Università La Sapienza a Roma: eventi dal 24 al 26 Gennaio

19 Gennaio 2017

Per la settimana prossima, si segnalano i seguenti eventi di carattere culturale presso l’Università La Sapienza a Roma (ove non indicato diversamente). Ai link relativi a ciascun evento è possibile approfondire.
Leggere di più


Roma: L'Ara com'era, da venerdì 20 gennaio ancora più immersivo

L'ARA COM'ERA

Da venerdì 20 gennaio diventa ancora più immersivo il racconto del Museo dell’Ara Pacis

Combinando realtà virtualeaumentata, ripresecinematografiche dal vivo, ricostruzioni in 3D e computer grafica, L’ARA COM’ERA consente al visitatore unacompleta immersione nell'antico Campo Marziosettentrionale dove sarà possibile assistere alla prima ricostruzione in realtà virtuale di un sacrificio romano.
Dopo il grande successo dei primi tre mesi di programmazione, con 11mila visitatori,L’ARA COM’ERA, il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale di uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, diventa ancora più immersivo e coinvolgente. Cittadini e turisti hanno ora l’occasione di assistere all’innovativo racconto sull’Ara Pacis e sulle origini di Roma ulteriormente potenziato grazie due nuovi punti d’interesse in Realtà Virtuale che, combinando riprese cinematografiche dal vivo, ricostruzioni in 3D e computer grafica, consentono al visitatore una completa immersione nell'antico Campo Marzio settentrionale dove è possibile assistere alla prima ricostruzione in realtà virtuale di un sacrificio romano.
 
Un’implementazione che arricchisce la narrazione e crea un impatto emozionale più profondo con il pubblico. I visitatori vengono catapultati indietro nel passato per riviverlo da una posizione privilegiata. Immersi in un ambiente a 360° possono ammirare l’Ara Pacis mentre ritrova i suoi colori originali: una “magia” resa possibile da uno studio sperimentale realizzato dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali nel corso di oltre un decennio che ha portato a una ricostruzione ipotetica ma con la massima approssimazione consentita.
Leggere di più


Roma, Il bagaglio dei minori migranti: storie, riflessioni e immagini

Il bagaglio dei minori migranti: storie, riflessioni e immagini

Alla Sapienza la presentazione del libro ‘Il Bagaglio’ di Luca Attanasio (Albeggi Edizioni) e l’inaugurazione della mostra fotografica ‘Going Back’ di Mohamed Keita.

Leggere di più


Torna Classici Contro con 21 appuntamenti: tema del 2017 Utopia (Europa)

Martedì 24 gennaio, l’avvio a Vittorio Veneto per il progetto ideato dai docenti di Ca’ Foscari Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani
TORNA CLASSICI CONTRO CON 21 APPUNTAMENTI

TEMA DEL 2017 UTOPIA (EUROPA)

 
Inizia martedì 24 gennaio al Teatro Lorenzo Da Ponte di Vittorio Veneto il ciclo di incontri per il 2017 del progetto Classici Contro dell'Università Ca' Foscari. Quest'anno il tema intorno al quale si dibatterà attraverso le voci della ricerca e della cultura è «Utopia (Europa)». Il progetto, a cura di Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani, si sviluppa in 21 appuntamenti che culminano al Teatro Olimpico di Andrea Palladio il 7 aprile.
Di città in città, di teatro in teatro, da Venezia a Torino, da Palermo a Vicenza col Teatro Olimpico di Andrea Palladio Classici Contro 2017 Utopia (Europa) affronta la riflessione su utopia Europa.
Il percorso prende l'avvio il 24 gennaio alle 20.30 a Vittorio Veneto al Teatro Lorenzo Da Ponte con Ivano Dionigi, già rettore dell'Università di Bologna e autore del libro "Il presente non basta. La lezione del latino" (Mondadori). Il latino è un bene comune da condividere, che ci aiuta a comprendere e progettare il futuro. E poi di seguito Classici Contro si sposta a San Donà di Piave il 26 gennaio dalle 9.30 alle 13.00 al Teatro Astra ascolteremo il filologo classico Mario Lentano (Università di Siena), il filosofo Giuseppe Goisis (Ca' Foscari Venezia) e il giornalista Stefano Ferrio (Vicenza). Con le azioni e le parole degli studenti dei nostri Licei cittadini.
Leggere di più


Venezia: mostra "Ascari e schiavoni. Il razzismo coloniale e Venezia"

Al via giovedì 19 gennaio le iniziative di Ca’ Foscari per il Giorno della Memoria

 LA MOSTRA ‘ASCARI E SCHIAVONI. IL RAZZISMO COLONIALE E VENEZIA’ INAUGURA LE INIZIATIVE CAFOSCARINE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

 Al centro dell’esposizione le tracce (e le rimozioni) del passato coloniale in città e una video-inchiesta etnolinguistica sui termini ‘Ascari e Schiavoni’

VENEZIA –  Inizia giovedì 19 gennaio, con l’inaugurazione alle ore 18 a CFZdella mostra Ascari e schiavoni. Il razzismo coloniale e Venezia e unaperformance degli studenti di Cantiere Teatro Ca’ Foscari, il ricco programma dell’Università Ca’ Foscari in occasione del Giorno della Memoria.

Focus di quest’anno è il razzismo coloniale, in occasione della ricorrenza della prima legge di "tutela della razza" varata in Italia nel 1937 e volta a impedire matrimoni misti nelle colonie africane.
Il progetto, coordinato dal Prof. Alessandro Casellato – Delegato del rettore per il Giorno della Memoria – ha coinvolto per diversi mesi studenti di Ca’ Foscari e studenti dei Licei veneziani in alternanza scuola/lavoro, con la collaborazione di molti docenti e studiosi di altre istituzioni veneziane e non solo.

Ascari e schiavoni. Il razzismo coloniale e Venezia si sviluppa lungo due assi tematici: da una parte indaga le tappe principali del colonialismo italiano in Africa e nel Mediterraneo orientale e lo sviluppo di ideologie e pratiche razziste, dall’altra documenta il ruolo che Venezia ebbe in questi processi come luogo di elaborazione culturale e di direzione politica di un vero e proprio progetto neo-imperiale, diventato egemone durante il fascismo e naufragato nella Seconda guerra mondiale.

Leggere di più


Crotone: mostra fotografica "Lievito madre. Il fermento del pane"

 

Mostra fotografica

Lievito madre. Il fermento del pane

Museo Archeologico Nazionale di Crotone

Fino al 31 gennaio 2017

Fino al 31 gennaio 2017 potrà essere visitata, al Museo Archeologico Nazionale di Crotone, la mostra fotografica Lievito madre. Il fermento del pane.

L’esposizione è un appassionato reportage realizzato dal crotonese Andrea Imbrauglio.

La panificazione, in particolare, rappresenta forse il ciclo produttivo più intrinsecamente congiunto alla vita umana, non solo perché fornisce il fondamento stesso dell’alimentazione, ma perché ha origine nell’intimo legame con tutte le culture del mondo mediterraneo. Banale impasto di acqua e farina trasformato dal fuoco e dal lavoro dell’uomo in alimento, il pane rappresenta infatti nell’immaginario collettivo l’essenza di ogni nutrimento e la risorsa aggregante di ogni comunità, simbolo di unione e auspicio di fratellanza.

Di particolar pregio nelle immagini che compongono questa particolarissima mostra la manualità e gli attrezzi utilizzati per la realizzazione di questo bene prezioso.

Leggere di più


Museo MArTA: "Culti romani a Taranto" e "Liber et Libera"

VISITE GUIDATE AL MUSEO MArTA di Taranto: Culti romani a Taranto

VISITE GUIDATE AL MUSEO MArTA di Taranto: Culti romani a Taranto
Visite guidate tematiche sulla mitologia romana al Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA. Sabato visita guidata alle ore 16.00 e domenica visita guidata con approfondimenti alle ore 11.30. Ingresso + visita guidata euro 10,00 con prenotazione obbligatoria. Info e prenotazioni: tel.0994538639 o mail: museo.taranto@novaapulia.it

Come da MiBACT, Redattrice Rosa Zampa
-------------------------------------------------------------------------------------

DIVERTIMARTA: “LIBER ET LIBERA”

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA vi aspetta il 21 gennaio alle ore 17.00 con DIVERTIMARTA: “LIBER ET LIBERA” – crea la tua BULLA
ATTIVITA’ : visita guidata tematica sulle tradizioni religiose dell’epoca romana, a seguire laboratorio didattico con realizzazione della bulla, l’antico amuleto che i bambini portavano al collo in segno di protezione. Si conclude con rituale dell’epoca. Età 7/12. costo 8.00 euro.

Come da MiBACT, Redattrice Rosa Zampa


Sisma Centro Italia: 80 beni recuperati a Configno (Amatrice)

SISMA CENTRO ITALIA, 80 BENI RECUPERATI A CONFIGNO NEL REATINO

Le squadre di recupero del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, coadiuvate dai vigili del fuoco, dai carabinieri del comando tutela patrimonio culturale, dal Corpo Forestale dello Stato e da volontari di protezione civile, hanno proceduto alla rimozione e al ricovero nel deposito di Cittaducale di 80 opere presenti nella chiesa di Sant’Andrea a Configno, frazione di Amatrice.
In particolare sono stati recuperati innanzitutto dieci dipinti su tela, fra i quali l’Annunciazione del XVII secolo di ambito romano, una Crocefissione di S. Andrea, un S. Emidio, un S. Rocco, un S. Antonio con il Bambino del XIX secolo, una effige della Madonna Addolorata con tronetto e due crocefissi professionali. A questi sono seguiti diversi reliquiari e oggetti liturgici, il coprifonte battesimale e la pietra sacra dell’altare maggiore. Infine sono stati rimossi dal presbiterio il grande dipinto a tempera su tavola con la Madonna e il Bambino in trono fra i Santi di ambito marchigiano alla maniera di Carlo Crivelli, la tela della controfacciata con la Madonna e il Bambino e santi del XV secolo e la tavoletta di coronamento dell’altare dell’Annunciazione del XVII secolo.
Tutti i reperti sono stati messi in sicurezza e trasportati al deposito di Cittaducale.
Roma, 16 gennaio 2017
Ufficio Stampa MiBACT

Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone

 
 


Casa del Cinema di Roma: Mostra e rassegna "Talenti intrecciati"

Dal 18 gennaio al 22 febbraio 2017 alla Casa del Cinema

TALENTI INTRECCIATI

Visconti, Garbuglia, Tosi

Una mostra e una rassegna

a cura di Lorenzo Baraldi, Alida Cappellini, Giovanni Licheri, Alessandra Di Fiore, Italo Moscati

in collaborazione con la Cineteca Nazionale-Centro Sperimentale di cinematografia

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti


Scenografi, costumisti e fotografi hanno contribuito a rendere indimenticabile il cinema di Luchino Visconti. Ai loro talenti, intrecciati con quello del grande regista, dal 18 gennaio al 22 febbraio la Casa del Cinema dedica una mostra e una rassegna cinematografica a cura di Lorenzo Baraldi, Alida Cappellini, Giovanni Licheri, Alessandra Di Fiore, Italo Moscati in collaborazione con laCineteca Nazionale-Centro Sperimentale di cinematografia.
 I visitatori potranno ammirare i bozzetti dello scenografo Mario Garbuglia e del costumista Piero Tosi e le fotografie di Mario Tursi. La mostra sarà accompagnata dalla proiezione di alcuni dei più grandi film di Visconti - Senso, L’innocente, Ossessione, Giorni di gloria, La terra trema. Episodio del mareBellissima - e di due documentari: ilDocumentario su L’innocente di Mario Garbuglia e Luchino Visconti: sur les traces de la Recherche di  Giorgio Treves.

Leggere di più


Milano: proroga mostra Escher, ampliamento orario mostra Hokusai-Hiroshige-Utamaro

Palazzo Reale

Proroga straordinaria per la mostra di Escher e ampliamento d’orario per Hokusai-Hiroshige-Utamaro

Milano, 14 gennaio 2017 – Visto il grande successo delle mostre aperte in questo periodo a Palazzo Reale, testimoniato da un altissimo numero di prenotazioni, dalle lunghe code d’attesa all’ingresso e dall’apprezzamento delle esposizioni da parte di critica e pubblico, il Comune di Milano ha deciso proroghe e ampliamenti d’orario straordinari.

La mostra dedicata a Escher, che ha già raggiunto i 246.103 visitatori e che avrebbe dovuto chiudere domenica 22 gennaio, resterà invece aperta al pubblico per altre due settimane, fino a domenica 29 gennaio.

Dal 24 giugno, in 199 giorni di apertura, ben 1.236 persone al giorno (in media) hanno affollato le sue sale al primo piano di Palazzo Reale.

Per consentire a più visitatori di ammirare le opere del ‘mondo fluttuante’ giapponese nelle ultime due settimane di apertura, il Comune ha deciso di ampliare l’orario di visita della mostra “Hokusai-Hiroshige-Utamaro” anche al lunedì mattina. Negli ultimi due lunedì (16 e 23 gennaio) la mostra sarà quindi aperta a partire dalle ore 9.30 e fino alle 19.30 (ultimo ingresso sempre alle ore 18:30) e chiuderà, come quella di Escher e come in programma, domenica 29 gennaio.

“Hokusai-Hiroshige-Utamaro” ha raggiunto i 137.618 visitatori con una media giornaliera di 1418 persone in 97 giornate di apertura effettive (dati all’8 gennaio).

Come da Comune di Milano.