Sabato 17 giugno la settima edizione di Art Night Venezia

La notte dell’arte coinvolge tutti i soggetti che in città si occupano di cultura

ART NIGHT VENEZIA, SABATO 17 GIUGNO LA SETTIMA EDIZIONE DELLA NOTTE DELL’ARTE VENEZIANA

Mostre, laboratori per bambini, eventi a sorpresa in tutta la città. A Ca’ Foscari una speciale video installazione degli AES+F


VENEZIA – Sabato 17 giugno 2017 torna per la settima edizione Art Night, la magica notte dell’arte ideata e coordinata dall’Università Ca’ Foscari Venezia in collaborazione con il Comune di Venezia.
Enti, istituzioni culturali, musei, fondazioni, gallerie e librerie apriranno le porte nella lunga notte di Art Night, dando vita a quello che è ormai un appuntamento culturale imperdibile dell’estate veneziana. A Ca’ Foscari e in tutta la città si prevede un programma particolarmente ricco di eventi, mostre, laboratori per bambini e molte altre iniziative.
Tra le sorprese di questa settima edizione spicca la presenza del collettivo russo AES+F, in ‘scena’ nel cortile di Ca’ Foscari con un progetto inedito. Previsto anche un ‘reading attack’ diffuso, con call aperta a tutti coloro che desiderano diventare parte attiva della manifestazione.
Art Night 2017 prenderà il via nella sede centrale Ca’ Foscari, con la tradizionale apertura dei cancelli prevista alle ore 18 e con i saluti del Rettore Michele Bugliesi.
 
Sito web: www.artnightvenezia.it

Testo da Ufficio Comunicazione e Relazioni con il Pubblico
Università Ca' Foscari Venezia
L’Università Ca’ Foscari a Venezia, foto di Stefano Remo, daWikipediaCC BY-SA 3.0.


Roma: week-end di Pasqua tra le bellezze della città

Week-end di Pasqua tra le bellezze della città tra musei, concerti e laboratori per grandi e piccoli

Fine settimana dedicato all’arte con l’apertura straordinaria anche lunedì di Pasquetta

Nel week-end di Pasqua i musei della città ospitano concerti, visite guidate, degustazioni e laboratori. Un lungo fine settimana dedicato all’arte e non solo grazie anche all’apertura straordinaria di tutti i musei nel lunedì di Pasquetta.
Leggere di più


Dal 13 aprile torna a vivere la Roma di Cesare e Augusto

DAL 13 APRILE

TORNA A VIVERE LA ROMA DI CESARE E AUGUSTO

Fino al 12 novembre 2017 i progetti di valorizzazione a cura di Piero Angela e Paco Lanciano

disponibili in 8 lingue


Roma 7 aprile 2017 - La storia dà spettacolo con lo straordinario archeoshow che racconta la storia dell’Urbe. La Roma di Cesare e di Augusto torna a vivere in tutta la sua suggestione grazie ai “Viaggi nell’antica Roma”, 2 storie e 2 percorsi promossi da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e prodotti da Zètema Progetto Cultura. L’ideazione e la cura sono di Piero Angela e Paco Lanciano con la storica collaborazione di Gaetano Capasso e con la Direzione Scientifica della Sovrintendenza Capitolina.
Un’iniziativa, partita nel 2014 con il Foro di Augusto e ampliata nel 2015 con il Foro di Cesare, che anche lo scorso anno ha raggiunto un successo straordinario con oltre 140mila spettatoriprovenienti da tutto il mondo e con un altissimo gradimento complessivo.
I due progetti ripartiranno il 13 aprile e proseguiranno tutte le sere fino al 12 novembre 2017.
Leggere di più


Roma: dal 21 aprile “L’Ara com’era” in programma tutte le sere

Dal 21 aprile il fascino de “L’Ara com’era” in programma tutte le sere 

Spettacoli fino al 30 ottobre


Grande successo per L’Ara Com’era, la visita immersiva e multisensoriale dell’Ara Pacis riproposta in una versione ancora più coinvolgente grazie all’integrazione tra computer grafica, realtà virtuale e aumentata. Per soddisfare le crescenti richieste e con l’occasione della bella stagione dal 21 aprile al 30 ottobre cittadini e turisti avranno l’occasione di assistere all’innovativo archeoshow tutti i giorni della settimana (non solo il venerdì e il sabato).
Leggere di più


Per Napolinscena “Antonio De Curtis in Arte Totò” con Pina Cipriani

Le Poesie di Totò diventano ballate

con Pina Cipriani

per Napolinscena “Antonio De Curtis in Arte Totò”

su  musica di Franco Nico

 al Museum Shop&Bar

mercoledi'  12 Aprile Ore 21.00

 Ingresso 10.00 euro

Totò e le sue poesie. Il lato intimo, delicato, intuitivo del principe della risata Antonio De Curtis, trasporto nei suoi versi. Poesie d’amore (Ngiulina, Franca…) o poesie cariche di verità e significati morali ( Sarchiapone e Ludovico, E Pezziente, A Livella) in una veste inedita, quella del concerto/spettacolo "NAPOLINSCENA - ANTONIO DE CURTIS IN ARTE TOTÒ". E’ l’appuntamento che attende gli appassionati del grande TOTO’ a 50 anni dalla sua scomparsa, mercoledì 12 aprile alle ore 21,00 al MUSEUM Shop&Bar.
Poesie diventate ballate, interpretate dalla straordinaria voce di PINA CIPRIANI, storica grande  interprete  della canzone napoletana sulle musiche che furono appositamente realizzate nel 1981 dal maestro Franco Nico, e oggi rieseguite da Egidio Mastrominico al violino, Marco Gesualdi alla chitarra e Giacomo Pedicini al basso.
Leggere di più


A Capodimonte e Pompei la mostra "Picasso e Napoli: Parade"

 

Picasso e Napoli: Parade

Museo e Real Bosco di Capodimonte, Napoli

Antiquarium, Scavi di Pompei

8 aprile – 10 luglio 2017

Nel 2017 si celebra a Napoli e a Pompei il centenario del viaggio di Picasso in Italia che l’autore compì insieme a Jean Cocteau per lavorare con i Balletti Russi a Parade, balletto che andrà in scena a Parigi a maggio del 1917, su soggetto dello stesso Cocteau e musica di Erik Satie. Durante il soggiorno nel nostro paese l’artista fu a Napoli due volte, tra marzo e aprile del 1917, e a Pompei.

Per l’occasione, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Soprintendenza di Pompei, il Museo e Real Bosco di Capodimonte e il Teatro dell’Opera di Roma, con il contributo della Regione Campania e attraverso la Fondazione regionale Donnaregina per le arti contemporanee e la società regionale Scabec, con la produzione e l’organizzazione di Electa, promuovono la mostra Picasso e Napoli: Parade, che avrà luogo a Capodimonte e Pompei, a cura di Sylvain Bellenger e Luigi Gallo.

Leggere di più


Locri: inaugurata la mostra "ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata"

 

Mostra archeologica

ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata

Museo Archeologico Nazionale di Locri

Locri (Reggio Calabria) – 8 aprile 2017 – Ore 16.30

Sabato 8 aprile 2017, alle ore 16.30, è stata inaugurata, presso il Museo Archeologico Nazionale di Locri, la mostra archeologica ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata.

La mostra archeologica partita dal Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, ideata e curata dalla Direttrice del Museo con la collaborazione scientifica anche degli altri Direttori dei Musei presso cui, lungo il percorso, la stessa verrà allestita, è una mostra itinerante finalizzata ad esemplificare la politica del Polo museale della Calabria per una valorizzazione comune del patrimonio storico-archeologico del territorio calabrese.

Interverranno all’iniziativa: Rossella Agostino, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Locri; Giovanni Calabrese, sindaco di Locri; Angela Acordon, direttore Polo Museale della Calabria; Salvatore Patamia, direttore Segretariato MiBACT per la Calabria; Adele Bonofiglio, direttore del Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia e del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide di Cassano all’Ionio (Cosenza); Mirella Marra, direttore Archivio di Stato di Reggio Calabria e Rita Matrone, responsabile Sezione Archivio di Stato di Locri.

L’esposizione che nel suo percorso include reperti provenienti da scavi archeologici o da Collezioni private conservati in alcuni dei Musei calabresi, è dedicata alla cultura musicale nell’antichità, molto importante e assai praticata nel mondo classico, della quale si trovano solo pochi frammenti, spesso anche di difficile interpretazione e con tentativi di riproduzione sonora. In occasione della tappa locrese si aggiungeranno reperti provenienti dai Musei archeologici di Kaulonia e da Crotone e grazie alla collaborazione con l’Archivio di Stato di Reggio Calabria saranno esposti "figurini" raffiguranti le divise di alcune bande ottocentesche di Gerace unitamente ad alcuni documenti legati al mondo musicale di Monsignor Idelfonso Del Tufo, archivista e vescovo di Gerace nell'Ottocento.

La serata inaugurale sarà supportata da momenti musicali a cura dell’Istituto musicale Senocrito.

Leggere di più


Bari, Mercoledì con la storia: "La caduta degli stati crociati"

“Mercoledì con la storia”, IX edizione

Antonio MUSARRA
Acri 1291.
La caduta degli stati crociati


Vi aspettiamo mercoledì 5 aprile 2017, alle ore 18 presso la Libreria Laterza di Bari, per il sesto appuntamento dei Mercoledì con la storia. Al centro del nostro nuovo incontro il volume di Antonio Musarra, Acri 1291. La caduta degli stati crociati (Mulino, 2017).
Grazie al nostro ospite faremo chiarezza nel groviglio di fatti che caratterizzano la questione mediorientale, partendo proprio dalla storia. Partiremo, più precisamente, dal 1291, anno in cui, dopo un drammatico assedio, Acri, «l’opulenta capitale del regno crociato di Gerusalemme», cadde «sotto i colpi d’un giovane ma ambizioso sultano mamelucco»: cessò così, dopo quasi due secoli, la presenza crociata in Terrasanta. In realtà, questo non fu un fatto isolato: il territorio siro-palestinese nel corso del XIII secolo era interessato da molti sommovimenti: era conteso fra «Mongoli e Mamelucchi, Genovesi, Pisani e Veneziani, papi e imperatori, Templari e Ospitalieri, re, regine e reggenti, e difeso da nugoli di crociati sovente indisciplinati» che finirono per decretarne la rovina.
Nel corso della nostra serata conosceremo più da vicino questo «sciame sismico», come lo definisce Franco Cardini nella sua introduzione, che ridisegnò stati, istituzioni e popoli e che ebbe la sua influenza anche sull’Europa. Un Mediterraneo stretto quello di cui ci parlerà Musarra, che si rispecchia direttamente nella nostra contemporaneità: oggi, come allora, Siria, Iraq e regione palestinese, sono percorse da un sommovimento non soltanto economico, ma anche culturale e politico. In questa situazione dalle mille facce, in questo confronto fra presente e passato, saremo guidati abilmente anche da un esperto di geopolitica come Gianni Bonini, vicepresidente del CIHEAM. Modererà l’incontro Giuseppe Losapio.

Leggere di più


Roma: si chiude la prima edizione del Sapienza Short Film Fest

Si chiude la prima edizione del Sapienza Short Film Fest

Proof e Alfred Hitchcock’s ‘The Great Beauty’ i corti vincitori

Assegnati anche i premi collaterali: Del pubblico e Social

  Si è chiusa oggi la prima edizione del Sapienza Short Film Fest, concorso di cortometraggi organizzato dal Dipartimento di Storia dell’arte e spettacolo dell’ateneo di Roma per premiare i migliori lavori realizzati da studenti universitari di tutta Italia.
La giuria composta da Simone Isola (produttore), Sydeney Sibilia (regista), Ivan Silvestrini (regista), Greta Scarano (attrice), Luigi Di Capua (The Pills, sceneggiatore), Janet De Nardis (Roma Web Fest), Alberto Crespi (critico cinematografico), Antonello Biagini (Sapienza Università di Roma), Mario Morcellini (Sapienza Università di Roma) ha assegnato i due premi ufficiali  del concorso suddiviso  nelle categorie “Fiction” e “Remix” (dedicata  a video di montaggio e rielaborazione di film più o meno celebri).
Sono risultati vincitori: “Proof” regia di Holly Rowlands-Hempel (categoria Finzione)  e “Alfred Hitchcock’s ‘The Great Beauty” di Louis Samuel Andreotta (Categoria Remix).  Due menzioni speciali sono state riconosciute a “Burt Lancaster” diretto da Koga Yasuhiko e a “Star Cops” montato e ideato da Claudio Spagnuolo.
Assegnati anche due premi collaterali: il Premio del Pubblico attribuito al video più votato sul sito del Sapienza Short Film Fest conferito al cortometraggio “Just for a coffee” firmato da  Damiano Salvatore Antonini  e Dario Tarquini  e il Premio Social attribuito dalle pagine Facebook, Twitter ufficiali di Sapienza a “IunivÈrsiti – Lo studio sociale ep 2” di Lorenzo Maugeri.
Sapienza Short Film Fest 2016 è realizzato con il contributo del MIBACT e in partnership con il Columbia College, prestigiosa film school di Hollywood.
Leggere di più


Università La Sapienza a Roma: eventi dal 3 all'8 Aprile

30 Marzo 2017

Per la settimana prossima, si segnalano i seguenti eventi di carattere culturale presso l’Università La Sapienza a Roma (ove non indicato diversamente). Ai link relativi a ciascun evento è possibile approfondire.
Leggere di più