Complesso monumentale del Barsento e sito adiacente. Consegna dei lavori.

Sono stati consegnati alle imprese appaltatrici A.T.I. SO.GE.AP S.r.l./ Terrae s.r.l. con sede legale in Giovinazzo (Ba) e all’impresa Felicia La Viola per il restauro delle superfici decorate, i lavori di valorizzazione e restauro riguardanti il Complesso del Barsento e dell’intero sito adiacente, da effettuarsi grazie al finanziamento straordinario del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’importo di € 400.000 (Programma ordinario 2014)
I lavori, articolati fra restauri architettonici e storico-artistici, scavi archeologici e illuminotecnica, coinvolgono il Segretariato Regionale del MIbact per la Puglia, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le provincie di Bari – BAT e Foggia e la Soprintendenza Archeologia. Al gruppo di lavoro MIBACT si affiancano professionisti esterni, l’arch. Piernicola Intini per lo studio illuminotecnico e l’ing. Piero D’Onghia come Coordinatore della sicurezza.
L’approccio agli interventi sarà multidisciplinare, con particolare attenzione a considerare l’edificio nella sua unitarietà.
Sarà interessata la componente paesaggistica perchè si interverrà nelle aree esterne, con particolare attenzione al progetto illuminotecnico per un corretto godimento e una buona fruizione degli spazi.
Si interverrà negli aspetti archeologici con una nuova campagna di scavi oltre che nel restauro architettonico e nella parte artistica. Nel dettaglio, per quanto riguarda l’esterno si interverrà rimuovendo l’asfalto, sostituendolo con materiale adeguato al contesto rurale e con una pavimentazione in basole in prossimità della Chiesa. Si svolgeranno, inoltre, opere di manutenzione delle coperture e ritinteggiatura a calce. Per l’interno è previsto il completamento degli interventi di indagine archeologica e l’intervento del restauro degli affreschi e di tutto l’apparato ligneo dell’altare. Si interverrà, inoltre, per il miglioramento delle dotazioni impiantistiche per il riscaldamento e l’illuminazione.
Si accompagneranno anche interventi di valorizzazione e diffusione della conoscenza del bene culturale attraverso supporti didattici e pannelli, anche con l’ausilio della multimedialità, e al termine dei restauri tutti gli studi condotti confluiranno in una pubblicazione specifica.
Gli intenti sono stati  fortemente condivisi anche dalle  amministrazioni dei comuni viciniori nella consapevolezza dell’importanza del complesso monumentale del Barsento,  esempio significativo di bene culturale dalle molteplici valenze, uno dei siti più rappresentativi e identitari della Murgia dei Trulli.
Come da MiBACT, Redattrice Emilia Simone

Write A Comment

Pin It