La raccolta delle noci dell'albero del burro almeno dall'anno 100 dell'era volgare

21 Marzo 2016

Noci dell'albero del burro. Credit: Courtesy of Daphne Gallagher
Noci dell'albero del burro. Credit: Courtesy of Daphne Gallagher

Il karité, o albero del burro (Vitellaria paradoxa) è un albero diffuso in Africa, le cui noci forniscono il principale olio per cucinare della regione (sotto forma di burro di color avorio), oltre che un sapone vegetale e la materia prima per altri prodotti (creme idratanti, lozioni, ecc.).
Un nuovo studio, pubblicato sul Journal of Ethnobiology, ha esaminato i frammenti carbonizzati dei gusci di noce della pianta, ritrovati in contesti domestici presso il sito di Kirikongo, nel Burkina Faso: questi ultimi erano caratterizzati da strati costruiti uno sopra l'altro per 1600 anni.
Si è concluso che le noci dovevano essere raccolte almeno dal 100 dell'era volgare, e cioè mille anni prima di quanto ritenuto finora. Il sito testimonia pure l'uso continuativo della pianta fino al 1500.
Leggere di più