Cina: ritrovata Yueyang, luogo delle riforme di Shang Yang

19 Gennaio 2016
800px-Shangyang
Sulla base dei caratteri ritrovati su ceramiche, gli archeologi ritengono di aver individuato Yueyang, una delle capitali dello stato di Qin durante il Periodo dei Regni Combattenti (475-221 a. C.), e il luogo ove ebbero luogo le riforme di Shang Yang.
800px-Shaanxi_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Lo statista (398-338 a. C.) diede un importante contributo alla scuola di filosofia cinese nota come Legalismo. Yueyang, localizzata a nord est di Xi'an nella provincia Shaanxi, fu capitale per 35 anni, a partire dal 385 a. C.
Link: en.people.cn 1, 2, 3, 4; China Daily USA via Xinhua.
Statua moderna di Shang Yang, foto di Fanghong, da WikipediaCC BY 2.5.
La provincia Shaanxi, da WikipediaCC BY-SA 3.0, di e caricata da TUBS (This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this: China edcp location map.svg (by Uwe Dedering).)


Il lungo cammino della Cina, prospettive sulla sua unificazione e sulle dinastie Qin e Han

18 Marzo 2015
800px-Jade_dragon
Un team di archeologi dal Field Museum di Chicago, e dall'Università cinese di Shandong, ha esaminato i processi storici che portarono all'unificazione della Cina. Attraverso l'utilizzo di documenti e testimonianze archeologiche, la ricerca ha portato a un riesame di quei processi di consolidamento su scala nazionale e locale. Con la giustapposizione di un'analisi a livello macro e micro, ha documentato l'impatto degli investimenti infrastrutturali, delle tecnologie interattive, delle dottrine ideologiche implementate durante le dinastie Qin e Han, che hanno modellato la Cina in quei secoli. In questo modo è possibile cogliere nuove prospettive riguardo quei secoli.
Il Neolitico in Cina (8000 - 1900 a. C. circa) si caratterizza per una diversificazione nelle fondamenta geografiche e culturali, determinate da tradizioni, stili di vita, regimi di sussistenza e di comando distinti. Durante l'Età del Bronzo (1900 - 221 a. C. circa), ci fu invece un cambiamento profondo che portò al consolidamento e all'espansione politica, oltre che ad un'aumentata interazione, giungendo al culmine col Periodo dei Regni Combattenti. Verso il terzo secolo a. C., la dinastia Qin unificò questi territori, intervenendo anche con investimenti infrastrutturali e altre misure di unificazione, molte delle quali furono mantenute e ampliate nella successiva dinastia Han.
Lo studio "Imperial expansion, public investment, and the long path of history: China’s initial political unification and its aftermath", di Hui FangGary M. Feinman, e Linda M. Nicholas, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States.
Link: Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States; The Field MuseumPast Horizons
Ornamento in giada intagliata raffigurante un drago, Periodo dei regni combattenti, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da Mountain.
 


Mo Tzu e il Moismo

14 Settembre 2014
Oggi, Kenan Malik propone un estratto dal suo libro " - The Quest for a Moral Compass - A Global History of Ethics" nel quale tratta di Mo Tzu, filosofo cinese assai poco noto, ma la cui importanza non sarebbe inferiore a quella di Confucio (Kong).
Vissuto nel periodo dei Regni Combattenti, vi sono molti aspetti incerti circa la sua vita: il suo testo più noto, Mozi, fu probabilmente compilato dai suoi discepoli.
Mo Tzu aveva un'idea pragmatica di altruismo, e distingueva tra principi di parzialità e universalità: abbracciare i secondi significa avere a cuore non solo i propri interessi, ma anche quelli altrui e ridurre, ad esempio, il rischio di guerre.
Mo Tzu criticava Confucio per la sua aderenza al rituale da conservatore, per il suo supporto alla discriminazione sociale e per il suo rifiuto di Dio. Mo Tzu era un ammiratore dell'antichità e potrebbe essere stato il primo filosofo cinese. Gli eventi storici videro però il prevalere del Confucianesimo sul Moismo, troppo radicale e persino pericoloso: il conservatorismo del primo trovò invece un pieno favore presso la Corte Imperiale.
Link: Pandaemonium