MiBACT, il 2 agosto torna la domenica gratuita

30 Luglio 2015

MiBACT, TORNA DOMENICA GRATUITA
IL 2 AGOSTO INGRESSO LIBERO NEI MUSEI E SITI ARCHEOLOGICI

1414397413590_BannerDomenicalmuseo

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo rinnova il 2 agosto l’iniziativa “Domenica al Museo” con l’apertura gratuita dei luoghi della cultura, introdotta dalla riforma del piano tariffario e degli orari d’apertura dei musei voluta dal ministro Dario Franceschini che prevede l’ingresso libero nei luoghi della cultura statali la prima domenica di ogni mese.
Per scoprire i musei, i monumenti e le aree archeologiche aperti gratuitamente consultare il sito www.beniculturali.it/domenicalmuseo.

Leggere di più


I "miracoli" della chirurgia che salvarono il generale Kutuzov

28 Luglio 2015
Kutuzov1
La vita del generale russo Mikhail Kutuzov (1745-1813), salvatore della Russia ed eroe nazionale per aver respinto l'invasione napoleonica, ha del leggendario e del "miracoloso", per molti commentatori. Indubbiamente questi dovette moltissimo alla chirurgia.
Durante i combattimenti contro i Turchi fu difatti colpito da proiettili alla testa per ben due volte (nel 1774 e nel 1788), e salvato da quello che era allora un chirurgo d'avanguardia, Jean Massot, che per ironia della sorte era francese. Un nuovo studio questa volta si è concentrato non sulla vita del leggendario generale, ma su Massot stesso, scoprendo che costui impiegò tecniche incredibilmente moderne che utilizziamo ancora oggi. Lo stesso Massot scrisse, all'indomani del secondo trattamento, che il destino doveva aver riservato a Kutuzov qualcosa di grandioso, per permettergli di sopravvivere a quelle due sentenze di morte determinate da due ferite così gravi.
Leggere di più


Gli Archeologi dissotterrano un mosaico di duemila anni fa dalla fortezza di Apsaros

29 Luglio 2015

Gli Archeologi dissotterrano un mosaico di duemila anni fa

Foto di Oskar Kubrak
Foto di Oskar Kubrak
Un pavimento a mosaico è stato scoperto da una spedizione archeologica composta da Polacchi e Georgiani nella stanza dei  bagni militari di epoca romana presso la fortezza di Apsaros (l'odierna Gonio) vicino Batumi. È la prima scoperta di questo tipo nella regione di Adjara e una delle poche in Georgia - questo l'annuncio degli archeologi nel comunicato stampa.
Gli scavi nel moderno villaggio di Gonio sono stati condotti a partire dal 27 di Giugno da una spedizione congiunta del Centro Polacco di Archeologia Mediterranea dell'Università di Varsavia, dall'Istituto di Archeologia dell'Università di Varsavia, e dal Museo e Santuario di Gonio-Apsarus (vicino Batumi).
"Anche se molti pavimenti a mosaico sono stati scoperti nei Paesi del Mediterraneo, quello di Gonio dovrebbe essere considerato come eccezionale. È uno dei pochi esempi di scoperta di pavimento rifinito di lusso presso bagni costruiti dall'esercito per le proprie esigenze" - ha spiegato il dott. Radosław Karasiewicz-Szczypiorski, a capo della parte polacca della spedizione. A dirigere la parte georgiana è il Prof. Shota Mamuladze.
Leggere di più

Riapre al pubblico la Basilica degli scavi di Pompei dopo gli interventi del Grande progetto

29 Luglio 2015

Riapre al pubblico la Basilica degli scavi di Pompei dopo gli interventi del Grande progetto

8f53b654415a7fc318b8f4e088383ba0bb7e2cd3

Torna visitabile da domani 30 luglio la Basilica degli scavi di Pompei, a conclusione degli interventi di messa in sicurezza previsti dal Grande Progetto Pompei che stanno interessando tutta la Regio VIII, circostante l’edificio.
6424fbe3122df077bf2b552f38133144d64e4c4a

Leggere di più


Globe Theatre: Molto rumore per nulla, dal 5 al 30 agosto

29 Luglio 2015

SILVANO TOTI GLOBE THEATRE

Direzione artistica Gigi Proietti

dal 5 al 30 agosto 2015 ore 21.15

MOLTO RUMORE PER NULLA

regia di Loredana Scaramella

traduzione e adattamento di Loredana Scaramella e Mauro Santopietro

-®MarcoBorrelli_02092014_3264

Leggere di più


Francia: giovanissima studentessa scopre dente di 560 mila anni fa nella grotta di Arago

28 Luglio 2015
800px-Languedoc-Roussillon_in_France.svg
Una giovanissima studentessa francese ha scoperto un grande dente datato a 550 - 580 mila anni fa, nella grotta di Arago, presso il villaggio di Tautavel nella Francia sud occidentale. Si tratta di un incisivo inferiore molto consumato, e di una scoperta molto importante, in quanto non vi sono molti fossili umani risalenti a quell'epoca.
Il dente è stato ribattezzato Arago 149, in quanto è il 149esimo reperto ritrovato lì. L'area è difatti già nota come uno dei più importanti siti preistorici: negli anni sessanta del secolo scorso fu scoperto l'Uomo di Tautavel, homo erectus per il quale si è avanzata l'ipotesi della sottospecie, e datato invece a 450 mila anni fa. Ci si chiede se il nuovo ritrovamento, che predata quello dell'Uomo di Tautavel di 110 mila anni, possa essere relativo a un antenato di quest'ultimo.
Leggere di più


Expo. Alla Palazzina Liberty il racconto di Milano e l’Italia dal 1906 al 2015

Cultura

Expo. Alla Palazzina Liberty il racconto di Milano e l’Italia dal 1906 al 2015

Dall'8 al 29 agosto una mostra d’arte contemporanea di pittura, scultura, installazioni, video sulla storia del Paese tra le due Esposizioni Universali

PENTAX DIGITAL CAMERA
PENTAX DIGITAL CAMERA

Milano, 29 luglio 2015 - La storia d’Italia tra le due Esposizioni Universali di Milano – quella del 1906 sui trasporti e il lavoro e l’ultima del 2015 sul cibo e la nutrizione del Pianeta -: 110 anni rivisitati da 110 artisti contemporanei, italiani e stranieri, attraverso le loro opere creative: un mix di pittura, scultura, installazioni e video in esposizione dall’8 al 29 agosto alla Palazzina Liberty, in largo Marinai d’Italia, Zona 4. L’ingresso all’esposizione è gratuito.

Leggere di più


Nuovo allestimento di tre sale del Museo Nazionale Romano in Palazzo Massimo

29 Luglio 2015

NUOVO ALLESTIMENTO DI TRE SALE DEL MUSEO NAZIONALE ROMANO IN PALAZZO MASSIMO

ea7d4f7d9aa1a838bcf40df4bb37db6288925b1
Il Museo Nazionale Romano in Palazzo Massimo presenta un nuovo allestimento di tre tra le sue più importanti sale, la II, III e IV, dove sono conservati ritratti, rilievi dell’epoca centrale dell’impero, quella di Traiano, Adriano, degli imperatori Antonini fino a Commodo.
Leggere di più


Inaugurazione del Parco Archeologico di Classe

20 - 28 Luglio 2015
800px-Ravenna,_sant'apollinare_nuovo,_int.,_porto_di_classe,_epoca_di_teodorico_01
Classe, oggi frazione a circa 7 km da Ravenna, era l'antico porto della città in tempi antichi, di grande importanza in epoca romana e bizantina.
Oggi 28 Luglio, alle 19:00, il Ministro Franceschini inaugura il Parco Archeologico di Classe.
Link: RAI News; Touring Club Italiano; Corriere della Romagna
Mosaico che rappresenta il porto di Classe, dalla Basilica di Sant'Apollinare Nuovo a Ravenna, dell'epoca di Teodorico. Foto da WikipediaCC BY-SA 3.0caricata da e di Sailko.
 


Lituania: i segni della fame sui soldati di Napoleone

25 - 27 Luglio 2015
800px-Night_Bivouac_of_Great_Army
I resti dei soldati di Napoleone, di ritorno dalla disastrosa Campagna di Russia, presenterebbero segni evidenti della malnutrizione.
Questi i risultati cui sono giunti gli studiosi, che hanno analizzato gli scheletri di combattenti da oltre quaranta reggimenti in una fossa comune a Vilnius in Lituania. Alla partenza, Napoleone poteva contare su circa 675 mila uomini, al ritorno, a Smolensk, ne sarebbero rimasti appena 41 mila. La Grande Armée proseguì fino a Vilnius, ma nel tragitto circa 20 mila soldati sarebbero morti di inedia, ipotermia e tifo, nel 1812. Si tenga però presente che l'idea che gran parte delle truppe a disposizione di Napoleone sarebbe perito in Russia è contestata: probabilmente gran parte delle unità napoleoniche si sarebbe semplicemente disintegrata, con i soldati che si disperdevano.

1280px-Minards_chart_Napoleons_Russian_campaign_of_1812_made_in_1869
Carta di Minard. Indica il numero di soldati, il tragitto, la temperatura.

 
Nella fossa comune esaminata vi sarebbero resti di 3269 individui, non poche le donne  al seguito. Alti valori di azoto sono stati infatti ritrovati, e questi possono essere determinati dal consumo di cibo proveniente dal mare, o più probabilmente da stress alimentari come periodi prolungati di denutrizione. Non pochi i reperti di interesse.
Leggere di più