Nasce l'Archivio "Dario Fo-Franca Rame"

NASCE L’ARCHIVIO “DARIO FO-FRANCA RAME”
mercoledì a Verona inaugurazione con Franceschini e Dario Fo, alla vigilia del 90° compleanno del Premio Nobel

Dario_Fo_and_Franca_Rame_with_their_son_Jacopo

Alla vigilia del novantesimo compleanno di Dario Fo, il  Ministro dei beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, inaugurerà insieme al Premio Nobel,  il 23 marzo alle 11.30 nella sede dell’Archivio di Stato  di Verona, il Laboratorio- Museo-Archivio destinato a valorizzare l’archivio di Dario Fo e Franca Rame.
L’archivio Fo-Rame, che sarà ospitato nei locali dell’Archivio di Stato di Verona,  costituisce un patrimonio di straordinaria rilevanza, composto da copioni, manoscritti, stesure progressive dei lavori svolti, disegni, dipinti, bozzetti, manifesti, copie di contratti, fatture, libri, articoli, costumi, pupazzi, marionette, scenografie, locandine  e fotografie di scena.
Questo ricchissimo insieme di beni culturali ha suggerito di sperimentare un nuovo approccio per la valorizzazione dell’archivio, che consentisse l’accesso non solo agli studiosi ma anche a un pubblico più vasto. Per questo è stato offerto uno spazio negli antichi magazzini del grano di Verona, da poco restaurati dalla Fondazione Cariverona per ospitare l’Archivio di Stato, che consenta l’esposizione dei materiali e allo stesso tempo sia un laboratorio per promuovere iniziative e appuntamenti di rilevanza culturale e sociale.

Roma: vincolato l'Archivio Petroselli

VINCOLATO L’ARCHIVIO PETROSELLI

AppleMark
La Soprintendenza Archivista del Lazio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha dichiarato l’archivio di Luigi Petroselli di interesse storico particolarmente importante. Le carte, conservate dagli eredi, testimoniano momenti significativi dell’attività politica e istituzionale di un esponente di spicco del Partito Comunista Italiano, giornalista e sindaco di Roma dal 1979 sino alla morte nel 1981, oltre a dar conto della sua immagine privata nelle lettere e componimenti poetici scritti per la moglie e altri familiari.
“Il vincolo della Soprintendenza – dichiara il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini – riconosce il valore culturale di un archivio preziosissimo per ricostruire la vita esemplare di uno dei sindaci di Roma più stimati, popolari e apprezzati trasversalmente e, con essa, le vicende politiche e sociali di un momento cruciale della storia recente della capitale nel quale la cultura, proprio grazie all’azione di Petroselli, svolse un ruolo fondamentale per uscire dai cupi anni di piombo”.
Roma, 18 marzo 2016
Ufficio Stampa MiBACT

Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone
Luigi Petroselli, foto di Mimmo Frassineti (Social Photo Laboratory - Luigi Petroselli sindaco di Roma, 1979 (particolare) - Licenza PD-Italia - http://socialphotolab.com/1979-luigi-petroselli-sindaco-di-roma/), da WikipediaPubblico dominio.
 


L’AIB sostiene l’iniziativa ANAI “Ispirati dagli archivi”

L’AIB sostiene l’iniziativa ANAI “Ispirati dagli archivi”

logo-web-anai-300x132
L’AIB sostiene l’iniziativa Ispirati dagli archivi. Una settimana per dare voce alle migliaia di chilometri di documenti che costituiscono l’eccezionale patrimonio custodito negli archivi italiani promossa dall’ANAI – Associazione nazionale archivistica italiana che ha lo scopo di far “conoscere ai cittadini la ricchezza del patrimonio archivistico del nostro Paese e per richiamare le istituzioni a garantire risorse adeguate per la sua tutela e valorizzazione e a gestire con consapevolezza il tema della conservazione del documento digitale, che offre eccezionali vantaggi, ma espone anche a rischi da valutare per tempo e con attenzione”.
Dal 14 al 19 marzo sono in programma eventi in ogni regione italiana, destinati a riscoprire e a rendere fruibile, l’immenso patrimonio custodito dagli archivi. Dal sito dell’iniziativa in continuo aggiornamento, che raccoglie tutti le attività messe in atto, è possibile aderire, ma anche cercare l’evento più vicino a te per data, tipologia o regione.
“Perché gli archivi parlano di ciascuno, essendo la memoria di tutti” dal Manifesto degli archivisti italiani 2016.
Roma, 7 marzo 2016
Testo e immagine dall'Associazione Italiana Biblioteche


Milano: in biblioteca nasce la gaming zone, alla Sormani parte il prestito dei lettori per ebook, in metrò scaffali virtuali per libri digitali

Cultura

In biblioteca nasce la gaming zone, alla Sormani parte il prestito dei lettori per ebook, in metrò scaffali virtuali per libri digitali

Del Corno: “Le biblioteche milanesi inaugurano nuovi servizi multimediali e interattivi per attrarre nuovi pubblici, giovani e non solo”

milano_da_leggere_400.jpg

Milano, 3 marzo 2016 – Postazioni per videogame nelle biblioteche Valvassori Peroni e Cassina Anna, prestito di lettori di ebook alla Sormani, scaffali virtuali di libri digitali da scaricare nei mezzanini della metropolitana. Queste sono le novità presentate oggi dall'assessore alla Cultura Filippo Del Corno introdotte dal Sistema bibliotecario milanese.

Leggere di più


Milano: donata al Comune la biblioteca dell'associazione Tobagi

Cultura

Donata al Comune la biblioteca dell'associazione Tobagi

I volumi andranno ad arricchire la collezione già esistente presso la Biblioteca Centrale Sormani sui temi della stampa e del giornalismo

BV6.jpg

Milano, 21 febbraio 2016 – Ci sono volumi sul giornalismo di guerra degli anni Settanta, quando ancora i reporter dovevano sperare in inaffidabili linee telefoniche di paesi lontani per trasmettere i propri pezzi. E ci sono tesi sulla comunicazione digitale dei giorni nostri, quando un semplice click basta ad essere aggiornati in tempo reale su quanto avviene all’altro capo del mondo. Studi sulla libertà di stampa nelle dittature medio orientali ed analisi sul pluralismo dei media italiani, riviste e monografie, tesi di laurea e saggi specializzati. Sono circa 3mila i libri e le pubblicazioni che compongono il Fondo Walter Tobagi appartenuto all’Istituto per la formazione al giornalismo, che l’Associazione intitolata al giornalista del Corriere della Sera, ucciso in un attentato terroristico nel 1980, ha deciso ora di donare al Comune di Milano.

Leggere di più