CANDIDATURA ITALIANA PER L’ISCRIZIONE NELLA LISTA DEL PATRIMONIO MONDIALE DELL’UNESCO

800px-Pierre_Mortier_-_Golfo_di_Cattaro

Le opere di difesa veneziane tra il XV ed il XVII secolo” saranno la prossima candidatura italiana per l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Il Consiglio Direttivo della Commissione Nazionale Italiana dell’UNESCO, tenutosi il 22 gennaio a Roma, ha così deliberato nel merito della candidatura seriale che è stata elaborata dall’Italia come capofila insieme con Croazia e Montenegro.
Il Consiglio Direttivo ha espresso grande apprezzamento per la qualità del dossier transnazionale e contestualmente ha giudicato molto positivamente il dossier di “Ivrea, città industriale del XX secolo”, che ha concluso anch’esso il complesso lavoro di redazione.
A seguito di un percorso lungo e complesso le due candidature sono state elaborate e completate con il coordinamento tecnico scientifico del Segretariato Generale – Ufficio UNESCO del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Il Consiglio Direttivo, con una procedura innovativa, ha deliberato di inviare entrambe le candidature all’UNESCO, con l’ordine di priorità che vede “Le Opere di difesa veneziane tra il XV ed il XVII secolo” al primo posto. In conformità con le procedure stabilite dalla Convenzione, la proposta verrà valutata dal Comitato del Patrimonio Mondiale entro il mese di luglio 2017.
Roma, 22 gennaio 2016

 
Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone

Il golfo di Cattaro in un’incisione su rame, acquarellata, di Pierre Mortier (inizio Settecento), da WikipediaPubblico dominio, caricata da Decius.

Write A Comment

Pin It