16 Aprile 2015
All’Università di Valencia si stanno studiando esemplari di “ceramica sigillata”, che riportano il latino popolare della Spagna romana, fornendo così informazioni di carattere linguistico, territoriale ed etnologico. Le ceramiche di questo tipo presentano poi anche figure e motivi decorativi, e furono prodotte dal primo secolo a. C. al terzo secolo d. C. in Italia, Spagna e Gallia.
Lo studio “Sigillatas Hispánicas con graffiti”, di Josep Montesinos i Martínez, è stato pubblicato su Lucentum: Anales de la Universidad de Alicante.

[gview file=”http://rua.ua.es/dspace/bitstream/10045/42309/1/Lucentum_33_10.pdf”]
Link: Lucentum: Anales de la Universidad de AlicanteRUVID; Archaeology News Network

Write A Comment

Pin It