Giappone: un vetro proveniente dalla Persia Sasanide?

13 Luglio 2015
600px-Kyoto_in_Kyoto_Prefecture_Ja.svg
Un vetro ritrovato nel santuario di Kamigamojinja a Kyoto, fabbricato tra il sesto e il settimo secolo, corrisponderebbe a un altro manufatto della stessa sostanza, datato ai tempi della Persia sotto la dinastia Sasanide (224/226 - 651 d. C.) e presenterebbe altre caratteristiche simili.
Link: The Asahi Shimbun
Kyoto nella prefettura omonima, di ja: 利用者:Lincun - Japanese wiki [1], da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da Krisgrotius.
 


Siberia: una mummia dalla necropoli di Zeleny Yar

3 Luglio 2015
1024px-Yamalo-Nenets_in_Russia.svg
Una mummia è stata ritrovata presso la necropoli di Zeleny Yar, e apparterrebbe a una civiltà medievale ai limiti dell'Artico, che avrebbe avuto legami con la Persia. Tra i manufatti si sarebbero infatti ritrovate ciotole in bronzo originarie di quella lontanissima area. Nella bara in corteccia di betulla si sarebbe prodotta una mummificazione accidentale grazie al permafrost e al rame sui defunti.

Link: Siberian Times; Daily Mail
Il circondario autonomo Jamalo-Nenec, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di TUBS (TUBS - Opera propria Questo file grafico vettoriale è stato creato con Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. Questa immagine vettoriale include elementi che sono stati presi o adattati da questa:  Russia edcp location map.svg (de Uwe Dedering).)
 


Migrazioni ancestrali in Iran e aplogruppo G1

7 - 13 Aprile 2015
journal.pone.0122968.g001
Alla base dei moderni Iranici esistettero due gruppi differenti in antichità: i nomadi della steppa e contadini sedentari. Uno studio esamina l'aplogruppo G1, alla base dei Iranici aviti.
Leggere di più


La Storia di Oggi: muore l'Imperatore Gioviano

17 Febbraio 2015
Jovian1
Nella giornata di oggi del 364 d. C., moriva in circostanze poco chiare l'imperatore romano Gioviano, eletto dall'esercito in seguito alla morte di Giuliano l'Apostata, avvenuta durante la campagna contro l'Impero Sassanide.
Regnò per appena otto mesi, che furono segnati dal ristabilimento dei privilegi alla Chiesa (pur in un clima di tolleranza), e da un umiliante trattato con la Persia. Si ritiene sia morto a causa di quello che aveva mangiato, o per le esalazioni di un braciere.

Link:
Solido di Gioviano, foto di Rasielda WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da Maderibeyza
 
 
 


Identificato il sigillo personale di Mani

29-30 Ottobre 2014
Mani
Identificato il sigillo personale del profeta Mani, fondatore del Manicheismo. Si tratterebbe di un pendaglio circolare in cristallo, forse incastonato in oro, utilizzato per autenticare scritture e corrispondenza, avrebbe circa 1700 anni. Sul perimetro la scritta "Mani, apostolo di Gesù Cristo". Zsuzanna Gulacsi, professoressa di Studi Comparati Culturali, ha studiato il reperto che si era ritrovato a Parigi nel 1896, e che era sfuggito all'attenzione generale fino a questo momento.
Link: Northern Arizona University; Phys.org; Archaeology News Network
Mani, da WikipediaPublic Domain, caricato da Mladifilozof.