13 – 14 Aprile 2015
N
Ossa di Neanderthal tagliate, colpite, fratturate, l’operazione compiuta poco dopo il momento della morte dei soggetti. Un’osservazione che apre molti interrogativi, e relativa al sito di Marillac, presso il fiume Ligonne a Marillac-le-Franc  nel dipartimento di Charente, nella regione francese di Poitou-Charentes.
Strumenti litici del Musteriano sono anche presenti nell’area. Simili situazioni sono possibili per altri siti, ma per quale motivo i Neanderthal manipolavano i corpi di adulti e bambini? Le ipotesi sono quelle del cannibalismo, o di rituali (ancora presenti nel ventunesimo secolo in alcune regioni).
Lo studio “Neanderthal infant and adult infracranial remains from Marillac (Charente, France)”, di María Dolores Garralda,Bruno Maureille e Bernard Vandermeersch, è stato pubblicato sull’American Journal of Physical Anthropology.
Link: American Journal of Physical AnthropologyScience Daily via SINC; Past Horizons; Phys.org; International Business Times
Ricostruzione della testa del fossile Shanidar 1, un maschio di Neanderthal che visse circa 70.000 anni fa (John Gurche 2010). Ricostruzione di John Gurche; fotografia di Tim Evanson (http://www.flickr.com/photos/[email protected]/7283199754/), da WikipediaCC BY-SA 2.0, caricata da Tim1965.

Write A Comment

Pin It