Petrolio e acqua dolce in Arabia Saudita

28 Ottobre 2015
Dammam_No._7_on_March_4,_1938
L'Arabia Saudita è oggi uno dei maggiori produttori di petrolio: un nuovo studio sottolinea però come si sia arrivati a questa situazione anche grazie alla ricerca di acqua dolce potabile, cominciata nel diciannovesimo secolo con gli Ottomani.
Questa ricerca si rese necessaria allora a causa di siccità e colera. Si tratta di una situazione che ha dei risvolti anche oggi, visto che una parte importante delle entrate da petrolio sono necessarie per gli impianti di desalinizzazione.
Leggere di più


Dublino: fossa comune di vittime del colera (1832)

23 - 26 Agosto 2015
800px-Island_of_Ireland_location_map_Dublin.svg
I lavori a Broadstone, presso Dublino, hanno permesso di portare alla luce una fossa comune di vittime del colera. Si ritiene che queste siano relative alla Grande epidemia di colera che toccò l'area nei primissimi anni trenta dell'Ottocento. All'epoca lo spazio presso il cimitero di Bully’s Acre non sarebbe stato sufficiente per fronteggiare l'afflusso di vittime.
Link: The Irish Times; Irish Central
La Contea di Dublino nel Leinster, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da Mabuska (Island_of_Ireland_location_map.svg: *Ireland_location_map.svg: NordNordWest Northern_Ireland_location_map.svg: NordNordWest Northern_Ireland_-_Counties.png: Maximilian Dörrbecker (Chumwa) derivative work: Rannpháirtí anaithnid (talk) derivative work: Mabuska (talk) - Island_of_Ireland_location_map.svg).
 


Da un cimitero in Toscana indizi sull'evoluzione del colera

15 - 16 Febbraio 2015
640px-Badia_pozzeveri1
Negli ultimi quattro anni, un team dell'Università dello Stato dell'Ohio ha effettuato scavi presso il cimitero circostante l'abbazia abbandonata di Badia Pozzeveri, in Toscana, al fine di ritrovare i resti delle vittime dell'epidemia di colera del 1850.
I ricercatori sperano così di ottenere indizi sul batterio, e non solo: le vittime furono seppellite frettolosamente, ma i resti si sarebbero conservati particolarmente bene. Trovando il batterio, sarebbe possibile poi confrontarlo con gli esemplari moderni, e valutarne l'evoluzione.
Link: The Ohio State University; Science Daily; Past Horizons
Abbazia camaldolese di San Pietro a Badia Pozzeveri, foto di Serendip, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da File Upload Bot (Magnus Manske)