SCAVI DI POMPEI: SI AMPLIA L’OFFERTA DI FRUIZIONE ALLE DOMUS
DA APRILE PROGRAMMA DI ROTAZIONE DELLE VISITE

1024px-Napoli_pompei_023

Inaugurato oggi il quartiere della Regio VIII, a conclusione dei lavori di messa in sicurezza previsti dal Grande Progetto Pompei, con apertura da domani delle casa della Regina Carolina, la casa del Cinghiale, la casa della Calce, la casa del Medico e l’Orto botanico.
Dal mese di aprile la Soprintendenza,  a seguito delle ultime aperture e in concomitanza con l’aumento del flusso di visitatori previsto per il periodo estivo,  metterà a regime un piano di rotazione per la visita ai numerosi edifici di recente restaurati.
Nel piano di rotazione saranno inserite anche la Casa delle Pareti rosse e la Palestra su via delle Scuole, ubicate nella Regio VIII.
“L’offerta di fruizione dell’area archeologica con le aperture delle domus della Regio VIII, di quest’oggi , le case incluse nell’itinerario della mostra Mito e Natura e ancora gli edifici aperti nel mese di dicembre si è, con grande soddisfazione della Soprintendenza, notevolmente ampliata. – dichiara Massimo Osanna, Direttore generale di Pompei – Per garantire la più ampia offerta di visita, compatibilmente con la disponibilità degli addetti alla vigilanza, sarà strutturato e comunicato un programma di visita alternato alle domus, che consentirà, inoltre, di decongestionare i flussi nelle case più visitate e assicurarne la piena tutela”.
Si ricorda, inoltre, che il sito archeologico resterà aperto nei giorni di Pasqua e Lunedì in Albis, mentre per la prima domenica del mese ad ingresso gratuito, 3 aprile, sarà ripristinata la fascia oraria che prevede la chiusura dell’ingresso al sito dalle 12,30 alle 14,30.
Dal 1 aprile, inoltre, e fino al 31 ottobre gli orari di visita al sito saranno i seguenti: 9,00 – 19,30 (chiusura casse 18,00)
Pompei, 24 marzo 2016
Fonte dati
Soprintendenza Pompei
via Villa dei Misteri, 2 – 80045 Pompei (NA)
tel.: +39 081 8575327
www.pompeiisites.org

Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone

POMPEI, MIBACT: HUB FERROVIARIO NON È MESSO IN DISCUSSIONE
Tavolo tecnico non ha affrontato questione, posizione resta quella già presa a settembre

La Direzione Generale di progetto del Grande Progetto Pompei comunica che, nel corso della riunione del Tavolo tecnico, tenutasi a Pompei in data 22/03/2016, cui hanno preso parte i Comuni della Buffer Zone, la Città Metropolitana di Napoli e la Regione Campania, alla presenza di un referente della Curia e di uno del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Campania, il Molise, la Puglia e la Basilicata, oltre ai componenti dell’Unità “Grande Pompei”, sono state trattate varie problematiche riguardanti la suddetta area ma non è stata, in nessun modo, avallata da questa Direzione Generale di progetto qualsiasi proposta volta a mettere in discussione la progettualità dell’hub ferroviario, già condivisa – durante la riunione del giorno 22 settembre 2015 – dal Comitato di Gestione, organo, peraltro, sovrastante al Tavolo tecnico.
Il relativo verbale sarà al più presto disponibile sul sito della Soprintendenza Pompei, nel Portale della Trasparenza, al link: http://open.pompeiisites.org/.
Roma, 23 marzo 2016
Ufficio Stampa MiBACT

Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone
Le rovine di Pompei, foto di McLillo, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da Nightscream.

Write A Comment

Pin It