Si tiene a Ca’ Foscari il primo evento congiunto del nuovo coordinamento

UNI3V – Università del Triveneto per l’Inclusione delle persone con disabilità

 A CA’ FOSCARI SI INAUGURA UNA NUOVA AGENDA SULLA DISABILITA’ PER LE UNIVERSITA’ DEL TRIVENETO

 Appuntamento il 3 dicembre a CFZ in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità.

Cà_Foscari_from_San_Toma'

 A dieci anni dalla Convenzione ONU: principi e progetti per il futuro che vogliamo

Sabato 3 dicembre alle ore 9.45
a CFZ Cultural Flow Zone – Tesa 1

Zattere al Pontelungo, Dorsoduro 1392 Venezia

È prevista l’interpretazione in LIS

Il tema della Giornata Internazionale delle Persone con disabilità scelto dall’ONU per l’edizione 2016 è “Achieving 17 Goals for the Future We Want”, con cui le Nazioni Unite richiamano e promuovono i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, evidenziandone il ruolo nella costruzione di un mondo più equo e inclusivo anche per le persone con disabilità.

L’evento in programma a CFZ sabato 3 dicembre alle ore 9.45 dal titolo A dieci anni dalla Convenzione ONU: principi e progetti per il futuro che vogliamo è il primo evento congiunto del nuovo coordinamento UNI3V – Università del Triveneto per l’Inclusione ( che comprendente le Università di Bolzano, Ca’ Foscari, Padova, Verona, Trento, Trieste, Udine, IUAV).

Le Università di questa macro regione si sono impegnate a sviluppare azioni e progetti per il miglioramento della qualità di vita e per l’inclusione di tutte le componenti  della comunità accademica, per sollecitare una riflessione su temi che riguardano l’impegno richiesto per contribuire fattivamente al perseguimento degli obiettivi strategici ONU al 2030 per uno sviluppo equo e sostenibile.

« L’inclusione è un tema a cui come università non vogliamo e non dobbiamo sottrarci – afferma il rettore di Ca’ Foscari Michele Bugliesi. – L’istruzione universitaria deve essere accessibile e fruibile anche dalle persone con vulnerabilità e disabilità. Con questo spirito è nato il Coordinamento UNI3V – Università del Triveneto per l’inclusione con il quale promuoveremo iniziative e azioni comuni che favoriscano la riflessione su questo tema e introducano nuove opportunità e servizi».

« Il futuro sostenibile non deve escludere nessuno –  afferma Giulia Bencini, delegata del rettore alla Disabilità. – La disabilità è un concetto in evoluzione. Nasce dal riconoscimento che non è la caratteristica di una persona intesa come individuo, ma deriva dall’interazione tra la persona e l’ambiente fisico, sociale, culturale che può più o meno ostacolarne o facilitarne la partecipazione nella società.  La disabilità fa parte dunque della diversità che esiste tra le persone e gli ambienti. La diversità è un valore da celebrare. Più la si include nei progetti, che siano culturali, didattici, architettonici, più faremo progressi per raggiungere gli obbiettivi ambiziosi che le nazioni si sono poste per il 2030. La sinergia che intercorre tra sostenibilità e disabilità  è un tema sul quale Ca’ Foscari è impegnata da molti anni con iniziative e ricerche d’avanguardia sul territorio ed in Italia.»

Oltre a lanciare uno sguardo all’etica di una comunità realmente inclusiva, l’evento introdurrà il tema della promozione dell’inclusione e dell’accessibilità per le disabilità visibili e invisibili in ambiti formativi e culturali.

Alle ore 14 sarà possibile partecipare alla visita guidata della mostra di fotografie di Christian Tasso “Quindicipercento. Dialogo sulla disabilità nel mondo”, che inaugura venerdì 2 dicembre, sempre a CFZ, e rimane aperta fino al 16 gennaio 2017.

Testo da Ufficio Comunicazione e Relazioni con il Pubblico Università Ca’ Foscari Venezia

L’Università Ca’ Foscari a Venezia, foto di Stefano Remo, daWikipediaCC BY-SA 3.0.