7 Gennaio 2016
Tursiops_truncatus_01
Sulla spiaggia Don Bernardo dell’isola Pedro González, nell’arcipelago de Las Perlas (Pearl Islands in Inglese) a Panama, si sono ritrovati resti di delfini in un tumulo, datato tra 6200 e 5600 anni calibrati prima del tempo presente. L’animale avrebbe costituito una parte importante della dieta locale.
Il ritrovamento apre interrogativi sugli abitanti dell’isola, nativi che provenivano dalla terraferma: cacciavano l’animale o si limitavano a nutrirsi delle carcasse che arrivavano a terra? Non si sono infatti ritrovati ancora strumenti per cacciare questi animali, ma i locali dovevano essere abili pescatori, poiché si sono ritrovati resti di pesci, tartarughe e conchiglie. Una terza possibilità ipotizza che gli animali fossero guidati a riva quando si avvicinavano alla baia, con l’aiuto delle imbarcazioni appositamente posizionate. Si tratta di ipotesi che trovano conferme a livello etnografico. Il tumulo appartiene a un sito del periodo Preceramico, e il mais era coltivato già 5000 anni prima del tempo presente.

Lo studio “Exploitation of dolphins (Cetacea: Delphinidae) at a 6000 yr old Preceramic site in the Pearl Island archipelago, Panama”, di Richard G. Cooke, Thomas A. Wake, María F. Martínez-Polanco, Máximo Jiménez-Acosta, Fernando Bustamante, Irene Holst, Alexandra Lara-Kraudy, Juan Guillermo Martín, Stewart Redwood, è stato pubblicato sul Journal of Archaeological Science: Reports.
 
Link: Journal of Archaeological Science: ReportsSmithsonian Institute.
Tursiops truncatus, foto da WikipediaPubblico Dominio, caricata da Solipsist~commonswiki (NASAshttp://mediaarchive.ksc.nasa.gov/detail.cfm?mediaid=21807).