22 Aprile 2016
journal.pone.0151442.g001
La scoperta di grassi del latte su ceramiche può indicare attività casearie sulle Alpi già 3000 anni fa, secondo un nuovo studio, pubblicato su PLOS One.
Le attività casearie sono da sempre un’importante tradizione economica e culturale sulle Alpi, ma si sa poco di come si siano originate. Anche se solo pochi frammenti ceramici erano disponibili per le analisi, a causa delle condizioni di conservazione a tali altitudini, il recupero di grassi caseari da tre siti dell’Età del Ferro suggerisce che queste attività cominciarono almeno 3000 anni fa. Gli archeologi avevano già suggerito che le strutture in pietra comparse attorno a tremila anni fa sono associate con un’occupazione stagionale più intensa delle Alpi.

Lo studio “Chemical Analysis of Pottery Demonstrates Prehistoric Origin for High-Altitude Alpine Dairying”, di Francesco Carrer, André Carlo Colonese, Alexandre Lucquin, Eduardo Petersen Guedes, Anu Thompson, Kevin Walsh, Thomas Reitmaier, Oliver E. Craig, è stato pubblicato su PLOS One.
Link: PLOS One; EurekAlert! via PLOS
Fig 1. Collocazione e cronologia dei siti investigati nello studio. A) Collocazione e cronologia delle prime strutture a secco su altopiano delle Alpi, con datazione sicura; C) la capanna dell’Età del Ferro di Val Fenga, durante gli scavi. Da PLOS One,  © 2016 Carrer et al., CC BY 4.0.