"Modi di restaurare a confronto. Due affreschi dai depositi della Galleria Nazionale dell'Umbria"

5 Dicembre 2014

"Modi di restaurare a confronto. Due affreschi dai depositi della Galleria Nazionale dell'Umbria"

Galleria Nazionale dell'Umbria, Sala Conferenze

7 dicembre 2014, ore 17.00
In occasione delle giornate di presentazione dell'attività del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo dedicate al restauro, all'archeologia e al patrimonio storico-artistico, domenica 7 dicembre 2014, alle ore 17.00 la dott.ssa Paola Passalacqua presenterà due affreschi distaccati, provenienti dalla demolita chiesa di Santa Elisabetta di Perugia e ora conservati nei depositi della Galleria Nazionale dell'Umbria.
I due frammenti di affreschi, eccezionalmente visibili al pubblico per l'intera giornata, raffigurano san Giacomo e due sante.
Rimossi dalla sede originaria nel 1904, hanno conservato per lungo tempo l'aspetto assunto con il restauro dell'epoca, fornendo così l'opportunità di mettere a confronto le metodologie del restauro di allora con quelle di oggi.
La dott.ssa Passalacqua presenterà, inoltre, le diverse tipologie di intervento adottate con l'ultimo restauro sulla base delle pecularietà conservative dei due frammenti.
Il miglioramento della leggibilità delle immagini dipinte conseguita con il restaro offre l'opportunità di approfondimenti per gli studi storico-artistici.

Come da MIBACT, Redattrice Carla Ravaioli


Esposizione di due acquisti al Museo delle Cappelle Medicee di Firenze

2 Dicembre 2014

Firenze - Museo delle Cappelle Medicee - Esposizione di due acquisti

L’incoronazione di Cosimo I e Cosimino: da domani visibili due nuovi dipinti
nel Museo delle Cappelle Medicee

Si arricchisce il patrimonio del Museo delle Cappelle Medicee. In occasione della “Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, il prossimo 3 dicembre il Museo delle Cappelle Medicee esporrà i due nuovi dipinti acquistati dallo Stato e dalla Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino e assegnati al mausoleo mediceo. Si tratta di due pitture a olio raffiguranti Papa Pio V che incorona Cosimo I de’ Medici granduca di Toscana (opera di ignoto artista del XVI secolo) e del ritratto di Cosimo de’ Medici (detto Cosimino), primogenito della coppia granducale Ferdinando II e Vittoria della Rovere, che sopravvisse solo 40 ore alla nascita. In questo caso l’opera è firmata da Domenico e Valore Casini. Le due opere saranno già visibili da domani.
Nell’occasione si ricorda che dal 3 novembre scorso il Museo è accessibile in ogni sua parte grazie a un ascensore e a un elevatore che permettono la visita a tutti, senza alcuna esclusione o limitazione.
Leggere di più

Linee Guida per la tutela dei beni culturali ecclesiastici

27 Novembre 2014

LINEE GUIDA PER LA TUTELA DEI BENI CULTURALI ECCLESIASTICI
Un piccolo vademecum che da domani sarà a sostegno di ogni parroco sul suolo italiano

 
1417106879187_LineeGuidaTutelaBeniCulturaliEcclesiastici

Il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, On. Dario Franceschini, in una cerimonia che si è tenuta oggi 27 novembre, alle ore 12, presso la Biblioteca Angelica di Roma, ha consegnato al Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, Mons. Nunzio Galantino, alla presenza del Comandante Generale dell’ Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Leonardo Gallitelli, le “Linee guida per la tutela dei beni culturali ecclesiastici”, realizzate dal Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, diretto dal Gen. B. Mariano Mossa, in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici.

Leggere di più


Chiesa abbaziale florense di San Giovanni in Fiore (CS) - Sarà ripristinato il collegamento tra la chiesa e le cappelle sopraelevate.

27 Novembre 2014

Chiesa abbaziale florense di San Giovanni in Fiore (CS) - Sarà ripristinato il collegamento tra la chiesa e le cappelle sopraelevate.

E' prevista per lunedì 1 dicembre la consegna dei lavori per collegare la navata della chiesa abbaziale alle antiche cappelle sopraelevate, che conformano gli spazi più originali dell'architettura florense. L'intervento di Euro 90.000,00, finanziato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e attuato dalla Soprintendenza BAP di Cosenza, si inserisce all'interno di un programma di valorizzazione dei luoghi di Gioacchino da Fiore, cui fanno capo importanti palinsesti architettonici calabresi.
L'aula a navata unica della chiesa, casa madre dei florensi, era in origine collegata alle cappelle superiori attraverso due percorsi distinti. La distruzione dei collegamenti, avvenuta da oltre due secoli, ha finora impedito la completa fruizione e valorizzazione di tutti gli spazi dell'area sacra, attualmente confinata al piano terreno per l'inaccessibilità degli spazi del livello superiore, attraverso cui si accede alla torre campanaria.
Per sopperire a questa grave anomalia distributiva la Soprintendenza BAP di Cosenza procederà all'attuazione di una serie di lavori, progettati e diretti dall'arch. Pasquale Lopetrone, mirati alla creazione del collegamento tra la chiesa e le cappelle superiori, ripristinando il percorso un tempo esistente tra gli ambiti della navatella nord e la cappella superiore settentrionale, in origine destinata all'Abate di Fiore.

Come da MIBACT, Redattrice Enrichetta Salerno


Avviati i lavori all'Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore (CS)

19 Novembre 2014
Continua l'attività di tutela e salvaguardia del patrimonio culturale calabrese da parte dell'Arch. Luciano Garella, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone.
L'attenzione questa volta è stata indirizzata verso uno dei capolavori dell'architettura medievale presente in Calabria, l'Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore (CS), protagonista negli ultimi anni di una vicenda complessa che ha interessato anche la magistratura, che aveva disposto il sequestro dell'importante monumento. Leggere di più


Prato - Villa Medicea di Poggio a Caiano - Programma di letture

3 Novembre 2014
Prato - Villa Medicea di Poggio a Caiano - Programma di letture
“Autori di oggi. Capolavori di ieri”: letture in Villa medicea di Poggio a Caiano

Si intitola “Autori di oggi. Capolavori di ieri. I classici del Novecento riletti da grandi scrittori” la rassegna curata da Carla Lomi che tra novembre 2014 e marzo 2015 si terrà anche nel Teatrino della Villa medicea di Poggio a Caiano, con inizio sempre alle 17. Promosso dalla Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino e dal Comune di Poggio a Caiano, il progetto prevede la lettura (ma anche il commento e la discussione) di alcuni passi di libri famosi del “secolo breve”, da parte di autori di oggi. In tutto si tratterà di sei appuntamenti, tre dei quali si terranno nella Villa medicea di Poggio a Caiano.

FRANCESCHINI: COLOSSEO DI NUOVO “ARENA” COME NELL'OTTOCENTO? IDEA BELLA E CORAGGIOSA

l tweet del ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, con l'idea di riportare il Colosseo a come era fino alla fine dell'800 e, quindi, di restituirgli la sua arena, fanno riferimento alle ricerche del prof. Daniele Manacorda (professore di Metodologia e tecnica della ricerca archeologica presso l'Università di Roma Tre) pubblicate sulla rivista Archeo del mese di luglio.
Qui di seguito si riportano i principali passaggi del recente articolo del prof. Manacorda citato questa mattina dal ministro Franceschini in diversi tweet.
"Le belle foto aeree che ritraggono il Colosseo dall'alto ci mostrano non la vasta e candida arena, che un tempo ospitava i giochi e gli spettacoli o, in età più recente, processioni religiose e manifestazioni pubbliche, ma un intrico inquietante di muri scoperchiati al sole, un labirinto tanto incomprensibile quanto inaccessibile.
Agli occhi del turismo culturale internazionale questo nostro celeberrimo monumento è diventato l'icona di Roma e, per certi versi, della stessa Italia. Insomma, è un po' il nostro biglietto da visita. La brava archeologa che dirige da anni questo complesso archeologico, Rossella Rea, ha dedicato ampi studi alla sua storia, alle vicende che lo trasformarono nel corso dei secoli da anfiteatro a rudere, a fortezza, a cava di pietre,a luogo della pietà religiosa e del mistero notturno, a soggetto di mille vedute artistiche, a non-luogo del turismo di massa.
Non ripercorremo qui quelle vicende, ma rifletteremo piuttosto sul fatto che le vecchievedute ottocentesche ritraggono ancora il Colosseo con la sua bella arena viva perché calpestabile, e quindi privatamente o pubblicamente usabile e usata.
1414922114587_Alinari2
Leggere di più


Martedì 4 Novembre: Musei Vaticani 3D al cinema

MuseiVaticani_LOC
MUSEI VATICANI 3D rappresenta uno straordinario viaggio alla scoperta delle più suggestive opere d’arte raccolte in due millenni di storia e porta per la prima volta le telecamere Ultra HD 4K/3D e la tecnica di dimensionalizzazione utilizzata al cinema da James Cameron all’interno dei Musei Vaticani e della Cappella Sistina, mostrando i capolavori di Roma come non sono mai stati visti prima. Un evento unico, spettacolare e appassionante che arriverà in Italia in autunno. Proprio a Cannes sono stati chiusi gli accordi con numerosi distributori ed esercenti internazionali cui Nexo Digital ha proposto l’evento che sarà distribuito in Francia, Gran Bretagna, Russia, Australia, Nuova Zelanda, Colombia, Corea del Sud. Sono inoltre in corso altre negoziazioni, tra cui quelle con il Nord America e coi restanti paesi del Sud America.

Leggere di più


Pre-Neanderthaliani in Normandia

9-14 Ottobre 2014
journal.pone.0104111.g002
Un team di archeologi dell'INRAP ha ritrovato i resti di uno scheletro di un Pre-Neanderthaliano, a Tourville-la-Rivière, in Normandia. Fossili umani del Pleistocene medio sono molto rari nell'Europa Nord-Occidentale: in questo caso c'è la scoperta di tre lunghe ossa dello stesso arto sinistro superiore, nel sito a cielo aperto di Tourville-la-Rivière nella valle della Senna, nel nord della Francia.
La datazione delle ossa è di 183,000 a 236,000 anni fa (effettuata su un dente animale), e sono attribuibili alla discendenza dei Neanderthal, sulla base delle analisi metrica e antropologica. L'individuo avrebbe sofferto di entesopatia, dovuta a movimenti ripetitivi (forse lanciare).
Voir toutes les ressources audiovisuelles de l'Inrap
Leggere di più


Campagna: 1 euro per la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze

Il circolo Martin Luther King, associazione dei dipendenti della BNCF (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze), invita il pubblico a donare 1 euro per contribuire al restauro della Biblioteca.
L'edificio della Biblioteca è stato severamente danneggiato dalla tempesta abbattutasi su Firenze il 19 settembre scorso (vedi anche qui, qui); dal Ministero non ci sono fondi sufficienti per riparare tempestivamente il tetto e i muri dell'edificio (in particolare è stata danneggiata la sala cataloghi).
Leggere di più