Call for papers: “Atena e Minerva. Tra Iconografia e Letteratura”

Atena e Minerva. Tra Iconografia e LetteraturaCome da tradizione, anche per l’estate 2020 il Museo delle Religioni promuoverà due incontri di studi internazionali che si terranno ai Castelli Romani tra i mesi di giugno e luglio.

Qui potete trovare la call for papers del convegno internazionale “Atena e Minerva. Tra Iconografia e Letteratura” (Velletri, 3-6 giugno 2020). Una sessione del convegno sarà dedicata alla Pallade Veliterna, statua rinvenuta a Velletri nel 1797 e conservata oggi a Parigi, al Museo del Louvre. Vi sarò grato se potrete diffondere la call tra gli studiosi che ritenete possano essere interessati.

Nel mese di luglio, invece, si terrà a Nemi il primo seminario internazionale dedicato all’editio maior del Ramo D’Oro di James Frazer. L’attenzione sarà posta sul primo volume dell’editio maiorThe Magic Art and the Evolution of Kings. La call del seminario verrà ufficializzata a gennaio 2020.

a presto

Call for papers “Atena e Minerva. Tra Iconografia e Letteratura” (Velletri, 3-6 giugno 2020):

 

Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”

 

Atena e Minerva

tra Iconografia e Letteratura

3-6 giugno 2020

Velletri (Roma)

Call for Papers

 

 

Due sono le finalità del presente convegno:

1) L’analisi della documentazione antica, letteraria come iconografica, delle tradizioni mitiche e di tutti quei racconti aventi per protagoniste le dee Atena e Minerva. Sarà parimenti oggetto d’analisi come questi racconti vengano poi rielaborati nell’arte e nella letteratura delle epoche seguenti, dal medioevo all’età contemporanea.

2) Le motivazioni per le quali le due divinità sono state identificate nell’Antichità. Quali sono le caratteristiche che hanno indotto a questa identificazione? Come questa si presenta nella documentazione? Quali le differenze tra le due dee? Quali invece i tratti peculiari?

Nell’insieme, il convegno intende porsi come un’occasione di confronto interdisciplinare che favorisca il dialogo tra i diversi approcci di analisi alla documentazione e le relative discipline: antropologia, archeologia, filologia classica, storia, storia dell’arte, storia della letteratura, storia delle religioni.

Una specifica sezione del convegno sarà dedicata all’analisi storico-artistica e alla storia della Pallade Veliterna, statua rinvenuta a Velletri nel 1797 e conservata oggi a Parigi, al Museo del Louvre.

Comitato Scientifico: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”), Giuseppe Capriotti (Università degli Studi di Macerata), Massimiliano Di Fazio (Università degli Studi di Pavia), Rachele Dubbini (Università degli Studi di Ferrara), Andrea Ercolani (Istituto di Studi Sul Mediterraneo - Napoli), Andrzej Gillmeister (University of Zielona Góra), Valeria Merola (Università degli Studi dell’Aquila), Marco Nocca (Accademia di Belle Arti di Roma), Francesco Ursini (Sapienza Università di Roma).

Segreteria organizzativa: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”).

Gli studiosi interessati a presentare un contributo possono inviare un abstract di non più di una pagina (max 2.000 battute) al dott. Igor Baglioni ([email protected]) entro e non oltre il giorno 1 aprile 2020.

All’abstract dovranno essere allegati: il titolo del paper; l’area prescelta; una breve nota biografica degli autori; un recapito di posta elettronica; un recapito telefonico.

Le relazioni potranno essere presentate nelle seguenti lingue: francese, inglese, italiano, spagnolo.

L’accettazione dei papers sarà comunicata (via posta elettronica) alle persone interessate entro il 10 aprile 2020.

Entro il 20 maggio 2020 dovrà essere consegnato (sempre in via posta elettronica) il paper corredato da note e bibliografia. La consegna del paper è vincolante per la partecipazione al convegno.

Date da ricordare:

Chiusura call for papers: 1 aprile 2020.

Notifica accettazione paper: 10 aprile 2020.

Consegna paper: 20 maggio 2020.

Convegno: 3-6 giugno 2020.

 

La partecipazione al convegno è gratuita. I relatori residenti fuori la provincia di Roma saranno ospitati nelle strutture convenzionate al Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”, usufruendo di una riduzione sul normale prezzo di listino.

È prevista la pubblicazione degli Atti su Religio. Collana di Studi del Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” (Edizioni Quasar) e su riviste scientifiche specializzate. Le relazioni da pubblicare saranno oggetto di un peer review finale.

Sono previste visite serali gratuite ai musei e ai monumenti dei comuni nell’area dei Castelli Romani. Il programma delle visite sarà reso noto contestualmente al programma del convegno.


Call for papers: Cupis volitare per auras

PROLEPSIS

Primo convegno internazionale per studenti e dottorandi

CFP: «Cupis volitare per auras»

Libri, biblioteche e trasmissione del testo dall’Antichità al Medioevo

Università degli Studi di Bari, 27-28 Ottobre 2016.

Relatore principale: Stephen J. Harrison (Corpus Christi College, Oxford)

Prolepsis rosso

Nell’epigramma I, 3 («Cupis volitare per auras»), Marziale lamenta la fuga del suo libro, che, anziché restare con lui a casa al sicuro, sceglie di diventare pubblico.

L’Associazione Culturale Prolepsis è lieta di annunciare il primo convegno internazionale per studenti e dottorandi che sarà incentrato sulla produzione, la trasmissione e la circolazione dei testi letterari e storici dall’Antichità classica all’epoca bizantina. Particolare attenzione sarà riservata ai seguenti ambiti di ricerca:

  • Antichi materiali scrittori

  • Biblioteche antiche, attività di copisti e filologi antichi, storia delle collezioni

  • Oralità e scrittura nell’età greca arcaica

  • Il libro dall’età classica all’età imperiale: ekdosis e diadosis

  • Trasmissione dei testi giudaici e cristiani

  • Testi antichi in tradizione indiretta

  • Testi greci e latini tradotti in altre lingue antiche

  • Testi letterari su epigrafi

  • Commenti antichi e critica testuale greca e latina

  • Centri di produzione libraria in età bizantina e medievale

Leggere di più