Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto sul Turismo digitale

24 Marzo 2015

PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO SUL TURISMO DIGITALE

“Il decreto attuativo per il tax credit per il turismo digitale – dichiara il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini - è stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale. Le misure introdotte per favorire la digitalizzazione del sistema turistico, pensate per sostenere la competitività del settore, sono ormai legge”.

Le nuove norme prevedono dal 2015 al 2019 il riconoscimento alle imprese di un credito di imposta del 30% dei costi sostenuti per investimenti nella digitalizzazione dell’offerta. Potranno essere dedotte spese per l’acquisto di siti e portali web e la loro ottimizzazione per i sistemi di comunicazione mobile, di programmi per automatizzare i servizi di prenotazione e vendita on line di servizi e pernottamenti, di servizi di comunicazione e marketing digitale, di spazi pubblicitari su piattaforme web specializzate, di progettazione, realizzazione e promozione digitale di proposte di offerta innovativa in tema di inclusione e di ospitalità per persone con disabilità e di impianti wi-fi.


L'uomo di Altamura è il più antico Neanderthal

21 - 24 Marzo 2015
L'uomo di Altamura, scoperto nel 1993 nella caverna di origine carsica di Lamalunga, nell'Alta Murgia pugliese, sarebbe in realtà un Neanderthal, e quello col più antico DNA mai estratto.
Nonostante l'esemplare sia notevolissimo e molto noto, ineguagliabile per completezza e stato di conservazione, il suo essere imprigionato all'interno di formazioni calcitiche aveva finora impedito determinati studi. Il recente recupero dalla cava di un frammento di parte della scapola destra ha permesso finalmente la prima datazione. L'Uomo di Altamura presenterebbe caratteristiche morfologiche e paleogenetiche che lo identificano come Homo neanderthalensis, con una collocazione cronologica nel Pleistocene medio, nell'arco di tempo che può andare da 172  ± 15 migliaia di anni, fino a 130.1 ± 1.9 migliaia di anni fa.
Lo studio "The Neanderthal in the karst: First dating, morphometric, and paleogenetic data on the fossil skeleton from Altamura (Italy)", di Martina Lari, Fabio Di Vincenzo, Andrea Borsato, Silvia Ghirotto, Mario Micheli, Carlotta Balsamo, Carmine Collina, Gianluca De Bellis, Silvia Frisia, Giacomo Giacobini, Elena Gigli, John C. Hellstrom, Antonella Lannino, Alessandra Modi, Alessandro Pietrelli, Elena Pilli, Antonio Profico, Oscar Ramirez, Ermanno Rizzi, Stefania Vai, Donata Venturo, Marcello Piperno, Carles Lalueza-Fox, Guido Barbujani, David Caramelli, Giorgio Manzi, è stato pubblicato su Journal of Human Evolution.
Link: Journal of Human Evolution; UNIFIANSA; Repubblica 1, 2; Focus via ADN Kronos;


La prima edizione della mappa geologica di William Smith

24 Marzo 2015
William_Smith_(geologist)
Ritrovata una rara prima edizione della mappa geologica di Inghilterra e Galles (Agosto del 1815), opera dell'inglese William 'Strata' Smith, spesso definito il padre della geologia del Regno Unito. Il ritrovamento è stato effettuato negli archivi della Geological Society, ed è tempestivo in quanto quest'anno ricorrono i 200 anni dalla pubblicazione: la mappa sarà dunque parte di una mostra. La storia di Smith fu resa popolare dal libro 'The Map that changed the world', scritto da Simon Winchester.
Link: The Geological SocietyPhys.org; Past Horizons; Science Daily via AlphaGalileo
Il geologo inglese William Smith (1769-1839), ritratto opera del pittore francese Hugues Fourau (1803-1873), scanned form the Geoscientist v 18, n 11, da WikipediaPubblico Dominio, caricata da Woudloper.
 


Londra: cominciati gli scavi a Bedlam

24 Marzo 2015
Cominciati gli scavi Bedlam burial ground,  l’infame cimitero situato nella City di Londra. 60 archeologi sono ormai all'opera nel cimitero che operò nel sedicesimo e nel diciassettesimo secolo. Le ossa possono raccontarci molto della vita all'epoca. Si proseguirà quindi con gli scavi, relativamente alla palude medievale e ai di epoca romana: già ritrovati ferri di cavallo e urne per la cremazione.

Link: The Telegraph 1, 2; Business Insider via AFP


Prima guerra mondiale: il campo di Czersk in Pomerania

24 Marzo 2015

MTAyNHg3Njg,18926954_18847890
Manufatti ritrovati nel campo. Foto di Dawid Kobiałka.

Utilizzando la tecnica di scansione aerea ALS, un team di archeologi ha determinato la disposizione del campo tedesco per prigionieri di guerra a Czersk, in Pomerania, che era attivo durante la Prima Guerra Mondiale.
MTAyNHg3Njg,18926954_18847887
Panorama contemporaneo a Czersk. Foto di Dawid Kobiałka

Attualmente, il campo è coperto dalla foresta, ma nel 1914-1918 decine di migliaia di prigionieri di guerra, prevalentemente Russi, erano tenuti qui all'aperto. I soldati erano tenuti in condizioni terribili: vivevano in trincea.
Leggere di più


Firenze Palazzo Strozzi. Potere e Pathos. Bronzi del mondo ellenistico

A Firenze è stata inaugurata il 14 marzo una nuova mostra evento dedicata al mondo antico. Si intitola "Potere e Pathos. Bronzi del mondo ellenistico" e raggruppa alcuni dei maggiori capolavori bronzei dell'età ellenistica, provenineti dalle collezioni di tutto il mondo. La mostra si articola attraverso cinque blocchi tematici, ognuno dei quali presenta veri e propri capolavori, come Eros dormiente o il cosiddetto Idoletto.
La mostra resterà aperta fino al 21 giugno.
Per informazioni, potete visitare il sito della mostra.


Un nuovo centro cerimoniale Maya a Ceibal: tra nomadismo e sedentarietà

23 - 24 Marzo 2015
Seibal_St.11
Un centro cerimoniale Maya a Ceibal, nella regione del fiume Pasión, in Guatemala, si dimostra ora importante per comprendere il passaggio alla sedentarietà da parte delle popolazioni mobili di cacciatori raccoglitori che abitavano l'area.
Per diversi secoli, infatti, popolazioni sedentarie e popolazioni nomadi convissero in una situazione transitoria, mentre i progetti di costruzione e le cerimonie pubbliche fungevano da collante e creavano nuove basi per il futuro della comunità.
[Dall'Abstract: ] Le investigazioni archeologiche a Ceibal, nel sito Maya dei bassipiani nella regione Pasión, documenta che un complesso cerimoniale formale fu costruito attorno al 950 a. C., al sorgere del periodo Medio Preclassico, quando le ceramiche cominciarono ad essere usate nei bassipiani dei Maya. Una cronologia raffinata permette di tracciare i cambiamenti sociali raffinati con una risoluzione che non era possibile in precedenza. Molti residenti di Ceibal sembrano essere rimasti relativamente mobili durante i secoli successivi, vivendo in effimere strutture e spesso cambiando località di residenza. In altre parti della regione Pasión, possono essere esistite popolazioni mobili che mantennero lo stile di vita tradizionale del periodo preceramico. Anche se l'élite emergente di Ceibal cominciò a vivere in complessi residenziali a partire dal 700 a. C., la sedentarietà avanzata con residenze durevoli e ricostruite negli stessi luoghi e sepolture sotto il pavimento delle case non fu adottatta fino al 500 a. C., e non diventò comune che nel 300 a. C., o periodo Tardo Preclassico. Durante il periodo Medio Preclassico, complessi cerimoniali formali sembrano esser costruiti solo in un piccolo numero di comunità importanti nei bassipiani Maya, e i gruppi con differenti livelli di sedentarietà probabilmente si riunivano per le costruzioni e per i pubblici rituali che si tenevano. Queste attività collaborative probabilmente svolsero un ruolo centrale nell'integrare socialmente diversi gruppi con differenti stili di vita e, eventualmente, nello sviluppo di comunità sedentarie consolidate.
Lo studio "Development of sedentary communities in the Maya lowlands: Coexisting mobile groups and public ceremonies at Ceibal, Guatemala", di Takeshi InomataJessica MacLellanDaniela TriadanJessica MunsonMelissa BurhamKazuo AoyamaHiroo NasuFlory Pinzón, e Hitoshi Yonenobu, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America.
Link: Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America; Past Horizons; Science Daily via Eurekalert.org, University of Arizona.
La stele 11 da Ceibal, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di HJPD.
 


Accordo MiBACT e ASSIRCCO

23 Marzo 2015

Accordo MiBACT e ASSIRCCO

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo,  Segretariato Generale, a seguito del protocollo d’intesa sottoscritto con l’ASS.I.R.C.CO.(Associazione Italiana Recupero e Consolidamento Costruzioni) per la informatizzazione e la diffusione di rilievi e progetti per il recupero dei beni architettonici -al fine di implementare o contribuire a formare, un archivio ragionato sulle condizioni del nostro Patrimonio Culturale e la diffusione di rilievi e progetti per il recupero dei beni architettonici- offre un’occasione di lavoro, negli interventi che risultassero necessari, per giovani professionisti laureati da meno di 5 anni.
L’opportunità è rivolta ai Laureati Estensori della Tesi nelle materie sia dei Corsi di Laurea, in Architettura, Ingegneria, Lettere (Storia dell’arte, Storia dell’Architettura, Archeologia) Conservazione e nelle discipline che attengono i Beni Architettonici), così come di Dottorato, Specializzazione e Master nelle discipline di Rilievo, Diagnostica, Restauro, Consolidamento e Recupero dei Beni Architettonici, Ingegneria strutturale, Antisismica.
L’archiviazione di questo materiale è una risorsa molto importante che avvia un circolo virtuoso in cui vengono valorizzati tutti i ruoli della filiera: Studenti, Ministero, Università e Associazionismo, con soddisfazione del cittadino, utilizzatore finale.
COME FUNZIONA
L’Estensore della Tesi nelle materie interessate deve compilare un form on-line predisposto dall’Associazione sul sito www.assircco.it e descrivere sinteticamente l’architettura studiata, il suo stato, gli interventi necessari.
Queste schede, verificate ed organizzate dall’ASS.I.R.C.CO., forniranno al MiBACT un archivio aggiornato da cui estrarre con molteplici chiavi di ricerca (geografica, economica, tipologica, di urgenza, etc…) informazioni mirate molto utili per la propria Programmazione o in chiave di realizzazione di interventi d’emergenza.
Il sistema sgrava altresì il Ministero da rilievi e ricerche, talvolta ripetitive, fornendo materiale accademico verificato collegialmente e maturato in tempi adeguati, di cui spesso non si dispone nelle normali condizioni temporali ed economiche tipiche della professione.
Nel caso di intervento su di un bene oggetto di tesi, il MIBACT, se preliminarmente verifica l’utilità dello studio, chiede all’ESTENSORE - tramite l’ASS.I.R.C.CO. - l’invio della propria Tesi, affidando così al Giovane Professionista un incarico professionale eventualmente anche mediante l’inserimento in un gruppo di lavoro.

Come da MIBACT, Redattore Renzo De Simone


Oggi inizia #MuseumWeek su Twitter

23 Marzo 2015
f9dcf4349c79a04ae6d34eb5dbf39e8bc9be4c4e
Oggi inizia #MuseumWeek su Twitter. Una settimana per scoprire i segreti del patrimonio culturale italiano.
Segui dal 23 al 29 marzo  #secretsMW e www.twitter.com/Mi_BACT
Come da MIBACT, Redattore Renzo De Simone


Cina: una balestra dallo Shaanxi

20 Marzo 2015
800px-Shaanxi_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Una balestra in perfette condizioni è stata ritrovata nel primo scavo dell'esercito di terracotta a Xi'an, nella provincia cinese dello Shaanxi. Le condizioni sono tali da rendere la balestra la più completa mai ritrovata: e sarebbe stata in grado di lanciare dardi a una distanza di addirittura 800 metri.
Link: China Daily USA
La provincia Shaanxi, da WikipediaCC BY-SA 3.0, di e caricata da TUBS (This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this: China edcp location map.svg (by Uwe Dedering).)