Ritrovato un palazzo sul mare del Primo Imperatore della Cina

19 Gennaio 2016
Qinshihuang
Ritrovato un palazzo sul mare di Qin Shi Huang (260-210 a. C.), il re dello stato di Qin che unificò la Cina e divenne Primo Imperatore. Il titolo fu poi portato dai sovrani cinesi nei due millenni successivi.
Si tratterebbe di uno dei duecento palazzi dell'Imperatore di 2.200 anni fa, costruito tra il 221 e il 207 a. C. Si sono ritrovate ceramiche e monete, muri di pietra e una piazza che formava una piattaforma in pietra.
Link: South China Morning Post; International Business Times
Qin Shi Huang, opera di ignoto ((18??–18??) - Yuan, Zhongyi. China's terracotta army and the First Emperor's mausoleum: the art and culture of Qin Shihuang's underground palace. Paramus, New Jersey: Homa & Sekey Books, 2010. ISBN 978-1-931907-68-2 (p.140)), da WikipediaPubblico Dominio.


Il lungo cammino della Cina, prospettive sulla sua unificazione e sulle dinastie Qin e Han

18 Marzo 2015
800px-Jade_dragon
Un team di archeologi dal Field Museum di Chicago, e dall'Università cinese di Shandong, ha esaminato i processi storici che portarono all'unificazione della Cina. Attraverso l'utilizzo di documenti e testimonianze archeologiche, la ricerca ha portato a un riesame di quei processi di consolidamento su scala nazionale e locale. Con la giustapposizione di un'analisi a livello macro e micro, ha documentato l'impatto degli investimenti infrastrutturali, delle tecnologie interattive, delle dottrine ideologiche implementate durante le dinastie Qin e Han, che hanno modellato la Cina in quei secoli. In questo modo è possibile cogliere nuove prospettive riguardo quei secoli.
Il Neolitico in Cina (8000 - 1900 a. C. circa) si caratterizza per una diversificazione nelle fondamenta geografiche e culturali, determinate da tradizioni, stili di vita, regimi di sussistenza e di comando distinti. Durante l'Età del Bronzo (1900 - 221 a. C. circa), ci fu invece un cambiamento profondo che portò al consolidamento e all'espansione politica, oltre che ad un'aumentata interazione, giungendo al culmine col Periodo dei Regni Combattenti. Verso il terzo secolo a. C., la dinastia Qin unificò questi territori, intervenendo anche con investimenti infrastrutturali e altre misure di unificazione, molte delle quali furono mantenute e ampliate nella successiva dinastia Han.
Lo studio "Imperial expansion, public investment, and the long path of history: China’s initial political unification and its aftermath", di Hui FangGary M. Feinman, e Linda M. Nicholas, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States.
Link: Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States; The Field MuseumPast Horizons
Ornamento in giada intagliata raffigurante un drago, Periodo dei regni combattenti, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da Mountain.