PRESENTATA AL MiBACT L’UNDICESIMA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

2477665f0c7db29a1bba2849cb471d2288a41be

Sabato 10 ottobre 2015
25 musei AMACI e 1000 realtà in tutta Italia per l’undicesimo anno consecutivo aprono gratuitamente al pubblico i loro spazi e inaugurano ufficialmente la stagione dell’arte contemporanea

Il Ministro Dario Franceschini ha ribadito l’importanza della piena collaborazione con AMACI e il lavoro concreto impostato tra Ministero e Associazione. L’altissima adesione alla Giornata del Contemporaneo testimonia che investire sul contemporaneo è vitale per il futuro.
Presentata il 9 Ottobre a Roma nella Sala della Crociera del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, alla presenza del Ministro Dario Franceschini, l’Undicesima Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione che si svolgerà sabato 10 ottobre, in tutta Italia.
Organizzata ogni anno da AMACI, l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, la Giornata del Contemporaneo porta l’arte del nostro tempo al grande pubblico, inaugurando ufficialmente la stagione dell’arte contemporanea. Quest’anno sono 959 le realtà che apriranno gratuitamente le loro porte in tutta la penisola, ma fino a domani ancora altre aderiranno, presentando artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze.
La conferenza stampa è stata introdotta dall’Architetto Federica Galloni, Direttore Generale dell’AAP – Direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, che ha ricordato che “la partnership del Ministero con AMACI compie 10 anni, e in questo tempo la collaborazione è cresciuta, diventando sempre più forte e operativa. Annunciamo oggi la firma di un’ampia convenzione tra il MiBACT e l’Associazione, che prevede un contributo di 40.000 € per sostenere progetti specifici e collaborazioni”.
“Per la prima volta la collaborazione tra il Ministero e AMACI si basa sul riconoscimento delle reciproche competenze – ha sottolineato Gianfranco Maraniello, Presidente di AMACI – e sulla condivisione di linee strategiche e di indirizzo. AMACI rappresenta una rete diffusa, di cui si fa portavoce per l’individuazione di nuovi obiettivi, concreti e importanti, che contribuiscano a risolvere in tempi certi e brevi le situazioni di impasse che pesano sul funzionamento del sistema del contemporaneo in Italia”.
Il Ministro Dario Franceschini, presentando la Giornata del Contemporaneo, ha ribadito che “il contemporaneo è il motore per l’innovazione di un paese, e l’Italia ha trascurato per troppo tempo questo aspetto. Per questo il Ministero ha scelto di continuare a sostenere AMACI nelle sue attività, individuando l’Associazione come importante interlocutore per un dialogo e un confronto sempre più costruttivo”.
“Non posso che ringraziare AMACI per l’invito che mi ha rivolto – ha esordito Alfredo Pirri, l’artista che quest’anno ha firmato l’immagine guida della Giornata – Per un artista creare un’immagine così fortemente simbolica significa ridare centralità al linguaggio su cui si fonda la nostra civiltà. Ho scelto di rappresentare un momento di transizione tra la distruzione e il rinnovamento, la tensione che si crea nel passaggio tra le ceneri di qualcosa che è stato e qualcosa di cui non sappiamo ancora nulla. La chiave è la fiducia, l’unico sentimento su cui si può costruire e reggere la società di oggi, e questo è il fine della Giornata del Contemporaneo.”
Durante la conferenza stampa, il Ministro Franceschini, l’Architetto Galloni e il Presidente Maraniello hanno illustrato la covenzione firmata ieri tra MiBACT e AMACI, che prevede un piano integrato di progetti e attività volte alla ricerca, alla promozione e alla diffusione della conoscenza dell’arte contemporanea, e a potenziare le interazioni tra le azioni a finalità pubblica promosse dalle istituzioni museali per il raggiungimento degli obiettivi preposti.
Anche quest’anno la Giornata del Contemporaneo propone quindi un programma multiforme che di anno in anno regala al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da AMACI a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia.
Dal 2005 a oggi la Giornata del Contemporaneo si è conquistata un’attenzione particolare da parte del grande pubblico e degli addetti ai lavori per l’importante ruolo che ha saputo svolgere per la promozione della cultura contemporanea. L’incremento in termini di aderenti (dai 207 del 2005 ai 942 del 2014, passando per i 1050 del 2010) e di partecipazione (dai 97.000 visitatori delle prime edizioni ai circa 230.000 delle ultime) alle Giornate del Contemporaneo degli scorsi anni ha dimostrato con chiarezza la sempre maggiore attenzione che le realtà del contemporaneo prestano ad AMACI e alle sue iniziative: in dieci anni la Giornata del Contemporaneo ha permesso infatti di concretizzare una mappa dell’arte di oggi che ha coinvolto non soltanto le grandi città ma anche i centri più piccoli, da sempre molto attivi, dove i musei hanno assunto il ruolo di poli culturali con la missione di presentare e valorizzare l’attività degli artisti contemporanei.
A testimonianza del rilievo sempre crescente della manifestazione e dell’importanza del suo ruolo nel sistema nazionale, il Presidente della Repubblica ha conferito una medaglia all’Undicesima Giornata del Contemporaneo, il Presidente del Senato Pietro Grasso ha conferito la medaglia di bronzo del Senato della Repubblica, mentre la Presidente della Camera Laura Boldrini ha conferito il premio di rappresentanza della Presidenza della Camera dei Deputati.
La Giornata del Contemporaneo anche quest’anno si avvale del sostegno dell’AAP – Direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, e del patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dell’UPI – Unione Province d’Italia, dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, di ICOM Italia e di Expo Milano 2015.
Partner Sostenitore dell’Undicesima Giornata del Contemporaneo è Arena Broker.
Roma, 9 ottobre 2015
Per maggiori informazioni su tutti gli eventi in programma per la Giornata del Contemporaneo consultare il sito di AMACI (www.amaci.org).
Lievemente adattato dal MIBACT, Redattore Renzo De Simone

Write A Comment

Pin It