15 Luglio 2015

MEDEA AL COLOSSEO

a31bff916a41fe56a35e447168d9ed8964ed4
Con Medea di Seneca si apre una nuova stagione per il Colosseo come luogo di spettacolo. Originariamente pensato come arena per i gladiatori e per i ludi venatori, negli ultimi 15 anni l’Anfiteatro Flavio è stato occasionalmente palcoscenico per spettacoli teatrali, di danza e concerti, ma oggi sfida il sistema mediatico globale 2.0 diventando la scenografia che accoglie la tragedia di Medea, nella versione scritta da Seneca portata in scena dal regista Paolo Magelli.

Il progetto, promosso dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area archeologica di Roma, in collaborazione con Rai5 per le riprese video, è organizzato da Electa con la produzione artistica della Fondazione Inda.
L’impulso nasce dal ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, che immagina il Colosseo non solo per la fruizione culturale, ma anche come luogo dove realizzare la ripresa cinematografica o televisiva di spettacoli particolarmente prestigiosi che, dalla potente scenografia offerta dal monumento, possano trarre un valore aggiunto per una platea globalizzata.
«Questo straordinario monumento potrà ospitare rappresentazioni teatrali e concerti di elevata qualità culturale, recuperando l’antica vocazione allo spettacolo e permettendo al pubblico di goderne appieno la bellezza – spiega il ministro Dario Franceschini –. Grazie a questa virtuosa collaborazione tra l’Inda, la Soprintendenza Speciale per l’Area archeologica di Roma, Electa e la RAI sarà adesso ancora più facile comprendere la portata del grande progetto di tutela e valorizzazione per ricreare l’arena del Colosseo».
Da parte sua il Soprintendente Francesco Prosperetti spiega: «Il Colosseo nasce nell’età dei Flavi come un grandioso luogo di spettacolo, una macchina del consenso che affascinava tutte le genti e i popoli dell’impero romano. Farlo diventare una arena in cui allestire particolari spettacoli che, attraverso media come la televisione, raggiungono anche luoghi lontanissimi, è un modo contemporaneo per cogliere il suo spirito originario».
Per realizzare questa idea viene scelta la Fondazione Inda, che ha appena compiuto un secolo e che 15 anni fa, in occasione del Giubileo del 2000, era stata tra i promotori del progetto Sofocle, con la messa in scena di tre drammi classici sull’arena parzialmente ricostruita e appena inaugurata del Colosseo.
«Condividiamo pienamente l’idea del ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini di rilanciare turismo e cultura attraverso la valorizzazione di grandi monumenti e musei e siamo onorati che il Colosseo riapra dopo 15 anni agli spettacoli proprio con l’Inda che anche quest’anno ha fatto registrare numeri da record, con oltre 115 mila spettatori e un successo consolidato in oltre 100 anni di storia, fatta di grandi artisti ed emozioni che quest’anno regaleremo anche al pubblico dell’Anfiteatro Flavio», dice Giancarlo Garozzo, presidente della Fondazione Inda.
La scelta cade sulla tragedia di Seneca Medea, che sarà presentata al Colosseo in tre esclusive rappresentazioni – 13, 14 e 15 luglio –, alla presenza di un pubblico ristretto. Rai partecipa al progetto con la ripresa televisiva dell’intero spettacolo e di parte delle prove, e mandando in onda il 25 luglio uno speciale di Rai5 sull’avventura della Medea al Colosseo. Una prima testimonianza del fascino e dell’effetto scenografico per uno spettacolo teatrale ripreso in video che questo monumento può offrire.
Sono 1350 i biglietti in vendita per le tre serate, tra posti a sedere intorno all’arena e in piedi al secondo ordine. Un numero di ingressi calibrato per garantire a tutti la piena visibilità dello spettacolo, con la possibilità di godere al contempo la magnifica struttura del monumento: dai sotterranei che si svelano a cielo aperto, all’abbraccio della cavea, fino alla circonferenza dell’ultimo ordine. L’acquisito dei biglietti è già attivo online.
INFO TECNICHE
Roma, Colosseo  – Medea di Seneca   – 13, 14 e 15 luglio 2015  –  Ore 20.30
Biglietti (comprensivi di prevendita)
Platea a sedere: 66 euro
Galleria, in piedi: 38,50 euro
Prevendita
www.indafondazione.org
Come da MIBACT, Redattrice Sandra Terranova