Presentazione ufficiale delle iniziative del ‘Comitato Pasolini’, in occasione del quarantennale dalla scomparsa

Pier_Paolo_Pasolini2

Il 20 ottobre 2015 al Teatro India si è svolta la conferenza di presentazione delle iniziative del ‘Comitato Pasolini’, presieduto da Dacia Maraini, per ricordare Pier Paolo Pasolini, in occasione del quarantennale dalla scomparsa. Erano presenti le istituzioni coinvolte e i membri del comitato, tra gli altri: Antonio Calbi, Dacia Maraini, il Ministro Dario Franceschini, l’Assessore Giovanna Marinelli, Ninetto Davoli e Lidia Ravera.

A quarant’anni dalla scomparsa di Pier Paolo Pasolini, poeta, scrittore, pittore, autore e regista cinematografico e teatrale, tra i maggiori artisti italiani del XX secolo, il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha illustrato il programma delle iniziative che testimoniano la grande forza intellettuale di Pasolini.

Un cartellone ampio e vario che spazia dalle mise en espace ai concerti, dai reading ai film, dalle installazioni alla street art, per celebrare ogni aspetto della produzione di un Artista eclettico, in grado di stimolare e provocare una riflessione profonda.

Le manifestazioni si svolgono in tutta Italia, ma il cuore degli eventi si terrà nelle città maggiormente legate all’Artista: Bologna, dove il Comune e la Fondazione Cineteca hanno promosso il progetto “Più moderno di ogni moderno”, che comprende sei mesi di eventi; Casarsa della Delizia, in Friuli, luogo delle radici, con numerose iniziative organizzate dal Centro Studi in suo nome; Pordenone, Firenze e Ciampino con diversi eventi e concerti. Poi naturalmente Roma dove, oltre l’omaggio della Festa del Cinema, il Comune, attraverso il coinvolgimento di diverse istituzioni, come le Biblioteche di Roma e il Teatro di Roma, promuove mostre, spettacoli e incontri.

Il Teatro di Roma, in particolare, omaggia il “poeta corsaro”, attraverso un percorso composito di 7 spettacoli, eventi speciali e l’idea di un’insolita esperienza di viaggio.

Ad aprire l’omaggio romano la nuova composizione per coro e voce recitante di Giovanna Marini, ‘Sono Pasolini’, in prima nazionale dal 27 ottobre all’1 novembre al Teatro India. Una drammaturgia cantata con Enrico Frattaroli, che legge ‘I giovani infelici’, e il Coro Favorito della Scuola Popolare di Musica di Testaccio, che mette in canto le poesie della ‘Nuova Gioventù’.

Nell’ambito della programmazione del Teatro di Roma, un’inedita partita di pallone e un grande evento corale su Pasolini, teso a coinvolgere concretamente la cittadinanza e a rivalutare le periferie: Pier Paolo! di Giorgio Barberio Corsetti, il 31 Ottobre e in replica il 1 Novembre nel campo XXV Aprile di Pietralata a Roma, una produzione Fattore K.

Evento speciale il 2 novembre al Teatro Argentina con Testimone carnale, una serata a cura di Dacia Maraini, Antonio Calbi e Francesco Siciliano. Una maratona di letture da ‘Petrolio’, frammenti del suo ultimo romanzo incompiuto, interpretati da 22 artisti: Urbano Barberini, Giorgio Barberio Corsetti, Bernardo Bertolucci, Francesca Benedetti, Paolo Bonacelli, Ascanio Celestini, Ninetto Davoli, Giuliana De Sio, Piera Degli Esposti, Abel Ferrara, Iaia Forte, Massimo Foschi, Dario Franceschini, Lino Guanciale, Monica Guerritore, Roberto Herlitzka, Roberto Latini, Lorenzo Lavia, Luigi Lo Cascio, Antonio Piovanelli, Massimo Popolizio, Francesco Siciliano, Carla Tatò.

Al Teatro India tra le varie rappresentazioni, andrà in scena dall’8 al 13 marzo 2016 ‘Il vantone’, la traduzione in romanesco di Pasolini del ‘Miles’ di Plauto, diretto da Federico Vigorito, con protagonista Ninetto Davoli.

Tra gli omaggi, al Teatro Argentina: la video-opera ‘Pier Paolo Poeta delle Ceneri’, ripresa live dello spettacolo del 2012 di Irma Immacolata Palazzo e Gianni Borgna, il 2, 15 e 29 Dicembre.

L’anno pasoliniano si completerà nell’ottobre 2016 con la messa in scena di ‘Ragazzi di vita’, diretta da Massimo Popolizio con un folto gruppo di giovani interpreti.

Contemporaneamente gli spazi esterni del Teatro India accolgono l’intervento di street art dell’artista Frederico Draw che realizzerà un’opera murale dedicata a Pasolini, inaugurata il 1 Novembre. L’intera area esterna del Teatro India sarà intitolata Paesaggio Pasolini, in sintonia col gasometro, il fiume, il canneto, le rovine, la fabbrica.

Infine, il sogno di un’idea: un Treno Corsaro, un convoglio vero e proprio che attraverserà la dorsale della penisola, dal Friuli a Matera, la città scolpita nel suo celebre Vangelo. Una ‘drammaturgia viaggiante’ a tappe realizzata dal Teatro di Roma con il CSS di Udine.

La RAI per l’occasione costruisce un palinsesto ricco, proponendo nella programmazione delle reti generaliste e tematiche (Rai5, Rai Cultura e Rai Storia) un’ampia gamma di film, documentari, interviste, letture di brani e poesie.

Il programma è cofinanziato dal MiBACT e realizzato dal Comitato celebrativo, costituito dal Ministero e composto da artisti, studiosi ed esponenti di varie istituzioni.

Testo fornito da Ufficio Stampa Fattore K.

Pier Paolo Pasolini, foto da WikipediaPubblico dominio, caricata da StefanoRR.