25 Gennaio 2015
Consumo di carni è stato rilevato nella caverna di El Mirador, nella Sierra di Atapuerca, in Spagna.  Gli animali parte della dieta degli abitanti sarebbero cani, gatti selvatici, volpi e tassi, per un periodo che va dal sesto al secondo millennio prima di Cristo. Le prove consistono in segni del taglio e di denti umani, ossa rotte e di elaborazione culinaria.
Il consumo di cani sarebbe sporadico e probabilmente legato a una minore disponibilità di cibo.
Lo studio “Butchered and consumed: Small carnivores from the Holocene levels of El Mirador Cave (Sierra de Atapuerca, Burgos, Spain)”, di Patricia Martín, Palmira Saladié, Jordi Nadal, Josep María Vergès, è stato pubblicato su Quaternary International.
Link: Quaternary International; Past Horizons