7 Dicembre 2015
Chaco_Canyon_Pueblo_Bonito_doorways_NPS
Il legno delle grandi case dei popoli Pueblo a Chaco Canyon, costruite tra l’850 e il 1140 d. C., proveniva da due catene montuose. Pur trattandosi di un paesaggio privo di alberi, le costruzioni in questione ne fecero larghissimo uso: oltre 240 mila alberi furono utilizzati, ed è ancora possibile vederne il legno negli edifici.
A partire dall’850 e fino al 1020, la maggior parte del legno proveniva dalle Montagne Zuni, 75 km a sud. Attorno al 1060, la maggiore fonte di legno si spostò 75 km più ad ovest, presso le Montagne Chuska. È possibile anche notare dei cambiamenti nell’architettura, in quel periodo, oltre a un’espansione della Cultura Chaco. Oltre il 70% dei 170 legni considerati proveniva dalle due catene suddette.

Lo studio “Eleventh-century shift in timber procurement areas for the great houses of Chaco Canyon”, di Christopher H. GuitermanThomas W. Swetnam, e Jeffrey S. Dean, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America.
Link: PNASThe University of Arizona News
Entrata a Pueblo Bonito, foto del National Park Service (United States)Chaco Canyon National Historical Park: Photo Gallery, da WikipediaPubblico Dominio, caricata da Saravask.
 

Write A Comment

Pin It