22 Giugno 2015

Oggetti in oro di 3,5 – 2 migliaia di anni fa trovati presso Jasło

PAP © 2015 / Darek Delmanowicz
PAP © 2015 / Darek Delmanowicz
Oggetti in oro, preliminarmente datati al 1600-400 a. C. sono stati scoperti da un contadino vicino Jasło nella Subcarpazia. Gli oggetti antichi sono stati trasferiti nel Museo Subcarpatico a Krosno.
“Durante la ricerca sul campo vicino Jasło, un contadino ha trovato tre braccialetti in oro, legati da filo d’oro” – ha spiegato a PAP l’archeologo e direttore del museo di Krosno, Jan Gancarski.
PAP © 2015 / Darek Delmanowicz
PAP © 2015 / Darek Delmanowicz

L’archeologo ha riferito che “il cercatore si è comportato in modo molto onesto e ha informato i servizi di tutela, che a loro volta hanno trasferito i ritrovamenti al museo di Krosno”. “Il suo atteggiamento è encomiabile. Spero che riceverà un’adeguata ricompensa dal Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale” – ha aggiunto Gancarski.

Il Direttore non ha rivelato i dettagli personali di chi ha effettuato il ritrovamento e il luogo dove i braccialetti d’oro riposavano per diverse migliaia di anni. Non ha neppure voluto rivelare il peso dei braccialetti in oro. Gli archeologi dal Museo Subcarpatico intendono portare avanti uno studio dettagliato del luogo della scoperta.
“Questi sono reperti unici: probabilmente i soli del loro genere nel Sud Est della Polonia. Studieremo il luogo della scoperta perché vogliamo determinare se si è trattato della scoperta di un tesoro, o forse dei resti di un terreno di sepoltura” – ha notato Gancarski.
La sua opinione è che “gli oggetti probabilmente hanno un origine alle spalle dei Carpazi”. “Al tempo, le colline pedemontane carpatiche erano abitate da gente che proveniva dall’area alle spalle dei Carpazi” – ha spiegato.
Negli anni novanta, nell’area di Jasło, Gancarski e il suo team scoprirono più di 160 migliaia di manufatti storici e oggetti: il più antico data a quattromila anni prima di Cristo.
Fu poi stabilito che agli esordi dell’Età del Bronzo un insediamento fortificato era stato costruito a Trzcinica vicino Jasło. Fu circondato da un terrapieno con una palizzata. Negli anni 2000-1650 a. C., era abitato dalla popolazione del gruppo Pleszów della cultura di Mierzanowice, che rimase sotto la forte influenza transcarpatica.
D’altra parte, tra il 1650 e l’anno 1350 a. C. l’area era abitata da una popolazione transcarpatica della cultura Ottomány, con un alto livello di civilizzazione. Tra i secoli ottavo e undicesimo, Trzcinica era la fortezza centrale di una delle tribù che vivevano al tempo a Małopolska. Fu probabilmente distrutta nell’incendio alla fine del regno di Mieszko II.
Il Museo archeologico all’aperto ha aperto a Trzcinica diversi anni fa.

Traduzione da PAP – Science & Scholarship in Poland. PAP non è responsabile dell’accuratezza della traduzione.

Write A Comment

Pin It