12 – 15 Gennaio 2016
800px-Catacamas_center
Cominciano gli scavi presso Kaha Kamasa, e al contempo vengono presentati i primi reperti. Non si conosce ancora con certezza il nome antico, ma si ritiene che si tratti degli insediamenti a cui si riferiscono i conquistadores quando parlano della Ciudad Blanca o della Città del Dio Scimmia, che si sarebbe trovata egualmente nella regione honduregna de La Mosquitia.
I tre centri urbani (chiamati T1, T2, T3) furono ritrovati grazie al Lidar nel 2012: sarebbero nel complesso addirittura più grandi della vicina Copán. Non si tratterebbe però una città Maya, ma proprio di una nuova cultura. L’area sarebbe stata abitata tra il 1000 e il 1500 d. C. Gli scavi sono cominciati nel più piccolo dei siti, battezzato “Città Giaguaro”.
HondurasOlancho
Tra i reperti si segnala un vaso rituale, un abbeveratoio con testa di giaguaro, e un oggetto dalla forma simile a quella di un metate, una pietra per macinare il mais. Ci sarebbero poi circa cinque dozzine di frammenti di pietra e ceramiche, e altri manufatti.

Link: Ambajada de Honduras 1 (PDF), 2BBC NewsHonduras NewsThe History BlogArchaeology News Network via Associated Press; Criterio; Proceso Digital; Tiempo
Una strada nel centro vicino di Catacamas, nel dipartimento di Olacho, foto di Sraine, da WikipediaPubblico Dominio.
Il Dipartimento di Olancho in Honduras, da WikipediaCC BY-SA 3.0 (Map of this department of Honduras, originally from English Wikipedia. See permalink for more details.
http://en.wikipedia.org/w/index.php?title=Image:HondurasOlancho.png&oldid=129164686, caricata da Ninane).