3 Maggio 2016
800nc_ex_leg
Nel Medio Evo, le donne avrebbero portato vestiti di qualità migliore di quella degli uomini: queste le conclusioni della ricerca di Chrystel Brandenburgh, dell’Università di Leida, che difenderà il 10 Maggio la sua tesi di dottorato.
Chrystel Brandenburgh ha studiato i vestiti dal 400 al 1000 d. C., verificando pure molte variazioni regionali nell’uso dei tessuti. Lo studio si è soffermato sui Paesi Bassi, un’area in precedenza poco toccata dalla ricerca in merito.
Nelle tombe è possibile pure notare diversi strati di vestiti, ma purtroppo dai resti non è possibile azzardare ipotesi su forma e taglio. Ad ogni modo, ci forniscono informazioni sulle persone sepolte e sulla loro condizione.
Link: AlphaGalileo via Universiteit Leiden
Geografia dei Paesi Bassi, 800 d. C., da WikipediaCC BY-SA 3.0 (RACM & TNORACM & TNO. Developed for the Nationale Onderzoeksagenda Archeologie www.noaa.nl).