Il diritto al trono di Guglielmo il Conquistatore

21 Aprile 2015
640px-Bayeuxtapestryodowilliamrobert
Si segnala la ricerca di Jacob Deacon dell'Università di Cardiff, "Examine the Evidence for William of Normandy's Claim to the English Throne", nella quale si esamina il diritto al trono di Guglielmo il Conquistatore.
Deacon conclude che a fare la differenza sia stata la capacità militare del Normanno, manifestata soprattutto con la vittoria nella Battaglia di Hastings.
Leggere di più


Giovani criminali in Epoca Vittoriana tornavano a delinquere meno rispetto ad oggi

15 Aprile 2015
Queen_Victoria_1887
Secondo la British Sociological Association, i giovani criminali in Epoca Vittoriana tornavano a delinquere meno rispetto a quanto avviene oggi. Uno studio su 500 bambini di un secolo fa, finiti in riformatorio o nelle scuole industriali, ha mostrato che una volta messi in libertà soltanto il 22% di loro tornava a delinquere nel resto dell'esistenza. La cifra viene confrontata con un 73% di giovani criminali odierni che tornano a delinquere dopo un anno dal rilascio.
Tra le attività che i giovani si trovavano a svolgere, quella calzaturiera, quella nell'ambito delle ferrovie e quella militare. La professoressa Pamela Cox ha notato che nessuno fino ad oggi si era premurato di valutare l'efficacia dei metodi di allora. Secondo la Professoressa, il successo dei suddetti andrebbe rintracciato non nella minore facilità di cattura dei criminali, ma nel fatto che questi potevano lasciare i riformatori o le scuole industriali solo entrando in una qualche forma di apprendistato o di vita militare.

La Regina Vittoria nel 1887, al matrimonio del Duca e della Duchessa di Albany. Foto di Alexander Bassano (http://www.royalcollection.org.uk/collection/2105818/portrait-photograph-of-queen-victoria-1819-1901-dressed-for-the-wedding-of-the) da Wikipedia, Pubblico Dominio, caricata da Caarl 95.

Denti dell'epoca della Grande Carestia Irlandese per predire la salute dei bambini oggi

15 - 17 Aprile 2015
Irish_potato_famine_Bridget_O'Donnel
I denti dei bambini che morirono durante la Grande Carestia Irlandese (1845-1852) potrebbero aiutarci a predire la salute dei bambini di oggi. Questi sono alcuni dei risultati di uno studio compiuto dalle Università di Bradford e Durham.
Leggere di più


Chiudere Stonehenge durante i Solstizi

10 Marzo 2015
800px-Summer_Solstice_Sunrise_over_Stonehenge_2005
Ambientalisti hanno proposto di chiudere Stonehenge durante i solstizi, a causa dei danni causati da coloro che hanno fatto bisboccia negli anni precedenti. Tra l'altro, pare che le ricorrenze, nei tempi antichi, fossero festeggiate all'esterno del circolo di pietra, e non affollati all'interno di esso.
Link: Digital Journal 
Credits: foto caricata e di Andrew Dunn, da Wikipedia, CC Attribution-Share Alike 2.0 Generic


Reti sociali e grano tra Gran Bretagna ed Europa: una storia vecchia di 8000 anni

26 - 27 Febbraio 2015
800px-Bouldnor
Una nuova ricerca pubblicata su Science dimostrerebbe che il grano giunse in Gran Bretagna 2000 anni prima dell'arrivo dell'agricoltura, e che i mesolitici Britanni  interagivano con gli Europei neolitici, attraverso complesse reti sociali.
Lo studio ha esaminato il paleosol (ovvero il terreno preservato al di sotto di altri sedimenti) a Bouldnor Cliff, al largo dell'Isola di Wight, ritrovando prove della presenza di grano. Il sito archeologico è difatti sommerso, a causa dell'innalzamento del livello dei mari nei millenni precedenti. La Gran Bretagna non era dunque isolata, ma legata al resto dell'Europa già da allora.
Il grano ritrovato è noto come Einkorn, allora comune nell'Europa meridionale, mentre le popolazioni britanniche svolgevano allora una vita di cacciatori raccoglitori. Secondo gli studiosi, questo sarebbe l'apertura di un nuovo capitolo per la storia britannica ed europea.

[Dall'Abstract:] La transizione da Mesolitico a Neolitico segnò il tempo durante il quale una società di cacciatori raccoglitori diede spazio all'agricoltura, e coincise con l'innalzamento del livello dei mari. A Bouldnor Cliff, un sito archeologico sottomarino al largo dell'Isola di Wight nel Regno, si è preservato del paleosol datato a 8000 anni fa. Si sono analizzati i sedimenti per ricostruire i cambiamenti di fauna e flora durante l'occupazione del sito, prima che fosse sommerso. Si suggerisce un habitat misto di alberi di quercia e piante erbacee. Ad ogni modo, essi provano l'esistenza di grano 2000 anni prima che in Gran Bretagna e 400 anni prima che negli altri vicini siti europei. Questi risultati suggeriscono che sofisticate reti sociali legassero il fronte neolitico nel Sud dell'Europa con le popolazioni mesolitiche del Nord Europa.
Lo studio "Sedimentary DNA from a submerged site reveals wheat in the British Isles 8000 years ago", di Oliver SmithGarry MomberRichard BatesPaul GarwoodSimon FitchMark PallenVincent GaffneyRobin G. Allaby, è stato pubblicato su Science.
Link: Science; University of Warwick 1, 2; Past Horizons; Archaeology News Network
Bouldnor Battery, a Bouldnor Copse, con una panoramica sul Solent. Foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di Ranger Steve.
 


Il tesoro dello Staffordshire rivela i segreti del suo oro

17-20 Ottobre 2014
Il tesoro dello Staffordshire, il più grande ritrovamento di oggetti metallici anglosassoni in oro e argento, svela uno dei suoi segreti meglio custoditi. L'apparenza splendida degli oggetti inganna, visto che gli artigiani conoscevano il modo di far sembrare i metalli impuri come puri.

Leggere di più


Il culto dei morti in epoca vittoriana

9 Ottobre 2014
Segnaliamo l'articolo odierno di Essie Fox su Virtual Victorian, riguardante il culto dei morti in epoca  Vittoriana. Allora, i tassi di mortalità erano molto elevati (sia a livello infantile che in seguito) e non c'era un servizio sanitario nazionale.
A colpire oggi però sono soprattutto le fotografie, che rappresentano i morti e i vivi, non di rado raffigurati (volutamente) in modo etereo o addirittura come ectoplasmi.
Link: The Virtual Victorian


Pubblicati Archivi scolastici britannici precedenti la Prima Guerra Mondiale

25 Settembre 2014
Una prima parte degli archivi e dei giornali scolastici britannici, grazie a The National Archives e Archives and Records Association (ARA) è stata pubblicata questo lunedì.
L'opera di digitalizzazione è stata compiuta da DC Thomson Family History e si può trovare sul sito Findmypast.co.uk.
Link: The National Archives - Blog