21 Ottobre 2015
Egypt.Luxor.Nile.01
Una scheggia calcarea, un ostrakon con parole iscritte del quindicesimo secolo a. C., sarebbe il più antico abbecedario al mondo. Il reperto contiene una lista incompleta di parole in ieratico (un sistema di scrittura corsivo dell’Antico Egitto), ordinate secondo i suoni iniziali. L’ostrakon fu ritrovato venti anni fa in una tomba presso Luxor.
La scoperta è stata effettuata da Ben Haring, e pubblicata sul numero di Ottobre del Journal of Near Eastern Studies: “Halaḥam on an Ostracon of the Early New Kingdom?”
Link: Journal of Near Eastern Studies – JSTOR; NWO.nl.
Vista del Nilo a Luxor, foto di Hajor, Dec.2002, da Wikipedia, CC BY-SA 3.0, caricata da Luestling~commonswiki.