Incontro nell’ambito del programma della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali

Educare alle mostre educare alla città

LE DUE ANIME.

MUSEI E ALLESTIMENTI IN ITALIA DAL DOPOGUERRA AD OGGI

a cura di Francesco Moschini

Martedì 23 febbraio ore 16.00

MUSEI CAPITOLINI, SALA PIETRO DA CORTONA

Piazza del Campidoglio

Costantino-Dardi-galleria Pace 1984

Per l’ultimo appuntamento del mese di febbraio di Educare alle mostre educare alla città, iniziativa della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini ospiterà il 23 febbraio 2016 l’incontro LE DUE ANIME. MUSEI E ALLESTIMENTI IN ITALIA DAL DOPOGUERRA AD OGGI, a cura di Francesco Moschini.

Una serie di importanti allestimenti caratterizza la storia artistica e architettonica del XX secolo.

Lucernaio Pala Expo Dardi

L’arte e l’architettura moderna hanno trovato in questo campo, a partire dagli esempi delle avanguardie storiche, un terreno fertile di sperimentazioni in cui far dialogare discipline e linguaggi diversi, definendo modalità varie di comunicazione per la trasmissione di dati e concetti, capaci di arrivare al grande pubblico, sia nello spazio del museo che nell’ambito effimero delle esposizioni. In particolare dagli anni Trenta in Italia si è affermata una cultura progettuale d’eccellenza che si è felicemente sviluppata nel secondo Dopoguerra sul versante della sperimentazione dei nuovi linguaggi della comunicazione, operando nei due campi dell’effimero e del permanente.

La vicenda della museografia italiana, a partire dagli allestimenti di Franco Albini, realizzati a Genova per Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e per il Tesoro di San Lorenzo (1949-1962) fino ai lavori esemplari di Scarpa per Castelvecchio a Verona (1957-64), si intreccia con la storia delle mostre allestite nei musei e non solo: una sorta di seconda anima che segna l’evolversi di progetti e realizzazioni che mettono al centro l’esperienza dello spettatore e le sue relazioni emotive ed estetiche con lo spazio.

Dardi_ Museo Risiera San Saba Trieste

L’incontro curato da Francesco Moschini illustrerà i punti centrali di questo percorso con riferimenti anche ad esempi internazionali.

Francesco Moschini è Professore Ordinario di Storia dell’Architettura presso il Politecnico di Bari. Dal 2008 è Accademico Nazionale di San Luca e dal 2011 Segretario Generale della stessa Accademia. Membro, dal 1974, dell’AICA, Associazione Internazionale dei critici d’Arte. Fa parte del Consiglio Scientifico della rivista “Rassegna di Architettura e Urbanistica”, ed è membro del Comitato Scientifico del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura e di numerose riviste scientifiche.

É curatore tra l’altro di alcune collane di architettura per le edizioni Kappa/A.A.M. e autore dei cataloghi della serie “Monografie di architettura” per il Centro Di, Firenze.

Nel 1978 ha fondato A.A.M. Architettura Arte Moderna di Roma, centro di produzione e promozione di iniziative culturali, studi e ricerche, tuttora attivo, e impegnato nell’indagine della cultura del progetto e dei sottili rapporti che esistono all’interno del Sistema delle Arti. Ha curato numerose mostre in Italia e all’estero. Attualmente è impegnato nell’organizzazione della Biblioteca Fondo Francesco Moschini Archivio A.A.M. Architettura Arte Moderna per le Arti, le Scienze e l’Architettura, da lui recentemente donata al Politecnico di Bari, e nella sistemazione della sua ampia raccolta di disegni di architettura dal ‘700 ad oggi. La sua attività, secondo un progetto culturale unitario, è caratterizzata dalla costante attenzione ai rapporti tra teoria, storia e progetto, sia nell’ambito dell’architettura che più in generale delle arti visive.

MUSEI CAPITOLINI
Piazza del Campidoglio

INGRESSO GRATUITO

Prenotazione obbligatoria 060608 (dalle 9.00 alle 21.00)

[email protected]

www.museiincomuneroma.it www.sovraintendenzaroma.it

Testo e immagini da Ufficio Stampa Zètema – Progetto Cultura