Cultura

Undicesima edizione della rassegna Photofestival

Dal 20 aprile al 12 giugno 120 mostre fotografiche in 80 sedi espositive. Del Corno: “Un palinsesto ricchissimo che conferma Milano città ad alto tasso di attrattività per i visitatori di tutto il mondo”

Giovanni-Chiaramonte-Milano_SpazioBad-bassa-303x300.jpg

Milano, 18 aprile 2016 – Tutto pronto per l’undicesima edizione di Photofestival.  Nella cornice di Palazzo Castiglioni, sede di Confcommercio Milano in corso Venezia 47,  l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno insieme a Carlo Sangalli (presidente Confcommercio), Giovanni Augusti (presidente  AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging), Dario Bossi (comitato direttivo Photofestival) e Roberto Mutti (direttore artistico Photofestival) ha presentato alla stampa la rassegna di fotografia  d’autore promossa da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital in programma dal 20 aprile al 12 giugno 2016.

“Photofestival è una manifestazione che unisce la qualità della proposta artistica a una strategia di palinsesto vincente – dichiara l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – capace di riunire sotto la stessa regia tutti gli eventi presenti in città legati alla fotografia, mettendo insieme efficacemente soggetti privati e pubblici, istituzioni e piccole associazioni. Un’offerta culturale di altissimo livello che conferma Milano città ad alto tasso di attrattività per i visitatori di tutto il mondo”.
“Le mostre di Photofestival – afferma il direttore artistico Roberto Mutti – sono accomunate da un’idea: rendere complice tutta Milano, dal centro alla periferia allargandone i confini fino alla città diffusa dell’hinterland, accostando i grandi nomi della fotografia e le importanti gallerie private e istituzionali ad autori emergenti e spazi espositivi di nicchia”.
“Photofestival è una delle iniziative che rafforzano la capacità attrattiva di Milano anche a livello internazionale – spiega Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio e di Camera di Commercio di Milano -. Nell’anno del design 120 mostre fotografiche diffuse sul territorio, dal centro alle periferie, rendono la nostra città una straordinaria galleria a cielo aperto. Inserita nel grande palinsesto di ExpoinCittà, Photofestival dimostra l’eccellenza della cultura dell’immagine e l’attualità del settore fotografico”.

Il lungo percorso espositivo attraversa in modo capillare la città e l’area metropolitana milanese con ben 120 mostre fotografiche distribuite in 80 sedi espositive, tra cui molte gallerie d’arte e i “Palazzi della Fotografia”, che ormai fanno da quinta d’eccezione per Photofestival: Palazzo Bovara e Palazzo Castiglioni (dal 2 al 18 maggio), Palazzo  Giureconsulti e Palazzo Turati (dal 27 aprile al 13 maggio), destinati a ospitare 10 mostre.

 

Accanto ai nomi famosi (da Robert Doisneau a Oliviero Toscani, da Mario Cresci a Eadweard Muybridge, da Felice Beato a Michael Kenna ad Aurelio Amendola), figurano 12 fotografi esordienti assoluti alla loro prima personale. Da segnalare, oltre alle 24 mostre collettive e alle 75 personali di autori maschili, la presenza di 20 personali di donne fotografe. Nel programma espositivo estremamente ricco e variegato, che spazia dal ritratto allo still life, dal reportage alla ricerca, alcune esposizioni avranno per soggetto la città di Milano. Inoltre il pubblico avrà l’occasione di incontrare i  fotografi presenti alla rassegna e seguire alcune “lectio magistralis” in cui gli autori racconteranno il proprio lavoro.
Tutte le informazioni sulle mostre, le news, le anticipazioni, il calendario degli appuntamenti e il catalogo dell’edizione 2016 sono consultabili online all’indirizzo web www.milanophotofestival.it, mentre circa ottomila cataloghi cartacei saranno distribuiti gratuitamente presso le singole sedi espositive.
Photofestival 2016 è un’iniziativa patrocinata dal Comune di Milano con il sostegno di AIF, la collaborazione di Confcommercio Milano e Camera di Commercio di Milano oltre che il contributo del Main Sponsor Gruppo Cimbali e del Media Partner Aifotoweb.it

Testo e immagine dal Comune di Milano

Write A Comment

Pin It