Un nuovo spazio espositivo per ricostruire la storia di Fidenae

Ridare alla comunità il proprio passato attraverso la conoscenza della cultura materiale. Fidenae alla Porta di Roma è un nuovo progetto promosso dalla Soprintendenza Speciale di Roma che ha portato alla creazione di uno spazio espositivo ricco di reperti archeologici che avranno il compito di raccontare alla comunità l'antica storia della città del Latium vetus fondata o da coloni provenienti da Alba Longa o dagli Etruschi.

Crediti: Soprintendenza Speciale Roma

Il progetto nasce dalla collaborazione con la Galleria commerciale Porta di Roma e la Società H501 che lo ha sviluppato e coordinato con la finalità di creare un luogo di aggregazione culturale, unico nell’offrire ai visitatori il racconto identitario del loro territorio attraverso testimonianze dirette.

L’attività di ricerca a supporto dei cantieri si è protratta per almeno due decenni e ha portato all’individuazione di aree di interesse archeologico in relazione con le vie di comunicazione dell’antica Fidenae. I reperti in mostra provengono da numerose campagne di scavo di archeologia preventiva tra via delle Vigne Nuove, il Raccordo Anulare, il quartiere di Colle Salario e il viadotto dei Presidenti hanno permesso una conoscenza unica della storia della città.

Crediti: Soprintendenza Speciale Roma

Nello spazio espositivo di Porta di Roma, accanto a raffinati mosaici decorati con motivi nilotici  è possibile vedere manufatti della vita quotidiana, depositi votivi e corredi funerari, reperti che recuperati dallo scavo e restaurati hanno una cronologia che va dal IV secolo a.C. fino al III dopo Cristo e che danno un’immagine longeva del centro di Fidenae che godette di periodi di grande prosperità dall’inizio di Roma fino a ben oltre la creazione dell’Impero.

Tanti sono gli impulsi culturali che la Soprintendenza Speciale di Roma ha voluto dare al territorio in questi anni, proprio con la creazione di point unici nel loro genere che allo “svago” uniscono la storia e la stratificazione del ricco territorio circostante. Non ultime sono state le aperture della Stazione – Museo della fermata di San Giovanni della Metro C o la Rinascente di via del Tritone con il suo Acquedotto romano  e ora anche in una zona non propriamente centrale lo spazio espositivo Fidenae alla Porta di Roma.

Crediti: Soprintendenza Speciale Roma

Questa esposizione ha come finalità sia la restituzione storica dell’identità territoriale di un quartiere periferico, condizionato da una rapida urbanizzazione, sia l’arricchimento di un luogo di aggregazione quale è una galleria commerciale che potrà coinvolgere nei temi dell’archeologia un vasto pubblico.

La sala espositiva è aperta al pubblico tutti i sabato e domenica dalle ore 15.00 alle ore 20.00