Inaugurato il nuovo Museo delle navi di Fiumicino

Si amplia l’offerta del Parco Archeologico di Ostia Antica con la suggestiva apertura di una delle più importanti collezioni di navi romane del Mediterraneo. Cinque relitti sono accolti nel rinnovato Museo delle Navi di Fiumicino in un percorso di visita a due livelli in cui si potranno ammirare carene e chiglie, due grandi navi fluviali a diversi livelli di altezza e in più materiali archeologici ritrovati vicino ai relitti e negli scavi dell’antico complesso portuale di Ostia-Portus.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. Il Museo delle Navi prima dei recenti lavori di ristrutturazione – anno 2020 (foto Archivio Fotografico Parco archeologico di Ostia antica)

“La più grande nave caudicaria della collezione del museo – annuncia D'Alessio – è attualmente interessata da una fase di restauro che non la sottrarrà alla vista del pubblico: si potranno anzi osservare le operazioni dei restauratori, vedere come si interviene per conservare il legno giunto a noi dopo un viaggio sotterraneo di quasi duemila anni. Uno spettacolo da non perdere”.

“Le imbarcazioni custodite nel Museo hanno molto da raccontarci,” continua il Direttore D'Alessio “i visitatori resteranno impressionati dal prodigio tecnologico e organizzativo dei nostri antenati romani: in esposizione vediamo tre imbarcazioni fluviali, quelle del tipo caudicaria. Ebbene, non si tratta di sporadici exploit artigianali, bensì di prodotti che oggi definiremmo industriali: prue e poppe realizzate in serie per essere saldate con corpi centrali di diverse grandezze.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. Ricostruzioni dei Relitti Fiumicino 1, Fiumicino 4 e Fiumicino 5 (modello 3D Pierre Poveda, CNRS, CCJ e Daniela Peloso, Ipso Facto)

Giganti lignei in grado di trasportare anche 70 tonnellate di merce. Insieme a questi abbiamo una quarta nave capace di affrontare il mare e infine una barca da pesca unica nel suo genere, una navis vivaria, con un acquario per mantenere vivo il pescato. Un esempio della tecnologia romana capace di abbreviare le distanze fra le sponde del Mediterraneo e di generare rapporti culturali e commerciali, benessere e sviluppo: forse il più riuscito esempio di nation building della storia”.

STORIA DEL MUSEO

Il Museo delle Navi di Fiumicino è stato realizzato nel luogo stesso in cui le navi furono ritrovate, all’interno dell’antico bacino portuale di Claudio e Traiano, il Portus Ostiensis Augusti. L’insieme dei 5 relitti formano un insieme davvero eccezionale per la storia del trasporto e del commercio antico: tre imbarcazioni fluviali per il trasporto di merci lungo il Tevere tra Portus e Roma, una nave da trasporto marittimo e una rara barca da pesca di età romana con acquario centrale per la conservazione in vivo del pescato.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. Il Relitto Fiumicino 5 in corso di scavo, 1959 (foto Archivio Fotografico Parco archeologico di Ostia antica)

Durante i lavori per la costruzione dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci” e della connessa viabilità, a partire dal 1957, cominciarono a venire alla luce imponenti resti di una parte del porto imperiale, il molo monumentale e la “Capitaneria” che ospita una volta affrescata con la raffigurazione del faro di Portus. Nel corso delle ricerche vennero scoperti anche i resti di otto imbarcazioni:

la prima (Fiumicino 2), una nave fluvio-marittima (navis caudicaria) per il trasporto sul Tevere e nei canali dei bacini portuali, fu rinvenuta nel 1958, mentre tra il 1959 e il 1961 si portarono alla luce altre due navi caudicarie, le Fiumicino 1 e Fiumicino 3, la barca da pesca Fiumicino 5 (navis vivara), e due parti di fiancata che appartenevano ad altre navi (Fiumicino 6 e Fiumicino 7). L’ultimo scafo recuperato, quello della Fiumicino 4, apparteneva a un piccolo veliero destinato probabilmente al commercio regionale lungo costa. Un ulteriore relitto (Fiumicino 8) non venne scavato a causa del pessimo stato di conservazione.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. Ricostruzione di Portus (Credits: 3DS Max, Mental Ray, Photoshop per Portus Project)

L’acqua, depositi di limo e sabbia hanno permesso che molte delle parti delle navi si conservassero bene per un buon stato di lettura, soprattutto di chiglie e carene. I relitti giacevano a ridosso del molo settentrionale del porto di Cluadio in cui si venne a creare un vero e proprio cimitero di navi molte delle quali troppo vecchie o mal ridotte per la navigazione e quindi abbandonate.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. Uno dei relitti in corso di scavo – anni ’60 (foto Archivio Fotografico Parco archeologico di Ostia antica)

Lo step successivo è stato quello di salvarle dal rapido degrado una volta a contatto con l’aria per cui si è reso necessario costruire delle strutture in legno per sorreggerne le fiancate e recuperare i relitti nella loro interessa. Il recupero fu coordinato dall’ingegnere del Genio Civile Otello Testaguzza che progettò nell’area del rinvenimento un luogo dove le navi vennero trasportate per il recupero e i primi interventi di restauro.

PERCORSO ESPOSITIVO

Il nuovo percorso espositivo che riapre dopo vent’anni si articola intorno ai cinque relitti recuperati durante gli scavi. La presenza di tre navi caudicarie, imbarcazioni fluvio-marittime destinate al trasporto lungo il Tevere, ha permesso infatti uno studio approfondito di questa tipologia di battelli, rivelandone il sistema seriale di costruzione, per cui alla prua e alla poppa veniva assemblato un corpo centrale di maggiore o minore dimensione, a seconda delle necessità.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. I relitti esposti al Museo delle Navi di Fiumicino (Foto Archivio Fotografico Parco archeologico di Ostia antica)

Le tre caudicarie di Fiumicino potevano trasportare rispettivamente ca. 70, 50 e 30 tonnellate. Anche la cd. “barca del pescatore”, naves vivara, è un reperto eccezionale nel suo genere e per stato di conservazione: l’acquario centrale per mantenere vivo il pescato era dotato di fori sul fondo per il ricambio dell’acqua, chiusi con tappi di pino.

La lunga esposizione all’aria aperta, il successivo spostamento nell’hangar (poi museo), le innumerevoli sollecitazioni climatiche e meccaniche subite dai relitti in questi sessant’anni, hanno evidenziato uno stato conservativo fortemente alterato che rende necessario un ampio intervento di restauro, al fine di ristabilire le condizioni adeguate nell’area espositiva e sui manufatti, in modo da consentirne la fruizione al pubblico.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. I relitti esposti al Museo delle Navi di Fiumicino (Foto Archivio Fotografico Parco archeologico di Ostia antica)

I lavori di restauro saranno effettuati in sito, concepiti come un “work in progress”, senza smontare le navi dai supporti e grazie alla messa in opera di una sorta di teca trasparente all’interno della quale gli interventi di restauro potranno essere direttamente osservati dal pubblico.

Museo delle Navi di Fiumicino
Museo delle Navi di Fiumicino. I relitti esposti al Museo delle Navi di Fiumicino (Foto Archivio Fotografico Parco archeologico di Ostia antica)

Ai cinque relitti che formano il corpo principale del museo si aggiunge una selezione di materiali sulla struttura e sul funzionamento delle navi, sulla vita di bordo, sulla struttura portuale, sui commerci.

INFO VISITE

Il Museo apre gratuitamente al pubblico a partire da martedì 12 ottobre da martedì a domenica dalle ore 10 alle 16. Per raggiungere il Museo, sarà disponibile una linea autobus del Comune di Fiumicino, e  un servizio di navetta grazie ad un accordo con Aeroporti di Roma.


Area Archeologica del Porto di Traiano: calendario attività 2-24 settembre 2017

Area Archeologica del Porto di Traiano - Calendario attività 2-24 settembre 2017

L’area archeologica del Porto di Traiano di Fiumicino dal 2 settembre al 26 novembre 2017 riaprirà al pubblico, dal giovedì alla domenica,  dalle ore 9.30 alle 18 con ingresso, visite guidate e laboratori gratuiti.
Le visite avranno luogo il venerdì alle ore 11.30 e alle ore 15.30;
il sabato e la domenica alle ore11, alle ore 12, alle ore 15 e alle ore 16.
La prenotazione si effettua al momento dell’ingresso.
LABORATORI PER BAMBINI ‘CREATIVITA’ A PORTO’ per sviluppare le capacità artistiche e manuali con materiali e tecniche differenti:

SABATO 2 E DOMENICA 3 SETTEMBRE

ore 15.30 ‘Piccoli chef dell'Antico Impero’ si sperimentano ricette antichissime...per diventare ‘Piccoli chef’.
Per i più piccoli visita guidata con percorso multisensoriale per bambini dai 3 ai 6 anni, (su richiesta e prenotazione) posti limitati.
SABATO 9 E DOMENICA 10 SETTEMBRE
ore 15.30 "Dipingo come Apollodoro", per imparare a realizzare un affresco.
Per i più piccoli visita guidata con percorso multisensoriale per bambini dai 3 ai 6 anni, (su richiesta e prenotazione) posti limitati.

SABATO 16 E DOMENICA 17 SETTEMBRE

ore 11.30 e ore 15 ‘doppio’ appuntamento  con ‘Piccoli archeologi crescono’,  il laboratorio dedicato all'affascinante mondo dell'archeologo.
ore 15.30  ‘Testa o Croce?’ Coniamo le monete dell’antica Roma.
Per i più piccoli visita guidata con percorso multisensoriale per bambini dai 3 ai 6 anni,  (su richiesta e prenotazione) posti limitati.
Attività per adulti ‘Alla scoperta della macchia mediterranea e delle sue proprietà officinali’ Ore 11: Detersivi Naturali
SABATO 23 E DOMENICA 24 SETTEMBRE
ore 11.30 e ore 15 ‘doppio’ appuntamento  con ‘Piccoli archeologi crescono’,  il laboratorio dedicato all'affascinante mondo dell'archeologo.
ore 15.30 ‘I mosaici della Roma antica’, laboratorio per apprendere la tecnica del mosaico.
Per i più piccoli visita guidata con percorso multisensoriale per bambini dai 3 ai 6 anni, ( su richiesta e prenotazione) posti limitati
Attività per adulti Alla scoperta della macchia mediterranea e delle sue proprietà officinali Ore 11: Detersivi Naturali
Leggere di più

Fiumicino: apre il nuovo punto turistico di Roma Capitale

FIUMICINO, APRE IL NUOVO PUNTO TURISTICO DI ROMA CAPITALE
Da oggi più informazioni, accoglienza e servizi per i passeggeri internazionali in arrivo al Terminal 3

Roma, 4 agosto 2017 - Da oggi i passeggeri in arrivo al Leonardo da Vinci potranno usufruire di un nuovo “Punto Informazioni Turistiche – P.I.T.” aperto presso gli Arrivi internazionali del Terminal 3 da Roma Capitale. Il P.I.T., aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.45, sarà costantemente presidiato da personale specificamente formato per accogliere i turisti provenienti da tutto il mondo, fornendo loro informazioni a tutto tondo sulla Capitale, dai mezzi di trasporto disponibili da e per l’aeroporto, alle possibilità di alloggio, dagli itinerari turistici e gastronomici agli eventi e all’offerta di intrattenimento culturale di Roma.
Presso il P.I.T. i visitatori in arrivo potranno anche acquistare la Roma PASS, la card turistica della città, o ritirare quella che avranno preacquistato online sul sito dedicato, oltre all’intera gamma di titoli di viaggio del trasporto pubblico gestito da ATAC, le mappe ufficiali della città, i biglietti di accesso a spettacoli ed iniziative culturali come i “Viaggi nell’Antica Roma – Foro di Augusto e Foro di Cesare” e altri servizi turistici, come i biglietti per i principali servizi Open Bus.
Leggere di più


Porto di Traiano di Fiumicino: calendario attività gratuite fino al 2 luglio

PORTO DI TRAIANO DI FIUMICINO - CALENDARIO ATTIVITA GRATUITE FINO AL 2 LUGLIO
Continuano fino al 2 luglio le aperture e i laboratori gratuiti nell’area archeologica del Porto di Traiano di Fiumicino.
In collaborazione con il progetto Navigare il Territorio, l’area rimarrà aperta al pubblico gratuitamente dal giovedì alla domenica, dalle ore 9.30 alle 18.
Le visite guidate avranno luogo il venerdì alle ore 11.30 e alle ore 15.30; il sabato e la domenica alle ore 11.00, 12.00, 15.00 e 16.00. La prenotazione si effettua al momento dell’ingresso all’area archeologica.

I laboratori didattici:

Giovedì 29 giugno alle ore 15.30 Torna il laboratorio “La fabbrica dell’acqua” che coinvolgerà i bambini nella realizzazione di un bastone della pioggia, lo strumento musicale tradizionale diffuso in America centro-meridionale, in Africa ed Oceania.
Domenica 2 luglio alle ore 11 “Cosmesi naturale fai da te” (corso per adulti) per imparare a produrre in casa cosmetici personalizzati. Saranno proposte ricette semplici e veloci, che richiedono ingredienti facilmente reperibili e riproducibili. Si imparerà inoltre a leggere le etichette dei cosmetici per capire che tipo di ingredienti sono contenuti in un prodotto ed essere più consapevoli su ciò che utilizziamo tutti i giorni sulla nostra pelle.
Sabato 1 e domenica 2 luglio alle ore 15.30 “Festa di inizio estate “. Un pomeriggio da trascorrere all’insegna del gioco e del divertimento. Ci si saluterà per ritrovarsi,  dopo la pausa estiva,  il 2 settembre.
Gli appuntamenti e i laboratori sono gratuiti, per poter partecipare: [email protected] – cel. 337.1175780
www.navigareilterritorio.it

Dalle ore 10 alle 17 è disponibile un servizio di navetta gratuito dagli Aeroporti di Roma: Fiumicino - Ciampino al Porto di Traiano, con partenza ogni 30 minuti dal Terminal 3, alla porta n. 5, con rientro ai minuti 15 e 45.
Come da MiBACT, redattrice Sandra Terranova

Porto di Traiano di Fiumicino: continuano attività gratuite

PORTO DI TRAIANO DI FIUMICINO - CONTINUANO LE ATTIVITA' GRATUITE

Attività gratuite fino al 2 luglio 2017
Continuano fino al 2 luglio le aperture e le attività didattiche gratuite nell’area archeologica del Porto di Traiano di Fiumicino.
In collaborazione con il progetto Navigare il Territorio, l’area rimarrà aperta al pubblico gratuitamente dal giovedì alla domenica, dalle ore 9.30 alle 18.

Porto di Traiano di Fiumicino: calendario attività gratuite 1-4 giugno 2017

PORTO DI TRAIANO DI FIUMICINO - CALENDARIO ATTIVITA' GRATUITE 1-4 GIUGNO 2017


L’area archeologica del Porto di Traiano di Fiumicino è aperta al pubblico gratuitamente dal giovedì alla domenica, dalle ore 9.30 alle 18.
In collaborazione con il progetto Navigare il Territorio, sono previste, per il pubblico interessato, visite guidate e attività didattiche gratuite.
Le visite guidate  avranno luogo il venerdì alle ore 11.30 e alle ore 15.30; il sabato e la domenica alle ore 11.00, 12.00, 15.00 e 16.00. La prenotazione si effettua al momento dell’ingresso all’area archeologica.
Leggere di più


Fiumicino, nuova edizione di "Navigare il territorio"

FIUMICINO, PARTE LA NUOVA EDIZIONE DI "NAVIGARE IL TERRITORIO"

7a8d7a15461bb1d44289c336eb8e19df39b1a81d

Riapre al pubblico il Parco archeologico dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano. In programma laboratori per le scuole e visite per i passeggeri del Leonardo da Vinci. Superata quota 10.000 presenze nel 2015
Fiumicino, 14 aprile 2016 – Tutti i fine settimana, a partire dal prossimo sabato e fino al 30 ottobre, sarà possibile visitare, dalle 11.00 alle 18.00, l’unico porto romano giunto intatto fino al nostro tempo, grazie a “Navigare il Territorio” un’iniziativa promossa dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche, da Aeroporti di Roma e dalla Soprintendenza speciale per il Colosseo e l’area archeologica centrale di Roma; in collaborazione con la Città di Fiumicino e con la Rete scolastica “Progetto Tirreno - Eco-Schools”.
I significativi risultati ottenuti nel 2015, con oltre 10.000 presenze nei fine settimana, hanno motivato quest’anno la scelta di anticipare l’apertura ad aprile, per consentire di visitare il parco archeologico al maggior numero possibile di visitatori.
Il programma di Navigare il Territorio prevede visite guidate, laboratori e attività rivolte a famiglie, a bambini e ragazzi, per scoprire un sito archeologico tra i più importanti dell’Antica Roma. Diverse le iniziative disponibili: dalla biblioteca per raccontare storia e archeologia ai più piccoli, a tour a misura di bambino. Saranno proprio i ragazzi delle scuole della Rete "Progetto Tirreno", supportati da personale specializzato della Soprintendenza, a promuovere percorsi guidati, dedicati ai piccoli dai 3 ai 6 anni.
I tesori del Porto saranno disponibili anche per i passeggeri del Leonardo da Vinci: nei giorni di apertura infatti, sarà operativa al Terminal 3, livello Partenze, una navetta gratuita per raggiungere il Parco archeologico in pochi minuti direttamente dall’aeroporto. Il servizio è stato progettato anche a beneficio dei passeggeri in transito sul Leonardo da Vinci che vogliano sfruttare il tempo tra il volo di arrivo e quello di partenza, visitando gratuitamente un sito di elevato rilievo storico e culturale. All’interno dello scalo, infine, è stato allestito un apposito corner informativo per illustrare ai passeggeri le particolarità del sito archeologico.
Con questa seconda edizione, Navigare il Territorio, grazie alla sinergia tra pubblico e privato, alla collaborazione tra il mondo delle infrastrutture e dei trasporti e quello della cultura, prosegue nella sua attività di valorizzazione del territorio e di coinvolgimento delle comunità locali, a partire dal patrimonio dei giovani della scuola di Fiumicino.
Tutti i materiali dell'iniziativa, comprese le indicazioni su come partecipare alle attività gratuite, sono disponibili sui siti www.navigareilterritorio.it e su www.adr.it.

Come da MiBACT, Redattrice Sandra Terranova


"Navigare il Territorio"

9 Aprile 2015

"Navigare il Territorio"

3099515d1bf86c52c4696b54f99997343225ed
Nasce "Navigare il Territorio", progetto integrato di formazione e ricerca per la valorizzazione dell'area di Fiumicino.
Questa iniziativa mira a coinvolgere la comunità locale, a partire dalla scuola, in un processo di ricostruzione dei legami proprio tra le comunità e il loro patrimonio culturale, dimostrando le potenzialità della collaborazione tra pubblico e privato, tra il mondo delle infrastrutture e quello dell’archeologia
Il programma delle diverse attività prevede laboratori, attività didattiche e animazione per i ragazzi e le loro famiglie presso il sito archeologico del Porto di Traiano nei fine settimana che vanno dal 25 aprile al 21 giugno.

Leggere di più