MIBACT, Redattrice Carla Ravaioli


Il Restauro Librario alla Biblioteca Nazionale di Napoli

5 Dicembre 2014
5d4a9829525784f39e47ddfea0bdff15fd5d530

Il Restauro Librario alla Biblioteca Nazionale di Napoli

Post Fata Resurgam, questo il titolo della mostra allestita  nella Sala Leopardi, in occasione dell'apertura straordinaria dalle ore 11,00 alle ore 14,30 della Biblioteca nazionale di Napoli  domenica 7 dicembre -Giornata Nazionale dell'Archeologia, del patrimonio artistico e del Restauro. In esposizione antichi e preziosi
codici, documenti manoscritti e disegni di pregio così come appaiono dopo il sapiente restauro. Un interessante percorso video, fotografico e digitale illustra le fasi degli interventi eseguiti per ridonare alle opere l’antico splendore.Sarà possibile visitare il "Laboratorio di Restauro"apprendendo le minuziose e sofisticate tecniche chepermettono di far rivivere antichi testi e mirabili legature.

Come da MIBACT, Redattrice Lidia Tarsitano


FRANÇOIS TRUFFAUT - I film della mia vita (Palazzo delle Esposizioni)

Rassegna cinematografica
Un evento promosso da
Azienda Speciale Palaexpo, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, La Farfalla sul Mirino
in collaborazione con Institut français Italia
Proiezioni in pellicola 35mm

Regista, sceneggiatore, attore, critico e divulgatore: per i cinefili di tutto il mondo François Truffaut resta tuttora una figura mitica, che ha contribuito come pochi altri a rivoluzionare il modo stesso in cui intendiamo il cinema. A trent'anni dalla scomparsa, questa eccezionale retrospettiva affianca i momenti più alti della sua carriera registica ad alcuni dei film e degli autori da lui più amati, compresi maestri come Hitchcock, Renoir, Welles, Bergman, Chaplin o Fellini. Il risultato è una carrellata di oltre 30 titoli straordinari, che restituisce in tutta la sua ricchezza la lezione, di cinema e di vita, di un artista unico.
Si ringraziano:
Cinexport (Parigi), Fondazione Cineteca di Bologna, Fondazione Cineteca Italiana (Milano), Cineteca Griffith (Genova), Lab 80 film (Bergamo), MK2 (Parigi), Teodora Film, Warner Bros. Italia
Jules_et_Jim_MPOTW
Info
Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema
scalinata di via Milano 9 a, Roma
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI
I posti verranno assegnati a partire da un'ora prima dell'inizio di ogni proiezione
Possibilità di prenotare riservata ai soli possessori della membership card
Dal: 11/12/2014
Al: 08/02/2015
Per il programma: il sito di Palazzo delle Esposizioni


Trinil, Giava: prima incisione fatta da un Homo erectus, e datata 500.000 anni fa

3 Dicembre 2014
Fino ad oggi si riteneva che solo l'Homo sapiens fosse in grado di incidere, e le prime testimonianze in tal senso sono datate a circa 100.000 anni fa. Un team di 21 ricercatori ha in questi giorni ribaltato questo assunto, mostrando come già l'Homo erectus, a Trinil (nella parte orientale di Giava, in Indonesia), fosse in grado di utilizzare i gusci di mitili d'acqua dolce come utensili e come oggetto di incisioni.
A stupire è soprattutto il ritrovamento di un'incisione a zig-zag (e che quindi approssima l'arte), visibile solo illuminando la conchiglia da una certa angolazione. Si tratta anche della più antica mai ritrovata, visto che i gusci sono databili da 430.000 a 540.000 anni fa.
I gusci furono ritrovati nell'ultimo decennio dell'Ottocento da Eugène Dubois, contestualmente alla sua scoperta del cosiddetto Uomo di Giava, cioè l'Homo erectus ritrovato a Trinil, e che al tempo suscitò molto scalpore in quanto ritenuta forma di transizione dalla scimmia all'uomo.
Lo studio, pubblicato su Nature e intitolato "Homo erectus at Trinil on Java used shells for tool production and engraving", è opera di Josephine C. A. JoordensFrancesco d’ErricoFrank P. WesselinghStephen MunroJohn de VosJakob WallingaChristina AnkjærgaardTony ReimannJan R. WijbransKlaudia F. KuiperHerman J. MücherHélène CoqueugniotVincent PriéIneke JoostenBertil van OsAnne S. SchulpMichel PanuelVictoria van der HaasWim LustenhouwerJohn J. G. Reijmer & Wil Roebroeks.
 

Link: Nature 1, 2; Vrije Universiteit - Amsterdam; Universiteit Leiden 12Discovery News; CBC CA 1, 2; Smithsonian.


L'architetto Antonio Lasciac, progettista della Mitteleuropa in Egitto a cavallo fra '800 e '900

3 Dicembre 2014
a3c95dd25f5d67c785c875371def79fcf13df4

L'architetto Antonio Lasciac, progettista della Mitteleuropa in Egitto a cavallo fra '800 e '900

La Biblioteca statale isontina ospiterà nelle giornate di giovedì 10 e venerdì 11 dicembre la mostra di elaborati grafici redatti negli anni giovanili dall’architetto goriziano Antonio Lasciac (1856-1946). Nelle sale della Galleria d’arte “Mario Di Iorio” verranno esposti disegni e documenti, molti di quali inediti custoditi nella maggior parte all’Archivio di Stato di Gorizia. L’esposizione, curata da Diego Kuzmin, rientra nel programma del calendario di appuntamenti della due giorni di convegno internazionale dal titolo “Lasciac. Architetto tra Italia, Egitto e Slovenia. Storia, disegno e tecnica", organizzato dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell'università di Trieste. Presenteranno l’esposizione, Marco Menato, direttore della Bsi e Renata Da Nova, direttore dell’Archivio di Stato cittadino.Leggere di più


Identificati i resti di Re Riccardo III, dopo 529 anni

2 Dicembre 2014
ncomms6631-f2
Un team di ricerca internazionale, guidato dal Dr. Turi King del Dipartimento di Genetica di Leicester, avrebbe confermato, grazie alle analisi sul DNA e con un margine di prova schiacciante, che le ossa rinvenute nel 2012 a Grey Friars sarebbero proprio quelle di Re Riccardo III Tudor.
Il test avrebbe fornito anche dati circa l'aspetto fisico del sovrano, che perciò si confermerebbe simile a quanto ritratto nel celebre dipinto datato al 1520 circa, da un originale perduto, per la famiglia Paston, posseduto dalla  Society of Antiquaries di Londra, sin dal 1828. I risultati del test porrebbero anche dubbi sull'attuale casa regnante Inglese.Leggere di più