Israele: una vanga per incenso da Khirbet el-Eika

13 Novembre 2015
800px-Sea_of_Galilee_2008
Una vanga per incenso di 2200 anni fa, ritrovata a Khirbet el-Eika, potrebbe contribuire a una migliore comprensione del popolamento della Galilea da parte degli Ebrei. L'area cominciò ad essere sotto il dominio ebreo solo con l'emergere della dinastia degli Asmonei. Archeologicamente, è molto difficile stabilire chi fosse ebreo qui, nel terzo e secondo secolo a. C.
Il reperto in bronzo, di epoca ellenistica e progettazione greco-romana, ha un caratteristico manico a forma di oca.
Link: Times of Israel; Archaeology.wiki
Vista del Lago di Tiberiade, foto da WikipediaPubblico Dominio, caricata da e di Pacman.
 


Israele: scoperta la Fortezza di Acra a Gerusalemme?

3 Novembre 2015
Excavation_in_City_of_David,_Givaty_parking_lot_Jerusalem_12.10.2011,_panoramic_pic_(4)
È stata probabilmente scoperta la fortezza di Acra (o Akra, dal greco ἀκρόπολις), costruita dal sovrano Antioco IV Epifane dell'Impero Seleucide per controllare il Monte del Tempio a Gerusalemme. Così nell'annuncio dell'Autorità delle Antichità Israeliane.
800px-Antiokhos_IV
Della fortezza ci parlano anche la Bibbia, nel Primo Libro dei Maccabei (1 Maccabei 1:35 - 38), e Flavio Giuseppe (Antichità Giudaiche 12:252-253). La fortezza era vista come una spina nella carne della città. Qui avvenne un episodio importante nella Rivolta dei Maccabei, nel 167 a. C., che condusse alla fondazione della Dinastia degli Asmonei. Il luogo corrisponde a uno di quelli precedentemente proposti, e cioè il Parcheggio Givati a Gerusalemme. Si risolverebbe così uno dei più importanti enigmi dell'archeologia israeliana.
800px-Excavation_in_City_of_David,_Givaty_parking_lot_Jerusalem_12.10_(33)
A fornire un definitivo elemento di prova in tal senso è stato il ritrovamento, negli ultimi mesi, di impressionanti fortificazioni: una sezione di muro difensivo, una torre e un glacis (o spalto, un pendio artificiale della fortificazione, il cui fine è quello di esporre gli assalitori).
Presso il sito si sono ritrovate anche munizioni per fionda, punte di frecce in bronzo e pietre di balista, probabile resto della battaglia incorsa tra Maccabei e Milizie Seleucidi. Sulle armi era impresso un tridente, simbolo di Antioco IV Epifane. Ritrovati anche vasi per vino provenienti dall'Egeo.


Leggere di più


Giordania: restauri a Macheronte

27 Ottobre 2015
800px-Machaerus_Panorama
Restauri in corso presso la città di Macheronte: si concluderanno nel 2029. Qui, secondo Flavio Giuseppe, avvenne la prigionia e l'esecuzione di Giovanni Battista. Il sito è però rilevante anche per Ebrei, essendovi la fortezza e il palazzo di Erode, oltre che per i Musulmani, che hanno lì un memoriale del Profeta Yahya Bin Zakariyya (altro nome di Giovanni Battista).
Tra i risultati finora conseguiti dal team all'opera: la ricostruzione di due colonne dell'epoca di Erode, l'aver scoperto muri molto più alti di quanto ritenuto (9 metri circa), una cisterna degli Asmonei.
Link: The Jordan Times
Panorama di Macheronte, foto da WikipediaPubblico Dominio, caricata da e di Tbantle~commonswiki (Thomas Bantle).
 


Israele: scoperta a Modi'in la tomba dei Maccabei?

21 - 22 Settembre 2015
Stattler-Machabeusze
I Maccabei furono i leader ebrei che guidarono la rivolta contro l'Impero Seleucide, tra il 167 e il 160 a. C., giungendo alla fondazione di quella che diverrà poi la Dinastia degli Asmonei. A scatenare la rivolta, guidata da Mattatia (Matitiyahu o Matisyahu ben Yochanan HaCohen) coi suoi cinque figli, fu il rifiuto di venerare gli Dèi greci. Mattatia era un sacerdote, originario dell'antica città di Modi'in: la storia trova ampio rilievo nel Primo libro dei Maccabei, nella Bibbia.
Gli Archeologi israeliani stanno ora vagliando il sito di Horbat Ha-Gardi, a breve distanza dall'attuale Modi'in-Maccabim-Re'ut e dal villaggio arabo di al-Midya, in Cisgiordania. Il sito era già noto da 150 anni circa (e lo si riteneva il luogo della Tomba dei Maccabei), ma il ritrovamento di mosaici cristiani determinò l'interpretazione in tal senso da parte di Charles Clermont-Ganneau, pur senza escludere la possibilità di insediamenti ebraici più antichi sottostanti. D'altra parte, i Maccabei erano visti come santi dagli stessi Cristiani.
Nelle ultime settimane, un magnifico mausoleo (che si ritiene possa essere la Tomba dei Maccabei) è stato localizzato, oltre a cripte, enormi pilastri e un piazzale antistante la tomba e gli edifici correlati. Pur saccheggiati, a detta degli Archeologi sono luoghi impressionanti.
Link: Israel Antiquities Authority; Israel Ministry of Foreign Affairs; Arutz Sheva - Israel National News; The Japan Times via Associated Press; Art Daily via AFP; Live Science 1, 2.
Machabeusze (1844), di Wojciech Stattler (Od starożytności do współczesności - Malarstwo i rzeźba, Wydawnictwo Naukowe PWN S.A., Warszawa 2006, fot. S.Stachowski, Archiwum Ilustracji WN PWN SA WARNING: Painting was mirrored in PWN publication, confirmed by National Museum in Kraków worker by phone. A.J. 10:52, 22 December 2006 (UTC)), da WikipediaPubblico Dominio, caricata da Ejdzej.